# S T #

87.017

Messaggio concernente opere militari e acquisti di terreno (Programma di costruzioni 1987)

del 9 marzo 1987

Onorevoli presidenti e consiglieri, Ci pregiamo sottoporvi, per approvazione, un disegno di decreto concernente opere militari e acquisti di terreno (programma di costruzioni 1987).

Gradite, onorevoli presidenti e consiglieri, l'espressione della nostra alta considerazione.

9 marzo 1987

1987-198

59 Foglio federale. 70° anno. Voi. I

In nome del Consiglio federale svizzero: II presidente della Confederazione, Aubert II cancelliere della Confederazione, Buser

·

881

Compendio // presente messaggio (programma di costruzioni 1987) propone di stanziare i seguenti crediti d'impegno: Fr.

  1. Opere militari - Opere fortificate e di condotta dell'esercito - Costruzioni per la logistica - Costruzioni per l'istruzione - Progetti diversi di costruzione - Protezione dell'ambiente

362120000 177110000 80180000 43 880 000 32830000 28120000

2. Acquisti di immobili e di terreni

15 000 000

3. Crediti aggiuntivi concernenti progetti già appovati Totale dei crediti d'impegno per la realizzazione di progetti di costruzioni militari

18 590 000

4. Costruzioni per le aziende d'armamento Totale generale dei crediti d'impegno

395 710000 18 500 000 414 210 000

I crediti relativi ai progetti di costruzioni militari e all'acquisto di terreni, di un ammontare totale di 395,71 milioni di franchi, sono ascritti alla rubrica 511.508.01 del preventivo «Costruzioni del Dipartimento militare federale».

Per contro, le fabbriche federali d'armamento finanziano autonomamente i loro investimenti di 18,5 milioni di franchi attraverso i propri introiti.

L'accento principale è posto sulle opere fortificate e di condotta dell'esercito, alle quali è dedicato il 45% dei crediti, ossia un importo di 177 milioni di franchi. Di questo ammontare, 132 milioni di franchi sono destinati a rafforzamenti del terreno, ciò che significa 67 milioni di franchi di più dell'anno precedente. Tra le opere fortificate e di condotta dell'esercito, devono essere menzionati: - l'ampliamento di un'opera per le truppe di tramissione; - la costruzione di posti d'allarme su un aerodromo militare; - una prima quota di 10 milioni di franchi, costituente parte di un programma di rifacimento delle piste sugli aerodromi militari.

Circa il 20% della somma complessiva dei crediti d'impegno sarà utilizzata per l'attuazione di sette progetti destinati alla logistica, in particolare: - la costruzione di un ospedale militare protetto a Nottwil (Lucerna), che deve essere sistemato simultaneamente al centro previsto dalla Fondazione svizzera per i paraplegici;

882

43,9 milioni di franchi, ossia I '11% del credito d'impegno concernono costruzioni destinate all'addestramento. Sette dei nove progetti perseguono lo scopo di migliorare le condizioni di istruzione.

Il concetto di «progetti diversi» comprende segnatamente un credito di programma per provvedimenti di sicurezza negli edifici e negli impianti e un altro per l'adeguamento di immobili in previsione dell'istallazione di apparecchiature per l'elaborazione elettronica dei dati.

Alla protezione della natura, del patrimonio culturale e dell'ambiente è dedicata un 'attenzione particolare. A lle singole progettazioni sono chiamati a collaborare gli organi tecnici competenti della Confederazione, dei Cantoni e dei Comuni. Per questo settore, è prevista una somma di circa 28 milioni di franchi, da riportare su cinque progetti. Come esempio può essere menzionato il rifacimento dell'impianto d'incenerimento dei rifiuti a Thun.

Per l'Ufficio federale della produzione d'armamenti è chiesto un credito d'impegno di 18,5 milioni di franchi, destinato alla costruzione di un edificio per la gestione e il trattamento del materiale nella Fabbrica federale di aeroplani di Emmen.

La fase d'attuazione 1984-1987 del piano direttore dell'esercito è soprattutto imperniata, per quanto concerne il materiale d'armamento, sull'acquisto dei carri 87 Leopard e dei cacciatori di carri. I crediti destinati alle costruzioni militari non hanno quindi potuto essere aumentati rispetto alle due precedenti legislature, per cui risultano limitati ad un importo di 1,3 miliardi di franchi, ripartito su quattro anni. Lo spostamento di mezzi finanziari a favore dell'acquisto di armamenti si manifesta anche nella flessione dell'aliquota percentuale dei crediti di costruzione negli investimenti militari complessivi. Tale aliquota è infatti passata dal 24% circa per la legislatura 1976-1979 al 15% per la legislatura attuale, durante la quale saranno soprattutto finanziati i progetti iscritti nei programmi di costruzione dal 1981 al 1984, ossia: - circa 460 milioni di franchi, per opere fortificate e di condotta dell'esercito; - 340 milioni di franchi, per opere destinate alla logistica, di cui circa 130 milioni di franchi per la costruzione, l'ampliamento e il risanamento di arsenali e di parchi automobilistici dell'esercitò; - 390 milioni di franchi per costruzioni destinate all'addestramento; trattasi soprattutto della nuova piazza d'armi del Reppischtal, dell'ampliamento e del rinnovo delle piazze d'armi di Frauenfeld, Emmen, Mets, Colombier e Thun.

Per diversi motivi, ha invece subito un ritardo considerevole l'attuazione della piazza d'armi di Rothenthurm, del parco di materiale di fortificazione di Bilten e dei capannoni di deposito d'Elgg.

883

La prima priorità in materia di pianificazione delle costruzioni militari è stata conferita alle opere che contribuiscono direttamente al potenziamento della forza combattiva del nostro esercito e senza la cui realizzazione sorgerebbero lacune intollerabili nei nostri preparativi militari. Trattasi: - dei rafforzamenti del terreno, delle opere fortificate e di condotta dell'esercito; - delle opere indispensabili per l'impiego efficace e la protezione dei nostri sistemi d'armi; - degli impianti idonei ad assicurare la logistica, che sono irrinunciabili per garantire un'elevata prontezza d'intervento e una lunga durata d'utilizzazione dei sistemi d'armi costosi; - di impianti speciali nei quali la truppa può essere ottimalmente istruita all'uso dei sistemi esistenti di armi durante il breve tempo disponibile; - degli acquisti di terreno per assicurare l'infrastruttura militare necessaria.

I progetti di costruzione di seconda priorità sono quelli che: - sono richiesti dalle disposizioni legali, in primo luogo nel settore della protezione dell'ambiente e della sicurezza; - contribuiscono ampiamente ad evitare spese o a ridurle e sono necessari per una produzione razionale o per il mantenimento o anzi il potenziamento del valore combattivo delle armi e delle munizioni; - procurano posti di lavoro moderni nelle aziende; - sono dovuti a concessioni nell'ambito dei postulati in favore della protezione della natura e del paesaggio oppure che sono tali da promuovere la buona intesa con i gruppi della popolazione che devono sopportare più degli altri le immissioni causate dalla truppa.

Come sempre i preventivi per gli edifici sono impostati giusta le norme relative alle spese di costruzione del Centro nazionale di studi per la razionalizzazione dell'edilizia. Il messaggio, nel suo capitolo 7, spiega la struttura di queste norme.

884

I

Opere militari

II III

Opere fortificate e di condotta dell'esercito Rafforzamento del terreno (132000000fr.)

L'ammodernamento delle nostre opere di rafforzamento del terreno continua conformemente alle concezioni su cui si basano gli sbarramenti confinari e i settori di difesa combinata dell'Altopiano. Questi concetti si fondano, a loro volta, su analisi topografico-militari, come anche sul principio generale del rafforzamento permanente del terreno. I provvedimenti prospettati sono volti a potenziare notevolmente la possibilità di difesa onde permettere alla truppa di sopravvivere al fuoco nemico.

Il credito d'impegno proposto è utilizzato per: - L'ulteriore ampliamento dell'infrastnittura di condotta dell'esercito.

È previsto di costruire o di trasformare opere destinate alla condotta, a livello superiore, delle unità dell'esercito e dei reggimenti, come anche di proseguire l'ampliamento dei collegamenti militari per cavo tra le posizioni di sbarramento e gli impianti di comando.

È prevista la costruzione di rifugi, barricate nel terreno, sbarramenti anticarro, e l'erezione o la trasformazione di opere per la fanteria, la sistemazione di opere minate per completare la rete distruttiva, come anche l'adeguamento di opere esistenti e di sbarramenti anticarro ai mutamenti della rete stradale.

Sono previsti impianti complementari per i lanciamine di fortezza e per la trasformazione di opere fortificate.

I rifugi e le posizioni di armi saranno costruiti in forma di opere normalizzate in calcestruzzo. Le dimensioni dei locali, gli impianti tecnici e le attrezzature saranno limitati allo stretto necessario. Le opere dovranno offrire una protezione efficace contro gli effetti delle armi moderne.

I rafforzamenti del terreno verranno attuali in fasi successive, la cui sequenza verrà determinata dalle priorità tattiche ed operative; i lavori renderanno necessario lo stanziamento di un nuovo credito d'impegno di 132 milioni di franchi.

Qualora i progetti di rafforzamento implicassero modifiche del paesaggio o del patrimonio culturale, saranno consultati gli organi cantonali competenti.

112

Ampliamento di un impianto destinato alle truppe di trasmissione (20 400 000 fr.)

Uno dei gruppi di trasmissione dell'esercito non dispone di locali protetti per i suoi calcolatori, che sono sistemati attualmente in un edificio amministrativo.

Quale nuova ubicazione potrebbe essere scelta la superficie di un edificio 885

esistente, destinato all'istruzione delle truppe di trasmissione. Per altro, l'immobile acquistato a tal fine nel 1971 e 1972 dalla Confederazione non risponde più alle esigenze attuali, sia dal profilo dell'esercizio, sia da quello dello spazio.

È dunque indispensabile costruire, da un lato, un rifugio sotterraneo protetto comportante un settore d'esercizio per il collocamento dei sistemi elettronici e delle attrezzature d'elaborazione dei dati, come anche un settore per l'alloggio di 158 persone e, dall'altro, due padiglioni in superficie comprendenti accantonamenti e locali di istruzione per 96 militari, uffici per il comando della scuola, magazzini per il materiale di corpo e d'istruzione, come anche locali d'infrastruttura. Inoltre, dovranno essere rifatte altre costruzioni, opere e istallazioni, nonché istituito un collegamento alla rete di antenne direzionali.

I competenti uffici della Confederazione e del Cantone, come anche le autorità comunali sono stati informati al riguardo e nessun ente si è opposto. La buona intesa con le autorità comunali è stata favorita dalla considerazione degli oneri inerenti alla viabilità e alle evacuazioni.

Le spese d'esercizio dell'impianto ammontano annualmente a circa 580000 franchi.. Della manutenzione è incaricato il personale dell'impianto d'addestramento esistente.

Costi

Fr.

Terreno (urbanizzazione) Lavori preparatori Edifici e rifacimento delle costruzioni esistenti Attrezzature d'esercizio Sistemazioni esterne, compreso il collegamento alla rete d'antenne direzionali Spese accessorie Alimentazione centrale Protezione IEMN Imprevisti Mobilia

289 000 800 000 12 019 000 1 586 000

Credito d'impegno

20 400 000

113

2 410 000 129 000 473 000 705 000 914 000 1 075 000

Costruzione e miglioramento dei posti d'allarme su aerodromi militari (6 230 000 fr.)

Per motivi tattici, è indispensabile che gli aerei da combattimento attribuiti alla difesa aerea possano decollare immediatamente dopo un ordine di intervento.

Occorre quindi che essi vengano preparati su piazzuole speciali all'esterno delle caverne o dei rifugi. In questo modo è garantito l'elevato grado di preparazione richiesto.

886

Ampliamento di un impianto per le truppe di trasmissione

I posti dall'allarme sono costruiti con elementi di cemento prefabbricati e ricoperti di terra; essi sono provvisti di un portale e di piste di collegamento e dispongono degli impianti necessari per l'approvvigionamento con corrente elettrica e le telecomunicazioni. Per altro sono protetti dai tiri diretti dell'aviazione, come anche dalle schegge di bombe. Per la costruzione di queste opere, riguardo alle quali le autorità cantonali e comunali sono state informate, deve essere ancora acquistato il terreno necessario.

Con decreto federale del 17 dicembre 1980 (FF 1980 III 1466), avete approvato la sistemazione di questi posti d'allarme su tre aerodromi militari. Con la presente proposta chiediamo la costruzione di due rifugi supplementari su un quarto aerodromo militare. Prevediamo inoltre di dotare di portali rafforzati due altri aerodromi militari.

In ulteriori programmi di costruzioni, vi proporremo la sistemazione di analoghi posti d'allarme su altri aerodromi militari.

Posti d'allarme Fr.

Costi

Terreno, compreso l'acquisto Lavori preparatori Edifici Attrezzature d'esercizio Sistemazione esterne Imprevisti Mobilia

580 000 500 000 3 003 000 285 000 1 170000 216000 20000

Totale

5 774 000

Credito d'impegno

114

Portali

Totale

h'r.

Fr.

456 000

456 000

580 000 500 000 3 459 000 285 000 1 170000 216000 20 000 6 230 000 6 230 000

Costruzione di una pista di riserva su un aerodromo militare (4 530 000 fr.)

In caso di guerra, occorre contare con l'eventualità che taluni nostri aerodromi militari vengano parzialmente distrutti nonostante la DCA. Mediante l'allargamento delle piste di rullaggio esistenti, possono essere create possibilità supplementari di atterraggio e di decollo. Le piste complementari consentiranno di riprendere rapidamente il servizio di volo dopo una distruzione della pista principale e di procedere ai necessari lavori di riparazione senza interruzione del traffico.

La costruzione di siffatte piste è già stata accordata finora a tre aerodromi militari, l'ultima volta mediante il decreto federale del 19 dicembre 1985 (FF 1986 I 77). Il presente programma prevede la costruzione, mediante l'allargamento di una pista di rullaggio esistente, di una pista di riserva su un nuovo aerodromo. L'opera non cagionerà nessuna immissione supplementare per la re-

gione. Il credito comprende d'altronde provvedimenti di protezione fonica per due case d'abitazione appartenenti ad aziende agricole. L'Ufficio cantonale della sistemazione del territorio e le autorità comunali sono già state informate al riguardo. Simili costruzioni sono previste anche per altri aerodromi militari; i crediti corrispondenti saranno chiesti in un prossimo messaggio.

Costi

Fr.

Terreno Lavori preparatori Lavori di genio civile e sistemazioni esterne Imprevisti

300 000 499 000 3 542 000 189000

Credito d'impegno

4 530 000

115

Istallazione di radar d'atterramento su aerodromi militari (3 950 000 fr.)

Considerate le eccellenti esperienze fatte, sugli aerodromi militari, con le attrezzature di radar d'atterramento (Quadradar), i vostri Consigli hanno autorizzato, con decreto federale del 5 ottobre 1983 concernente il programma d'armamento del 1983 (FF 1983 III 891), l'acquisto di quattro impianti di Quadradar supplementari; tutti gli aerodromi di guerra e d'allenamento saranno così equipaggiati con questi sistemi d'atterramento, indispensabili quando manca la visibilità. Le possibilità d'intervento dell'aviazione militare vengono quindi notevolmente migliorate, soprattutto di notte, ma anche di giorno se la visibilità non è buona. L'istallazione di due attrezzature di radar d'atterramento su due aerodromi e di due altre istallazioni mobili su quattro aerodromi esige i seguenti provvedimenti edilizi: - sistemazione di fondamenta nei luoghi previsti; - allargamento delle guaine di cavo già esistenti e posa di nuove guaine tra i luoghi degli impianti e il posto di comando; - istallazione di una cabina di ripartizione delle linee per ogni impianto; - istallazione di un gruppo emittente-ricevente con antenne.

Occorre inoltre raggruppare in un locale d'interpretazione dei dati e di operazione gli apparecchi dei due radar d'atterramento utilizzati permanentemente sull'aerodromo di allenamento di Dübendorf.

Gli impianti non esigono superfici considerevoli di terreno e possono essere generalmente collocati sull'area stessa degli aerodromi. Per il caso in cui risultasse necessario, per motivi tecnici, ricorrere a terreni privati, sono già state discusse possibili soluzioni.

L'istallazione di radar d'atterramento esige un credito d'impegno di 3 950 000 franchi.

889

116

Rinnovo dei sistemi di piste su aerodromi militari (10000000 fr.)

Durante l'ultima guerra e immediatamente dopo, il rivestimento erboso dei vecchi terreni d'aviazione fu sostituito con piste a rivestimento duro. A cagione della penuria, a quell'epoca, di materiali edili, fu necessario ridurre notevolmente lo stato dei rivestimenti. Pertanto, soprattutto sulle piste più vecchie si constatano presentemente danni sempre più numerosi, dovuti sia all'invecchiamento e all'usura degli impianti, sia ai pesi viepiù elevati degli aerei e al gelo..

Affinchè sia nuovamente garantita la sicurezza dei voli e per ridurre le spese di manutenzione, è dunque indispensabile procedere ai seguenti lavori sulle piste di decollo e di rullaggio di parecchi aerodromi militari: - consolidamento delle piste di decollo e delle piste di rullaggio mediante la posa di nuovi rivestimenti nelle zone in cui la portata è insufficiente; - posa di un intonaco sui rivestimenti vecchi, levigati e molto fissurati; - posa di rivestimenti isolanti sulle superfici danneggiate dal gelo e screpolate; - livellamento delle superfici e riparazione delle giunture dei rivestimenti.

Per motivi finanziari, sono fonora stati eseguiti soltanto i lavori più urgenti sulle piste degli aerodromi di guerra e degli aerodromi principali d'allenamento* Con i decreti federali del 26 settembre 1979 (FF 1979 II 942), del 25 gennaio 1982 (FF 1982 I 181) e del 28 settembre 1983 (FF 1983 III 893) i vostri Consigli hanno stanziato i primi crediti per un totale di 5 milioni di franchi.

Fino ad oggi, mediante questi importi, ha potuto essere sostituito soltanto il 7% delle superfici avariate.

Il rapido degrado dello stato dei rivestimenti rende ora inevitabile un rinnovo globale delle piste, il cui costo è valutato a 42 milioni di franchi. Per motivi finanziari, tattici e tecnici, questa attuazione deve avvenire in fasi successive.

Lavori preparatori Rinnovo delle piste di decollo e delle piste di rullaggio Imprevisti Credito d'impegno

12

Costruzioni logistiche

121

Costruzione di un ospedale militare protetto a Nottwil (Lucerna) (29 800 000 fr.)

310 000 9210000 480 000 10 000 000

Spetta al servizio sanitario dell'esercito completare la rete degli ospedali civili con ospedali militari. Le ubicazioni devono essere scelte in modo che ogni paziente possa essere ospedalizzato entro sei ore.

890

Sinora sono stati realizzati o sono in cantiere dieci ospedali militari di base parzialmente o interamente protetti. Con l'ultimo programma di costruzioni del 1986 (FF 1986 III 337) fu autorizzata la costruzione dell'ospedale militare protetto di Muotathal. La concezione degli ospedali militari protetti in vigore attualmente non potrà essere attuata, in mancanza di mezzi finanziari, entro un termine più o meno breve. Di conseguenza, è stato elaborato un nuovo concetto di costruzione che, tenuto conto del quadro finanziario attuale, potrà essere realizzato nei prossimi 25 anni.

L'ospedale militare protetto di Nottwil proposto sarà costruito congiuntamente con il centro che la Fondazione svizzera per paraplegici intende costruire sul medesimo terreno. L'ubicazione si trova in un settore operativo importante di combattimento del corpo d'armata di campagna 2, all'interno del triangolo delimitato dalle città di Olten, Brugg e Lucerna.

Per la costruzione dell'ospedale militare sono determinanti le seguenti ragioni: - in questo settore tattico importante dev'essere urgentemente colmata una lacuna ai fini di essere in grado di provvedere ai pazienti in caso di guerra; - soltanto un cantiere in comune con quello della Fondazione svizzera per paraplegici consentirà di ridurre i costi dell'urbanizzazione e del volume dell'opera dell'ospedale militare mediante la riunione delle esigenze analoghe a livello di locali ed equipaggiamenti. L'urbanizzazione in comune del terreno da costruzione e la soppressione d'indennità di scarico o di perdita di entrate consentono di ridurre di 900 000 franchi i costi dell'ospedale militare. Il centro per paraplegici potrà far uso degli equipaggiamenti e degli apparecchi in tempo di pace. Esso contribuisce perciò con una somma di 1 350 000 franchi ai costi di costruzione. Esso ha parimente la possibilità d'utilizzare settori dell'ospedale militare, contro fatturazione delle spese d'esercizio, per alloggiare gli invalidi e i loro accompagnatori che partecipano a manifestazioni sportive per gli invalidi o di natura simile. A sua volta, la truppa può utilizzare, in caso di guerra, i locali degli scantinati contigui del centro per paraplegici. L'ospedale militare può essere quindi ridotto di un volume corrispondente. L'uso complementare dell'ospedale militare permetterà di evitare i danni che si riscontrano abitualmente in caso d'immobilizzazione, di limitare le spese di manutenzione e di aumentare lo stato di funzionamento. Iniziando contemporaneamente i lavori di costruzione, sarà infine possibile evitare che i pazienti del centro per paraplegici abbiano a subire le conseguenze dei rumori e di altre immissioni di cantiere; - inoltre, il centro di paraplegia sarà completato con un centro di formazione per l'aiuto in caso d'urgenza la cui costruzione avrà luogo simultaneamente, sotto la direzione della Croce Rossa Svizzera. Grazie a questi due centri, l'istruzione in tempo di pace dei militari del servizio sanitario potrà essere concepita in modo più pratico. L'occasione è unica nel suo genere.

L'ospedale militare sotterraneo di tre piani comprende i settori seguenti: - settore di ospedalizzazione con 524 letti in totale, comprendente un settore degli esami con laboratorio medico, chimico e radiografico, sale d'operazione con possibilità di trattamenti pre e postoperatori, una sala di risveglio 891

con 24 letti, una stazione di cure intense di 20 letti, nonché un'unità di cura normale di 480 letti in tutto; - settore d'esercizio comprendente una farmacia d'ospedale, un deposito centrale del materiale sanitario, le cucine, i refettori e le sale di soggiorno; - settore del personale con alloggio per due terzi dell'effettivo del personale e tutti i vani annessi indispensabili; - settore di comando; - settore tecnico con riscaldamento e ventilazione, approvvigionamento elettrico di soccorso, preparazione dell'acqua, riserve d'acqua e di carburanti.

In occasione dell'assemblea informativa del 28 aprile 1986, le autorità comunali hanno informato la popolazione di Nottwil sui progetti di costruzione civili e militari. L'ospedale militare è per di più iscritto nel piano direttore del Cantone di Lucerna.

L'ospedale militare sarà gestito, durante il servizio attivo, dal pertinente gruppo d'ospedale attribuitogli. In tempo di pace, l'opera sarà utilizzata anche da altri gruppi d'ospedale e servirà all'organizzazione di ulteriori corsi d'istruzione delle truppe sanitarie e del servizio della Croce Rossa. Inoltre, in caso di catastrofe, l'ospedale potrà servire al ricovero di pazienti.

A lavori ultimati, il terreno della Fondazione per paraplegici sarà affittato ad uso agricolo o per altri scopi. Le spese d'esercizio dell'opera ammontano annualmente a circa 100000 franchi.

Costi

Fr.

Terreno Lavori preparatori Opera sotterranea Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio

1 420 000 1 000 000 23 330 000 1310 000 500 000 1 180 000 2410000

Totale Partecipazione della Fondazione svizzera per paraplegici

31 150 000 1 350 000

Credito d'impegno

29 800 000

122

Costruzione di un deposito di carburante nell'Altopiano (2 850 000 fr.)

Allo scopo di migliorare il rifornimento della truppa con carburanti e lubrificanti, occorre, secondo il concetto del sostegno 77, costruire depositi sotterranei decentralizzati atti a raccorciare le vie di rifornimento. Tenuto conto di detto concetto, sinora sono stati autorizzati tre nuovi depositi, l'ultima volta nell'ambito del programma di costruzione del 1983 (FF 1983 III 893). L'im892

pianto proposto con il presente messaggio sarà costruito nel settore della zona territoriale 2.

Il programma comprende la costruzione di serbatoi per il carburante sotterranei, superfici di deposito per i lubrificanti nonché gli attrezzi necessari all'esercizio e alla manutenzione. È previsto un rifugio per dodici persone. Il terreno necessario ha potuto essere acquistato nel 1986 con l'approvazione dell'ufficio cantonale di pianificazione territoriale competente.

Le entrate e le uscite di carburante avvengono mediante camion cisterna, mentre la consegna alla truppa è fatta con bidoni, riempiti con pompe mobili. L'area di distribuzione serve nel contempo di rampa da carico e consente il trasbordo razionale dei carburanti.

Le PTT contribuiscono in ragione del 50% ai costi di costruzione. In contraccambio, esse possono disporre della metà dei carburanti depositati.

Costi

Fr.

Terreno (urbanizzazione) Lavori preparatori Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Lavori del genio civile Imprevisti Mobilio

110 000 25 000 550 000 2 500 000 2 135 000 300 000 80000

Totale dei costi Partecipazione PTT

5 700 000 2 850 000

Credito d'impegno

2 850 000

123

Costruzione di un padiglione di deposito sulla piazza d'armi di Mels (4400000 fr.)

Nel corso degli anni settanta si sono stabilite le opere che è necessario costruire nella regione di Mels per l'Intendenza del materiale da guerra, il Corpo delle guardie di fortificazione e i corsi delle truppe da fortezza. Occorre segnatamente trasformare l'esercizio dell'arsenale di Mels-Walenstadt in un centro per il servizio dei veicoli a motore. Per ragioni finanziarie, la sistemazione generale sarà attuata in parecchie tappe.

L'ampliamento e il risanamento dell'arsenale di Mels sono stati autorizzati nell'ambito del programma di costruzioni del 1978 (FF I978 II 893). È stato così possibile trasformare un edificio di officine esistenti, di costruire una nuova officina a usi multipli e di ingrandire l'edificio amministrativo. Nel 1980 ha fatto seguito la costruzione di un capannone polivalente per l'istruzione delle truppe da fortezza a Wartau presso Mels (FF 1980 III 1466). Infine, con il decreto federale del 28 settembre 1983 (FF 1983 III 893) è stata autorizzata la costruzione 893

di un campo militare, di un impianto di serbatoi di approvvigionamento, di un centro di prova degli autoveicoli nel perimetro dell'arsenale e la trasforma/ione della caserma.

La costruzione del centro di prova fu il primo passo in vista di un centro di servizio per i veicoli a motore nell'arsenale di Mels. Nella circostanza è stato possibile riorganizzare il servizio di manutenzione. L'attribuzione di 300 veicoli suppletivi al posto di riparazione di Mels assicura il pieno impiego del centro di servizio. Le aree di deposito disponibili non bastano tuttavia che per una parte dei veicoli. La costruzione del padiglione proposto permetterà di creare i posti mancanti per il deposito centrale dei veicoli a motore. Il nuovo capannone di deposito sarà costruito all'interno del perimetro dell'esercizio dell'arsenale di Mels, nelle immediate vicinanze del centro di prova e di controllo. Gli impianti esistenti potranno perciò essere utilizzati in modo ottimale. Il programma delle costruzioni comprende: - un padiglione di deposito di due piani, di una superficie di circa 3300 m 2 , per 420 veicoli e rimorchi circa; - 3200 m 2 di superficie di parcheggio all'aperto.

La costruzione del padiglione di deposito concluderà la sistemazione generale della piazza d'armi di Mels.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio

12 000 3 380 000 158 000 450 000 140 000 200 000 60 000

Credito d'impegno

4 400 000

124

Costruzione di due magazzini protetti per le munizioni (28 600 000 fr.)

Con i programmi d'armamento degli ultimi anni è stato proposto l'acquisto di ingenti quantità di munizioni. Le granate acquistate segnatamente per gli obici blindati e i carri Leopard nonché i razzi guidati Dragon causano un importante bisogno di nuovi locali di deposito protetti nella regione dell'Altopiano.

La scelta giudiziosa dell'ubicazione mira a raccorciare le vie di rifornimento e, di conseguenza, a garantire la disponibilità rapida della munizione. Il deposito adeguato della munizione accelera la fornitura alla truppa.

Le dimensioni e la superficie dei locali, le installazioni e la concezione di queste opere devono essere conformi alle prescrizioni tecniche per l'immagazzinamento delle munizioni. In occasione della scelta dell'ubicazione e dello studio 894

dei progetti, si è tenuto conto non soltanto delle considerazioni militari, ma parimente dei criteri geologici e statici, della sicurezza verso l'esterno e delle misure atte a salvaguardare il paesaggio. L'esercizio e la manutenzione delle opere in tempo di pace sono assunte dall'Intendenza del materiale da guerra.

Per la costruzione di un deposito per le munizioni sotto roccia nella regione dell'Altopiano, hanno potuto essere trovati, in collaborazione con le autorità, due luoghi appropriati. La scelta definitiva dell'ubicazione sarà fatta nel 1987.

L'ubicazione per la costruzione di un deposito sotterraneo per le munizioni nella Svizzera orientale si trova in una regione boschiva. Le trattative per l'acquisto del terreno sono in corso e la domanda di disboscamento è stata presentata. La superficie che ricopre l'opera sarà rimboscata a lavori ultimati.

Deposito per le munizioni sotto roccia nella regione dell'Altopiano Fr.

Deposito per le munizioni sotterraneo nella Svizzera orientale

Totale

Fr.

Fr.

Raccordo alle tubazioni delle opere Lavori preparatori Opera Sistemazioni esterne Costi accessori .

...

Imprevisti Mobilio

250 000 50000 16353000 1 179000 80000 1 809 000 580 000

447 000 483 000 6 048 000 384 000 32000 606 000 300 000

697 000 533 000 22 400 000 1 563 000 112000 2415000 880 000

Totale

20 300 000

8 300 000

28 600 000

Costi

Credito d'impegno

125

28 600 000

Risanamento di quattro opere sotterranee per il sostegno (5 390 000 fr.)

Diversi impianti sotterranei per il sostegno, vecchi in parte di più di 35 anni, devono essere sottoposti a un risanamento importante. I crediti annuali di manutenzione non sono sufficienti per effettuare i lavori indispensabili di rimessa in buono stato. Occorre, con il presente messaggio, procedere al risanamento di tre opere sotterranee e adeguare un impianto alle esigenze in materia di sicurezza. La rimessa in buono stato di altre opere sarà chiesta mediante i programmi di costruzioni ulteriori.

Opera nella regione dell'Altopiano bernese (2 750 000 fr.)

Il terreno instabile sul quale è costruita questa opera di 40 anni ha causato forti deformazioni del suolo dei locali. Gli appoggi delle volte in cemento armato 895

sono in parte danneggiati e spostati, di modo che esiste un pericolo di crollo.

Occorre quindi costruire nuovi elementi di sostegno. Il suolo dell'opera dev'essere ricostruito allo scopo di neutralizzare le pressioni idràuliche e d'impedire futuri sollevamenti.

Opera nel l 'Oberland bernese (830 000 fr.)

Il materiale depositato in una camera dell'opera in questione ha subito corrosione. Infatti, malgrado gli apparecchi mobili destinati a lottare contro l'umidità, essa rimane superiore al 70%. Per rimediare a tale inconveniente, occorre sostituire, su tutta la lunghezza del soffitto e del deposito, le lastre di eternit ondulato vecchie di 40 anni, divenute porose, con una volta in materia sintetica.

Opere nella Svizzera centrale (530000fr.)

Vecchi di 70 anni, i binari in una galleria di circolazione accusano, su parecchie centinaia di metri, abbassamenti e irregolarità di scartamento. La causa del cattivo stato dei binari va ricercata nell'usura nonché nell'abbassamento delle fondamenta. I binari sono utilizzati per trasporti pesanti di munizioni e devono quindi essere rinnovati.

Opera nei pressi di un aerodromo militare (1280000 fr.)

Questo deposito di munizioni dev'essere adeguato alle disposizioni in vigore sulla sicurezza. Unitamente ad altre misure, occorre segnatamente ripartire regolarmente le munizioni su tutti i locali. I provvedimenti seguenti sono necessari a livello di costruzione: · - demolizione di circa 250 caselle in calcestruzzo e di tramezze in cemento armato; - sostituzione della gru a ponte; - sostituzione di un portone avvitato con una porta scorrevole d'acciaio mossa da forza pneumatica; - adeguamento dell'illuminazione al nuovo dispositivo d'immagazzinamento e alle disposizioni sulla sicurezza.

Costi

Opera Opera Opera Opera

fr.

nell'Altopiano bernese nell'Oberland bernese nella Svizzera centrale in prossimità di un aerodromo militare

Credito d'impegno

896

2 750 000 830 000 530 000 1 280 000 5 390 000

126

Misure di protezione concernenti depositi di munizioni e opere per il sostegno sotterranei (5 150000 fr.)

Per la lotta contro gli incendi nei depositi di munizioni sotterranei è necessario ricorrere a anidride carbonica. 36 vecchie opere non sono ancora equipaggiate di un impianto automatico antincendio. Esse dispongono per contro di tubazioni che permettono di far capo al gas antincendio. In caso d'incendio tuttavia, le bombole di gas compresso devono essere in parte trasportate su lunghe distanze per essere allacciate alle condotte. La perdita di tempo che ne risulta non permette di conformarsi alla sicurezza che si impone.

Nella prima tappa, occorre equipaggiare 18 opere con impianti antincendio stazionari interamente automatici. La trasformazione delle 18 altre opere sarà proposta con un messaggio ulteriore.

Costi

Fr.

Tubazioni nelle opere Lavori di sistemazione Imprevisti Impianti antincendio

'...

Credito d'impegno

127

30 000 2 553 000 447 000 2 120 000 5 150 000

Potenziamento dell'approvvigionamento dell'esercito con gas compresso (3 990 000 fr.)

14 depositi per le bombole di gas compresso (3 020 000 fr.)

Numerose truppe hanno bisogno di diversi gas compressi, segnatamente di ossigeno, azoto e acido carbonico. Questi gas devono essere depositati in quantità sufficiente nelle bombole di gas compresso. La costituzione di riserve è in funzione delle necessità e delle possibilità di sostituzione in caso di difesa. Per ragioni di sicurezza, i depositi devono rispondere a esigenze particolari concernenti la costruzione nonché la distanza minima in rapporto a edifici pubblici, abitazioni e cantieri; essi devono essere provvisti d'impianti elettrici a prova di esplosione, di sufficiente ventilazione e di parafulmine.

Con i decreti del 3 ottobre 1974 (FF 1974 II 795) e del 27 settembre 1977 (FF 1977 III 271) concernenti le opere militari e gli acquisti di terreno, avete autorizzato la costruzione di 22 depositi per le bombole di gas compresso. Si tratta di costruzioni leggere standardizzate, isolate e ben ventilate. Per un buon adattamento ai luoghi previsti, sono stati scelti modelli di 100 a 200 m2, a uno o due piani, provvisti o no di rampa e della superficie necessaria all'immagazzinamento.

60 Foglio federale. 70° anno. Voi. I

897

Il presente messaggio propone la costruzione di un'ultima serie di 14 di detti depositi.

Montaggio di filtri AC negli impianti di produzione di gas compresso (800 000 fr.)

Nel caso di difesa, l'esercito deve assicurare l'approvvigionamento in ossigeno e azoto facendo ricorso ai propri impianti di produzione, visto che la produzione privata è riservata alla protezione civile e all'economia di guerra. I due gas sono prodotti con aria liquida, la cui temperatura è precedentemente abbassata a meno 190° C. Corpi estranei, come ricadute radioattive o aggressivi chimici di combattimento, possono gelare le valvole e quindi interrompere la produzione. Allo scopo di ottenere una disponibilità elevata degli impianti, occorre montare filtri di protezione AC. I costi comprendono l'acquisto e il montaggio dei filtri, nonché gli adeguamenti degli edifici.

Installazione di posti di travaso di anidride carbonica (170000 fr.)

L'esercito utilizza anidride carbonica in molti impianti antincendio come agente di spegnimento o come gas propulsivo di mezzi di spegnimento che sono la polvere, l'acqua polverizzata e la schiuma. Per approvvigionare l'esercito nel caso di difesa, sono immagazzinate riserve di anidride carbonica in batterie di bombole. Allo scopo di rimettere in buono stato gli equipaggiamenti di spegnimento dopo l'uso, le bombole vuote devono essere di nuovo riempite con anidride carbonica liquefatta nei posti di travaso.

Gli impianti e gli apparecchi tecnici sono forniti sottoforma di elementi isolati su palette e accoppiati nelle opere corrispondenti. La sistemazione di posti di travaso necessita alcuni adeguamenti che riguardano gli edifici e la tecnica della sicurezza nelle opere e nei locali previsti a tale scopo.

Costi

Fr.

14 depositi per bombole di gas compresso Montaggio di filtri AC negli impianti di produzione di gas compresso ...

Installazione di posti di travaso di anidride carbonica

3 020 000

Credito d'impegno

3 990 000

13 131.

800 000 170000

Costruzioni destinate all'addestramento Ampliamento dell'impianto di tiro di Chésopelloz FR (2 650 000 fr.)

La piazza di tiro di Chésopelloz, che appartiene alla Confederazione, è utilizzata in primo luogo per i tiri al poligono dalle scuole reclute della piazza d'armi di Friburgo. Per di più, essa offre buone condizioni per l'addestramento della 898

fanteria, grazie alla struttura favorevole del terreno che permette l'uso simultaneo di parecchi posti di lavoro su un settore ridotto. L'attuazione del presente progetto deve permettere di rimediare principalmente ai difetti che accusa lo stand di tiro a 300 metri. Occorre segnatamente accrescere la capacità dell'impianto, che è insufficiente, e di limitare l'inquinamento fonico.

Il programma di costruzione comprende: - sostituzione della tettoia dello stand di tiro con un edificio massiccio atto ad attuare i rumori; - montaggio, nel poligono esistente, di 18 bersagli muniti di un sistema elettronico per marcare i colpiti; - costruzione di un locale polivalente, di un deposito per bersagli e d'impianti sanitari; - costruzione di un magazzino normalizzato per le munizioni, di un piano, di circa 200 m 2 di superficie; - sistemazioni esterne e misure di sicurezza.

La pianificazione è avvenuta in collaborazione con gli uffici competenti del Cantone e della Confederazione. Le autorità dei Comuni confinanti sono favorevoli all'ampliamento dello stand.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio

,

Credito d'impegno

132

'

60 000 1 364 000 362 000 655 000 31 000 146 000 32 000 2 650 000

Ricostruzione dell'accantonamento militare Schrina sulla piazza d'armi di Walenstadt (6 800 000 fr.)

Le piazze di tiro sull'alpe Schrina, Grund, Schwaldis e Sais, che appartengono alla Confederazione e il cui uso è regolato sulla base di contratti a lunga scadenza, sono utilizzati durante circa 12 settimane all'anno dalle scuole di tiro e inoltre anche dalle scuole e dai corsi d'ufficiali.

Con l'acquisto di terreno avvenuto all'epoca sull'alpe di Schrina, è stato possibile acquistare anche un vecchio edificio di cura e dei suoi locali annessi, allo scopo di utilizzarlo come accantonamento militare. Alle autorità politiche è stata assicurata la gestione ulteriore del ristorante. L'edificio principale venne distrutto da un incendio nella notte dal 6 al 7 luglio 1982.

899

Accantonamento militare Schrina sulla piazza d'armi di Walenstadt

È previsto di costruire le opere seguenti per alloggiare le truppe che si esercitano sulle piazze di tiro, nonché per la gestione ulteriore del ristorante: - accantonamento per 140 uomini e locali annessi indispensabili; - ristorante con refettorio per la truppa; - alloggio per il locatario del ristorante, il quale si assume contemporaneamente la carica di custode dell'accantonamento militare.

Costi

Fr.

Terreno Lavori preparatori Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio

61 000 103 000 4 575 000 674 000 493 000 90 000 95 000 319 000 390 000

Credito d'impegno

6 800 000

133

Impianti destinati all'addestramento per le scuole di automobilisti di fanteria sulla piazza d'armi di Wangen sull'Aar (8 500 000 fr.)

Le scuole degli automobilisti di fanteria della piazza d'armi di Wangen sull'Aar sono alloggiate nella caserma comunale e nella Zollhaus. La caserma, opportunamente rinnovata dal Comune, è stata affittata da allora alla Confederazione.

L'addestramento relativo al servizio degli autoveicoli avviene in una scuderia comunale vicina alla stazione di Wangen, sulle piazze di parcheggio e di istruzione di Moos, presso la congiunzione all'autostrada, a Chleihölzli sulla piazza di parcheggio della pista d'istruzione alla guida fuoristrada, nonché sulla rete stradale della regione. Il Comune di Wangen desidererebbe utilizzare il più presto possibile, per i suoi propri bisogni, le scuderie affittate alla Confederazione. D'altra parte, non è più possibile imporre ulteriormente ai quartieri d'abitazione gli inconvenienti di un importante traffico militare. Inoltre, la Zollhaus, appartenente alla Confederazione, costruita direttamente in aggiunta alla caserma comunale, è in cattivo stato e dev'essere rinnovata. Sono previsti i lavori seguenti: - costruzione di un nuovo impianto destinato all'addestramento di una compagnia nel Chleihölzli, in sostituzione delle scuderie comunali. Esso comprende un edificio per l'insegnamento con un padiglione, magazzini per il materiale d'istruzione e i carburanti, un locale combinato per la teoria e i pasti, nonché installazioni sanitarie e due piazze per l'istruzione; 901

Questa strada si trova sul territorio comunale di Wiedlisbach. Essa sarà allargata a 5,2 m e munita di un rivestimento duro; - risanamento della Zollhaus con l'inserimento di accantonamenti, di un refettorio per gli ufficiali e i sottufficiali superiori, di uffici per lo stato maggiore della scuola e di magazzini per due compagnie.

Il progetto è urgente visto che il Comune di Wangen sull'Aar mette a disposizione della Confederazione già da 10 anni le sue scuderie a titolo provvisorio. Il rinnovamento della Zollhaus, che merita di essere conservata, permetterà di migliorare le condizioni insoddisfacenti d'alloggio su questa piazza d'armi.

Costi

fr.

Terreno Lavori preparatori Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Strada Costi accessori Imprevisti Mobilio

1 553 000 63 000 3 722 000 2 000 2 200 000 165 000 495 000 300 000

Credito d'impegno

8 500 000

134

Costruzione di un padiglione multiuso sulla piazza d'armi di Dübendorf (2 520 000 fr.)

Già dal 1968, sono stati costruiti su diverse piazze d'armi e di tiro 40 padiglioni multiuso. La costruzione di 3 padiglioni multiuso è stata approvata l'ultima volta nell'ambito del programma di costruzione del 1985 (FF 1986 I 77). Oltre alla loro utilizzazione come padiglioni per lo sport e l'addestramento, essi servono anche all'organizzazione di manifestazioni militari e civili.

A Dübendorf, una sala multiuso è stata costruita nel 1975 sul terreno della caserma degli aspiranti. Molto presto si è però constatato che era necessario un secondo padiglione per le scuole e i corsi delle truppe d'aviazione e della difesa contraerea.

Per soddisfare le loro esigenze, i due Comuni citati hanno chiesto la costruzione di un padiglione più grande. Essi prenderanno a loro carico le spese supplementari di 590000 franchi che ne derivano.

902

Parte della Confederazione Parte normalizzata Fr.

Parte dei Comuni

Totale

Fr.

Fr.

Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio

1 750 000 120000 370 000 40 000 120000 120000

552 000 10000

2 302 000 130000 370 000 40000 148 000 120000

Totale Partecipazione dei Comuni

2 520 000

590 000

Costi

28000

Credito d'impegno

135

3 110000 590 000 2 520 000

Costruzione di impianti destinati all'addestramento su tre piazze d'esercitazione (5 030 000 fr.)

La messa a disposizione della truppa di opere e d'impianti destinati all'addestramento al combattimento di località e negli immobili corrisponde a uno dei bisogni più urgenti dell'istruzione. Inoltre, occorre completare gli impianti per l'addestramento al combattimento su diverse piazze d'armi e di tiro affinchè sia possibile utilizzarle più razionalmente. Con il presente messaggio vi proponiamo la sistemazione di opere a tale scopo sulle piazze d'armi di Liestal e di Wil presso Stans, nonché sulla piazza di tiro di Fasiswald-Spittelberg.

Piazza d'armi di Liestal BL (820 000 fr.)

Sulla piazza d'armi cantonale di Liestal, sul terreno dell'Oristal appartenente alla Confederazione, saranno costruite opere per il combattimento negli immobili e piste di combattimento comprendenti fosse, terrapieni e imbuti; essi serviranno all'addestramento fondamentale della tecnica di combattimento con munizione marcante. L'ampliamento è necessario perché la vecchia piazza d'istruzione in vicinanza della caserma di Liestal viene sempre più utilizzata a scopi civili e quindi non è più disponibile per l'istruzione della truppa.

Piazza d'armi di Wil presso Stans NW (1410000 fr.)

Sulla piazza, d'armi cantonale di Wil presso Stans occorre costruire gli impianti seguenti: - opere per il combattimento negli immobili, destinati all'addestramento fondamentale della tecnica di combattimento con munizione marcante; 903

Le opere sono situate in prossimità della caserma e sulla piazza di tiro di Gnappi. L'uso di dette piazze è regolato a lunga scadenza nel contratto concernente la piazza d'armi.

Piazza di tiro di Fasiswald-Spittelberg SO (2 800 000 fr.)

Il terreno della piazza di tiro di Fasiswald-Spittelberg di una superficie di 225 ettari è stato acquistato nel corso degli anni sessanta dalla Confederazione e da allora sistemato per tappe, in parte dalle truppe del genio, per l'addestramento delle truppe di fanteria. Il risanamento della piazza di tiro è stato approvato nell'ambito del programma di costruzioni del 1981 (FF 1982 I 181). Il risanamento comprendeva l'ammodernamento e l'ampliamento della fattoria di Fasiswald, il risanamento delle piazze e delle strade, nonché il completamento e il miglioramento degli impianti d'approvvigionamento idrico ed elettrico.

La piazza, di tiro è intensamente utilizzata. La costruzione di un impianto per il combattimento di località migliorerà notevolmente le possibilità d'istruzione.

Essa permetterà di esercitare il combattimento nelle località e negli immobili, fino a livello di sezione compreso, con munizione da combattimento. Sono previsti quattro edifici ripartiti lungo una strada. Nel sottosuolo sarà sistemato un locale con gli impianti sanitari. Inoltre, saranno costruite posizioni per le armi e trincee. La forma degli edifici è stata adattata al paesaggio locale in collaborazione con gli organi cantonali della protezione della natura e del paesaggio.

Piazza d'armi di Liestal Piazza d'armi di Wil presso Stans Piazza di tiro di Fasiswald-Spittelberg

820 000 1 410 000 2 800 000

Credito d'impegno

5 030 000

136

Ammodernamento di una tenuta locata sulla piazza di Drognens FR (3 480 000 fr.)

All'inizio degli anni sessanta la Confederazione acquistò il terreno necessario alla costruzione ulteriore della piazza di Drognens. All'epoca, oltre ad altri immobili, venne acquistato anche la tenuta in affitto Suard. Il terreno entro il perimetro della piazza d'armi adibito a scopi agricoli è attualmente gestito da due agricoltori. Una perizia relativa al concetto della gestione agricola, effettuata

904

Bâtiment d'exploitation

Remise Maison d'habitation

Bâtiments existants

Tenuta locata sulla piazza d'armi di Drognens

in collaborazione con le autorità cantonali competenti, ha mostrato che le due fattorie possono assicurare una buona base d'esistenza alle due famiglie di contadini.

Gli edifici esistenti sulla tenuta Suard sono in cattivo stato e non consentono un lavoro razionale; essi non rispondono per niente alle prescrizioni minime di sicurezza e alle disposizioni sulla protezione delle acque. Il loro risanamento costerebbe di più della loro demolizione e sostituzione con nuove costruzioni.

Perciò, per l'esercizio degli 84 ettari con più di 100 unità di bestiame grosso sono previste le costruzioni seguenti: - una casa bifamiliare comprendente camere supplementari per gli impiegati celibi; - un edificio di gestione agricola comportante gli equipaggiamenti necessari per il bestiame e le riserve di foraggio; - una rimessa per i veicoli e le macchine agricole; - lavori di sistemazione esterni, nonché una fossa per il letame e il liquame.

Lavori preparatori Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio

76 000 2 283 000 462 000 374 000 54 000 48 000 178 000 5 000

Credito d'impegno

3 480 000

137

Costruzione di un poligono di tiro sulla piazza d'armi di Sand presso Berna (4 650 000 fr.)

Le scuole e i corsi della piazza d'armi di Berna dispongono attualmente, per l'addestramento al tiro, del poligono Oberfeld a Ostermundigen nonché di uno stand aperto nel perimetro della piazza di tiro di combattimento di Sand. L'uso dello stand di Oberfeld è regolato da un contratto tra il Comune di Berna, come proprietario del terreno, le società di tiro della citta di Berna associate, come proprietarie degli edifici, e la Confederazione.

Il poligono di Oberfeld può essere utilizzato dalle scuole e dai corsi militari ancora soltanto in misura limitata. Infatti, la popolazine confinante esercita, già da parecchio tempo, una forte opposizione contro l'organizzazione di tiri e il rumore che ne consegue. Nella regione non esistono altri poligoni di tiro. L'impianto di tiro, appartenente alla Confederazione, sulla piazza d'armi di Sand è troppo piccolo. Inoltre, esso può essere utilizzato unicamente vietando l'uso 906

di una grande parte degli impianti vicini destinati all'addestramento. Queste limitazioni non sono più tollerabili.

Per diverse ragioni, è previsto di trasferire, nel corso dei prossimi anni, nella caserma di Berna le scuole delle truppe del sostegno che sono attualmente ancora stazionate nella città di Friburgo. Occorre quindi che prima sia trasferita la fanteria sulla piazza d'armi di Sand. Le accresciute esigenze relative al tiro delle scuole delle truppe del sostegno non potranno più essere coperte a Ostermundigen.

Di conseguenza, è divenuto inevitabile costruire un nuovo poligono di tiro per le truppe stazionate a Berna o a Sand. Sono state esaminate parecchie ubicazioni. Al riguardo è risultato che soltanto un'ubicazione situata sul terreno della Confederazione a Sand poteva entrare in linea di conto, sia per riguardo alla popolazione, sia per ragioni relative alla protezione dell'ambiente. L'ubicazione scelta entro il perimetro del Deposito di cavalli di rimonta rappresenta la migliore soluzione sia dal punto di vista dell'utilizzazione della piazza d'armi, sia da quello delle condizioni concernenti la protezione contro i rumori. Le autorità civili approvano la costruzione del citato poligono di tiro.

Tenuto conto degli effettivi militari e dei programmi di tiro prescritti, occorre costruire gli impianti seguenti: - un poligono comprendente un locale multiuso semplice e gli impianti sanitari; - uno stand di tiro a 300 m comprendente 24 bersagli equipaggiati di un sistema elettronico per marcare i colpiti; - uno stand per il tiro alla pistola con 2 carrelli a ognuno 5 bersagli per il tiro di duello a 25 m e 4 bersagli scorrevoli a 50 m; - una strada di accesso di 200 m e 60 posti di parcheggio, di cui 24 muniti di un rivestimento duro; - di pareti di protezione contro i rumori e di parapalle alti e bassi allo scopo di rafforzare la sicurezza.

Le società di tiro potranno parimente fare uso del poligono sempre che esso non sia occupato dalla truppa. Il progetto prevede, per le società civili, quattro bersagli mobili per il tiro alla pistola fuori del servizio a 50 m, uno sportello per la consegna della munizione e un locale con gli armadi per la munizione.

L'utilizzazione dell'impianto sarà fatturato alle società conformemente alle tariffe del regolamento su le tasse e gli emolumenti.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Pareti e parapalle Costi accessori Imprevisti Mobilio

242 000 1 924 000 753 000 1 363 000 103 000 215 000 50 000

Credito d'impegno

4 650 000 907

Poligono di tiro sulla piazza d'armi di Sand presso Berna

138

Impianti destinati all'addestramento delle scuole delle truppe del materiale sulla piazza d'armi di Thun; 2a tappa (5400000 fr.)

Poiché l'istruzione, relativa ai sistemi d'arma come il carro armato 87 Leopard, delle reclute artigiani di truppa diventa sempre più complicata, mentre la sua durata rimane invariata, occorre acquistare mezzi ausiliari appropriati allo scopo d'impartire l'insegnamento in modo razionale. L'istruzione deve quindi essere fatta su modelli. Thun è la piazza ideale per istruire i meccanici di truppa sui veicoli blindati, poiché l'infrastruttura d'istruzione delle scuole delle truppe blindate stazionate sulla piazza, può parimente essere utilizzata durante determinate fasi di questa formazione.

Con il decreto federale del 19 dicembre 1985 (FF 1986 I 77) avete autorizzato la realizzazione della prima tappa dell'impianto «Zollhaus» destinato all'addestramento delle truppe del materiale sul carro 87 Leopard e sull'obice blindato M 109. Detto impianto comprende, per il carro 87 Leopard, locali d'istruzione per i meccanici d'apparecchi di condotta del tiro e per i meccanici dei pezzi.

La truppa potrà disporre dell'edificio a contare dalla metà del 1988.

La seconda tappa di costruzione che vi proponiamo con il presente messaggio è necessaria per assicurare l'istruzione dei meccanici e degli elettricisti di carri.

Il materiale d'istruzione occorrente è stato acquistato contemporaneamente ai carri nell'ambito del programma d'armamento del 1984. Esso sarà installato provvisoriamente in locali esistenti, fino al momento della messa in servizio di edifici adeguati. Ne risultano inevitabili limitazioni nell'andamento dell'esercizio.

Il programma di costruzione della 2a tappa prevede: - un padiglione per l'istruzione con locali annessi per i meccanici dei carri.

Esso servirà ugualmente al montaggio definitivo dei gruppi motori del carro 87 Leopard. Questo settore dell'edificio deve essere isolato a causa del forte rumore che fanno i gruppi motori in marcia; - un padiglione per l'istruzione con locali annessi per gli elettricisti dei carri.

In detto padiglione saranno montati in modo fisso due apparecchi elettrici d'addestramento con calcolatore di comando e altri mezzi ausiliari didattici; - locali generali per le teorie e gli impianti sanitari.

Con la messa in servizio delle opere della seconda tappa di costruzione, saranno colmate tutte le necessità in locali per l'istruzione degli artigiani di truppa adibiti al carro 87 Leopard.

909

*o

o

··* 2 a tappa - Programma di costruzioni 1987 .<

Impianti per l'istruzione delle scuole delle truppe del materiale sulla piazza d'armi di Thun 2 a tappa

Costi

.

Lavori preparatori Edifici Equipaggiamenti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

139

:

Fr.

:

129 000 3 343 000 633 000 391 000 111 000 160 000 233 000 400 000 5 400 000

Ampliamento della rete delle piste per i blindati sulla piazza d'armi di Thun; l a tappa (4 850 000 fr.)

La rete delle piste per i blindati sulla piazza d'armi di Thun è stata costruita, durante parecchie tappe tra il 1958 e il 1970, per l'istruzione dei conducenti di veicoli cingolati o ruotati. All'epoca, circa 300 veicoli a cingoli erano stazionati nel contempo a Thun per l'addestramento. Attualmente ve ne sono circa 370.

Tale numero passerà a 400 dopo l'introduzione del carro 87 Leopard, e ciò malgrado l'eliminazione del carro 55/57 Centurion. A questo effettivo occorre aggiungere i veicoli ruotati delle scuole e dei corsi stazionati sulla piazza d'armi. Inoltre, la rete delle piste per blindati è utilizzata dalle divisioni tecniche dell'Aggruppamento dell'armamento, in vista di collaudare veicoli di ogni tipo, e serve, infine, da via di collegamento con impianti decentralizzati.

Le strade nella regione di Thun sono fortemente sollecitate dal traffico militare. Le accresciute esigenze della scuola di guida, segnatamente con veicoli cingolati, non devono gravare ulteriormente la rete delle strade pubbliche. Perciò, è assolutamente necessario aumentare la capacità della rete delle piste per i blindati appartenente alla Confederazione. Le piste esistenti devono essere allargate su singoli tronchi per consentire ai cingolati di incrociarsi. L'ampliamento comprende: - l'allargamento della pista a 9,40 m nella regione dell'Auwald; - l'ampliamento della rampa Stäghalten, eccettuati i tornanti; - l'allargamento della pista a 9,40 m nella regione di Mühlematt. Ciò permetterà di rafforzare la sicurezza della circolazione su questo tronco di pista, utilizzato tanto dal traffico militare quanto da quello civile.

Con un'unica eccezione, l'ampliamento della rete delle piste per i blindati avrà luogo su terreno appartenente alla Confederazione. Nella regione dell'Auwald, occorrerà acquistare terreno dal Cantone di Berna. Tutti gli studi relativi all'allargamento della pista nella regione dell'Auwald e al decongestionamento della circolazione nella regione di Mühlematt sono avvenuti in collaborazione con il Cantone di Berna e il Comune di Thierachern.

911

I provvedimenti citati consentono di eliminare le strettoie più importanti e di aumentare la capacità della pista. Le esperienze mostreranno se, nel corso di una seconda tappa, sarà necessario ampliare altre parti della pista per i blindati.

Costi

Lavori preparatori Lavori del genio civile Costi accessori Imprevisti

35 000 4 505 000 10 000 300 000

Credito d'impegno

4 850 000

14 141

Progetti diversi di costruzione Rinnovo dell'infrastruttura degli edifici dell'Ufficio federale di topografia a Wabern presso Berna (3 230 000 fr.)

Gli edifici dell'Ufficio federale di topografia sono composti di un settore amministrativo, costruito tra il 1939 e il 1941, e di una vecchia fabbrica, la cui origine risale alla prima guerra mondiale, trasformata in tipografia. In questi ultimi tempi, con i fondi preventivati per le costruzioni, abbiamo potuto rimediare a diverse lacune. Sono stati ad esempio rinnovati il centralino telefonico, l'impianto di reperimento delle persone, il distributore principale di corrente elettrica e il tetto piano della tipografia, con la sistemazione, nella soffitta, di un appartamento per il portinaio.

Deve ora essere provvisto ai seguenti restauri: - l'impianto di climatizzazione della tipografia, che risale al 1954, deve essere sostituito in quanto esige frequenti riparazioni, è poco economico dal profilo energetico e fornisce prestazioni insufficienti; - il rifugio non è più conforme alle prescrizioni attuali. In particolare, il tetto deve essere prolungato onde assicurarne l'accesso anche se dovesse crollare l'edificio amministrativo; - grazie a diverse trasformazioni, i locali di taluni servizi potranno essere ridistribuiti e adeguati alle esigenze attuali. Infatti, i locali ospitanti gli impianti elettronici d'elaborazione dei dati (impianti EED) devono essere raggruppati e quello delle conferenze utilizzato come posto di lavoro degli informatici.

Per le conferenze verrà sistemato uno spazio nelle soffitte. Infine, i locali destinati agli archivi verranno disposti più razionalmente su una superficie ridotta; - i vecchi impianti a corrente forte devono essere rinnovati; - i dispositivi attuali antincendio sono insufficienti, per cui occorre istallare appositi avvertitori nei locali a rischio elevato, soprattutto nella tipografia e nel deposito di carta, nonché creare settori antincendio con porte ignifughe, onde garantire le possibilità d'uscita.

912

Costi

Fr.

Climatizzazione Locali del rifugio Trasformazioni dell'immobile Impianti a corrente forte Dispositivi antincendio

l 650 000 110 000 200 000 760 000 510 000

Credito d'impegno

142

.'

3 230 000

Misure di sicurezza in edifici e impianti (8 500 000 fr.)

In seguito effrazioni commesse negli edifici e negli impianti, molteplici opere hanno dovuto essere riesaminate per quanto concerne la loro sicurezza generale e le possibilità di scassi in particolare. Dall'esame è emerso che diversi arsenali, depositi di carburante, aerodromi, officine, magazzini, come anche talune piazze d'armi e di tiro sono vulnerabili al riguardo oppure non corrispondono più alle attuali concezioni in materia di sicurezza d'esercizio negli stabilimenti e negli impianti.

Per essere meglio in grado di proteggere il materiale particolarmente minacciato, occorre dotare taluni immobili di locali a prova di scasso, rafforzare le pareti e gli accessi, istallare strumenti di controllo e d'allarme e migliorare i dispositivi di chiusura degli edifici e degli impianti. Trattasi inoltre di riparare cinte di protezione o di collocarne nuove laddove mancano.

Oltre a queste misure di sicurezza, taluni edifici devono essere muniti di dispositivi antincendio. In particolare, occorre procedere al completamento o alla costruzione di muri o chiusure tagliafuoco, al rinnovo di riscaldamenti comportanti pericoli d'incendio e al collocamento di avvertitori d'incendi. Devono parimente essere presi provvedimenti di prevenzione degli infortuni, come l'adeguamento di porte ribaltabili alle prescrizioni dell'lNSAI, la sostituzione di ascensori e di montacarichi e la sistemazione di dispositivi d'aspirazione dei gas nelle officine di manutenzione dei motori.

Trattasi di alcuni adeguamenti di minore importanza degli edifici, che finora venivano generalmente aggiudicati separatamente, nella misura in cui non potevano essere eseguiti nell'ambito di modifiche o di rinnovi più rilevanti. L'esperienza ha però dimostrato che tali mandati devono essere esaminati, aggiudicati ed eseguiti preferibilmente nel quadro di una vasta realizzazione, in modo da assicurare un'esecuzione accurata, razionale e parsimoniosa.

Una prima fase consentirà di prendere le seguenti misure di sicurezza: - collocamento di dispositivi di sicurezza in undici posti di comando del corpo delle guardie di fortificazioni, come anche in due edifici ospitanti impianti di collegamento radio con le ambasciate; 61 Foglio federale. 70° anno. Voi. I

913

I costi di questi provvedimenti di sicurezza di prima urgenza ammontano a 8 500 000 franchi.

143

Adeguamento di edifici per la sistemazione di impianti EED (7 500 000 fr.)

In seguito all'introduzione d'impianti EED, gli edifici di diversi servizi devono essere adeguati come segue: - nel settore dell'approvvigionamento, la gestione dei carburanti e del materiale sarà eseguita mediante calcolatori. Devono pertanto essere acquistate e montate colonne di benzina appositamente previste per il self-service, adattati i locali per l'impianto di calcolatori, istallati raccordi elettrici e linee di trasmissione di dati, come anche adeguata l'illuminazione dei locali in cui sono previsti gli apparecchi; - nel quadro dell'intendenza del materiale da guerra, devono essere installati, in più di trenta stabilimenti, impianti EED per il sistema di pianificazione e di raccolta dei dati. Una parte considerevole di questi dispositivi tecnici può essere utilizzata, dopo una mobilitazione di guerra, per i bisogni delle truppe di sostegno; - la concezione dell'elaborazione elettronica dei dati dell'Ufficio federale degli aerodromi militari comprende i settori seguenti: gestione del materiale, pianificazione e controllo della produzione, raccolta di dati aziendali, sistema di pianificazione, di sorveglianza e di informazine mediante calcolatore. Risulterà pertanto necessario adattare gli edifici, migliorare l'approvvigionamento con energia, climatizzare i locali e prendere i necessari provvedimenti di sicurezza. Inoltre, occorrerà istallare gli impianti EED e le linee per la trasmissione delle informazioni ed adeguare i posti di lavoro per un'agevole utilizzazione degli schermi.

Il credito d'impegno di 7 500 000 franchi consentirà d'eseguire i lavori d'adeguamento di prima urgenza.

144

Costruzione di un centro d'esercizio e di deposito a Delémont (8 900 000 fr.)

Le attuali baracche della base d'esercizio del corpo delle guardie di fortificazione in Delémont dovranno essere demolite, entro il 1989, per la costruzione della strada di circonvallazione. D'altro canto va rilevato che i locali in parte 914

affittati, dell'Intendenza del materiale di guerra, del Commissariato centrale di guerra 4e del Comando della brigata di confine in questa regione sono insufficientemente adeguati. La soluzione più vantaggiosa per rimediarvi consisterebbe nella costruzione di un'edificio comune d'esercizio e di deposito. L'attuazione di questo progetto presenta molteplici vantaggi per quanto concerne l'acquisto del terreno, l'urbanizzazione, la sicurezza e l'uso comunitario delle officine e dei locali per il personale. Poiché né l'Intendenza del materiale da guerra, né il Commissariato centrale di guerra occupano personale a Delémont, i compiti d'esercizio e di sorveglianza possono essere assunti dal personale del settore delle fortificazioni 113.

II progetto verrà realizzato sul perimetro di una fabbrica inutilizzata da più di venti anni, già acquistata dalla Confederazione. I vecchi uffici d'esercizio della fabbrica possono essere adeguati per le esigenze del corpo delle guardie di fortificazione e del comando della brigata di frontiera. Per contro, i vecchi locali di fabbricazione sono inutilizzabili, per cui è previsto di sostituirli con una nuova costruzione. Il fondo è situato nella zona industriale ed è sufficientemente urbanizzato.

Il progetto copre in particolare i seguenti bisogni: - base d'esercizio per il settore di fortificazioni 113, con uffici e officine; - immagazzinamento di riserve obbligatorie del Commissariato centrale di guerra, conformemente alla concezione di sostegno 77. Può pertanto essere rinunciato all'immobile affittato a Courgenay, inadeguato per l'immagazzinamento di derrate alimentari; - immagazzinamento del materiale di corpo e degli assortimenti di materiale del genio delle truppe stazionate nel Cantone del Giura; infrastruttura per la smobilitazione e il ristabilimento della truppa; centralizzazióne del materiale di corpo. Questo ultimo provvedimento consentirà di destinare ad altri usi otto depositi attuali o di rinunciarvi nella misura in cui siano stati presi in affitto; - uffici per il comando di una brigata di confine in tempo di pace.

Per quanto concerne le costruzioni, il progetto prevede i provvedimenti seguenti: - risanamento e trasformazione dell'edificio amministrativo attuale, al fine di soddisfare i bisogni del settore di fortificazioni 113 e di una brigata di confine; - demolizione del vecchio edificio di fabbricazione; - costruzione di un deposito a due piani onde ricavare i locali necessari per l'Intendenza del materiale di guerra e il Commissariato centrale di guerra.

915

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Attrezzature d'esercizio Sistemazioni esterne Spese accessorie Imprevisti Mobilia

650 000 5 510 000 610 000 1 120 000 210 000 440 000 360 000

Credito d'impegno

145

,

8 900 000

Credito complessivo per il risanamento d'immobili e per il miglioramento delPinfrastruttura della piazza d'armi di Thun (4 700 000 fr.)

Mediante provvedimenti strutturali, in diversi edifici della piazza d'armi di Thun devono essere migliorati taluni procedimenti di lavoro irrazionali, creati nuovi locali ed eliminate condizioni igieniche insufficienti. Il progetto prevede adeguamenti negli edifici seguenti: Ex magazzino di sussistenza dell'esercito (1 725 000 fr.)

Grazie al trasferimento del magazzino di sussistenza dell'esercito di Thun a Brenzikofen sono divenuti liberi due depositi raccordati alla ferrovia, che ora occorre trasformare per poi utilizzare come officine e magazzini dell'intendenza della piazza d'armi. Per altro, i depositi di materiale e di mobilia della caserma, finora distribuiti in diverse piazze d'armi, verranno centralizzati in questo stesso luogo. Con questi provvedimenti, potranno essere introdotti procedimenti di lavoro e d'esercizio semplificati. Inoltre, la truppa potrà disporre dei locali della caserma I, finora utilizzati dall'Intendenza della piazza d'armi.

Caserma degli ufficiali (280 000 fr.)

Al pianterreno devono essere sostituite le finestre e gli avvolgibili. Risulterà così migliorata l'isolazione termica e rafforzata la sicurezza contro le effrazioni.

Caserma I (1 703 000 fr.)

In seguito al raggruppamento dei magazzini dell'Intendenza della piazza d'armi nel vecchio deposito di sussistenza, diventeranno liberi spazi, che secondo il progetto dovranno essere trasformati in refettori per circa 260 uomini 916

e in magazzini per beni d'approvvigionamento e materiale da cucina. L'attuazione di questi provvedimenti migliorerà le condizioni insoddisfacenti dei refettori e della cucina della truppa, che potrà così essere vettovagliata con due servizi, invece degli attuali tre.

Occorrerà inoltre rinnovare una vecchia cucina di truppa con i suoi locali annessi. La dimensione dei locali consente tanto di provvedere in loco all'istruzione dei futuri capicucina militari della scuola di sottufficiali, quanto di utilizzare gli spazi come cucina di truppa per due unità.

Caserma Dufour (992000 fr.)

L'accantonamento di soccorso nel solaio deve essere risanato. I miglioramenti dei locali consistono nell'isolamento termico, nel rifacimento delle pareti e del sottotetto, come anche nel restauro degli impianti elettrici.

Il pianoterra, destinato all'istruzione dei capicucina, verrà dotato di una lavastoviglie. L'uso corretto delle moderne attrezzature di cucina negli accantonamenti della truppa è uno dei presupposti per una sensibile riduzione delle spese di riparazione e di manutenzione, le quali, sovente, sono appunto dovute a inadeguate manipolazioni. L'apparecchio in questione consentirà parimente di lavare le stoviglie di circa 650 militari che prendono i pasti nella caserma Dufour.

Costi

Fr.

Vecchio magazzino di sussistenza dell'esercito Caserma degli ufficiali Caserma I Caserma Dufour

1 725 000 280 000 1 703 000 992 000

Credito d'impegno

4 700 000

15 151

Protezione dell'ambiente Risanamento di un impianto di deposito per carburanti nelF Oberland bernese (3 800 000 fr.)

L'impianto costruito nel 1940/41, comprendente cisterne interrate di una sola parete, deve essere adeguato alle nuove prescrizioni su la sicurezza e la protezione delle acque. Per motivi di sicurezza, hanno già dovuto essere messi fuori servizio un impianto di travaso e due serbatoi. Il restauro prevede pertanto le costruzioni seguenti: - trasformazione, mediante la posa di un manto esterno, delle cisterne semplici in serbatoi a doppia parete, con sistema di controllo delle fughe. A tale scopo le cisterne devono essere disotterrate; - sostituzione delle condotte interrate con tubi a doppia parete; 917

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Attrezzature d'esercizio Sistemazioni esterne Spese accessorie Imprevisti

535 000 391 000 1 983 000 705 000 36 000 150 000

Credito d'impegno

3 800 000

152

Risanamento dell'impianto di incenerimento dei rifiuti a Thun (2 500 000 fr.)

Il riscaldamento centrale delle aziende militari della Confederazione e della piazza d'armi di Thun è stato costruito tra il 1971 e il 1975 e ampliato nel 1977.

Nella prima fase di costruzione è stato istallato un forno per l'incenerimento dei rifiuti, che presentemente non soddisfa però più le prescrizioni in materia di inquinamento atmosferico, in quanto, con le sue immissioni, molesta gli abitanti dei quartieri vicini. Per ovviare a questa situazione, devono essere presi i provvedimenti seguenti: - acquisto e montaggio di un sistema di purificazione dei fumi; - rifacimento dei rivestimenti del forno; - montaggio di un dispositivo d'aspirazione delle ceneri; - impianto di una parete di filtraggio delle ceneri nel locale del riscaldamento, adeguamento di porte, allargamento del piazzale di deposito coperto di 140 m2 e sistemazione di un posto di lavaggio dei contenitori raccordato alla canalizzazione.

L'impianto, oltre che a ridurre i costi d'esercizio e a risparmiare 550 tonnellate di olio da riscaldamento, consente l'evacuazione razionale dei rifiuti combustibili, come anche la distruzione di atti e di materiale militare che non può essere rivenduto. Per altro, scemerà il volume dei rifiuti che devono essere trasportati alla discarica di Uttigen.

918

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Sistemazioni esterne Spese accessorie Imprevisti

21 000 2 304 000 30 000 27 000 118 000

Credito d'impegno

2 500 000

153

Dispositivi antincendio e sistemazione di un poligono di tiro sulla piazza d'armi di Isone (5 720 000 fr.)

La piazza d'armi di Isone comprende, oltre alle caserme, diversi poligoni di tiro e piazze d'esercizio, utilizzati dai granatieri di stanza e dalle truppe esterne. Gli esercizi di tiro hanno già frequentemente provocato incendi nelle foreste, che però hanno sempre potuto essere domati prima d'avere cagionato danni considerevoli. Per evitarli, occorre adottare i seguenti provvedimenti: - costruzione di tre bacini d'acqua per l'approvvigionamento degli elicotteri e dei veicoli stradali impiegati nello spegnimento; - costruzione di due strade, compreso il rafforzamento di un ponte esistente, per facilitare alle squadre di pompieri l'accesso alle zone d'incendio. Queste strade, oltre che a costituire una barriera tagliafuoco, potranno essere utilizzate per la gestione forestale.

La piazza di tiro dell'Alpe Serdena è accessibile da alcuni anni per strada ed offre così condizioni ideali per l'istruzione al combattimento con munizione di guerra. Mancano però gli impianti che consentono un lungo stazionamento in tende di una compagnia. Per rimediare a questa lacuna, sono previsti i provvedimenti seguenti: - rifacimento di una baracca; - rafforzamento della volta di pietra di una stalla d'alpeggio, adibita presentemente a magazzino del materiale di truppa; - costruzione di un piccolo edificio di servizio, comprendente impianti igienici e un magazzino di munizioni.

919

Dispositivi antincendio

Costi

Fr.

Edifici ...

Bacini d'acqua d'estinzione e strade Spese accessorie Imprevisti Mobilia ...

Totale Credito d'impegno

154

Sistema?ione delta piazza di tiro Alpe Serdena Fr.

898 000

Totale

Fr.

898 000

4 010 000 70000 420 000

155 000 6000 1 1 1 000 50000

4 165 000 76000 531 000 50000

4 500 000

1 220 000

5 720 000 5 720 000

Dispositivi antincendio sulla piazza d'armi di St. Luzisteig (3 700 000 fr.)

I poligoni di tiro della piazza d'armi di St. Luzisteig, grazie alla loro bassa altitudine, possono essere utilizzati durante 230 giorni circa all'anno. Essi non servono esclusivamente alle scuole reclute della piazza d'armi ma, in particolare, anche ai numerosi corsi della scuola di tiro di Waldenstadt, come anche per parecchi corsi di ripetizione. Conseguentemente assumono una notevole importanza per l'esercito. Le caratteristiche del luogo consentono inoltre l'impiego di razzi teleguidati d'esercizio Dragon e il tiro di munizioni di guerra con altre armi anticarro. Numerose altre piazze di tiro non offrirebbero le stesse possibilità, cosicché risulterebbe assai arduo trasferire le esercitazioni in altre regioni.

Gli esercizi di tiro militare con munizione di guerra hanno però già provocato numerosi incendi in boschi e cespugli circostanti. Già dopo gli incendi del 1981 e del 1983, la Confederazione aveva assicurato il Principato del Liechtenstein che avrebbe migliorato i dispositivi di protezione sulla piazza di tiro di Ansvviesen. A tale scopo, nel preventivo delle costruzioni per il 1986 è stata accordata una somma di 530 000 franchi per l'impianto di dispositivi di lotta contro il fuoco. L'incendio del 5 dicembre 1985 ha evidenziato la necessità di aumentare drasticamente la portata dei provvedimenti previsti, nonché l'urgenza della loro realizzazione.

Nel gennaio del 1986, le autorità competenti hanno assicurato il Principato del Liechtenstein e il Cantone dei Grigioni che ancora lo stesso anno, sulla piazza d'armi di St. Luzisteig, sarebbero state attuate ampie misure di protezione antifuoco. Questi dispositivi sono stati elaborati in comune con gli organi tecnici del Cantone dei Grigioni e dei Comuni della regione.

In primo luogo, è stata migliorata l'organizzazione della piazza di tiro e sono state ridisciplinate le competenze del personale locale. Il corpo pompieri della 920

piazza d'armi è stato dotato di un nuovo veicolo antincendio e di uno speciale equipaggiamento radio. È stata inoltre rinnovata l'attrezzatura del deposito attuale.

Tenuto conto dell'urgenza abbiamo approvato, il 1° maggio 1986, l'ampliamento del progetto per un importo di 3 700000 franchi. Visto l'articolo 26 capoverso 4 della legge federale del 18 dicembre 1968 sulla gestione finanziaria della Confederazione e d'intesa con la Delegazione delle finanze dei vostri Consigli, abbiamo inoltre liberato un importo di 1 570 000 franchi per l'inizio immediato dei lavori. Questa somma, dall'estate 1986, ha permesso l'esecuzione delle opere e degli impianti seguenti: - costruzione di vie d'accesso nella foresta situata sotto Guscha e miglioramento della strada esistente; - rifacimento dell'impianto di captazione di una sorgente e costruzione di un nuovo serbatoio a Guscha; - estensione della rete di idranti e rafforzamento dell'impianto di allarme fuoco sulla piazza di tiro di Auswiesen.

La parte rimanente del credito d'impegno permetterà, nel corso di una seconda tappa di sistemazione, di realizzare i seguenti provvedimenti antincendio: - costruzione di una stazione di captazione d'acqua e di un serbatoio, come anche adeguamento dei serbatoi esistenti nel Fläscherberg; - costruzione di un nuovo sistema di idranti a monte dei poligoni di tiro Arozen e Valsagära, come anche rafforzamento delle istallazioni d'allarme fuoco su queste piazze di tiro; - rifacimento di una condotta a pressione di una lunghezza di 950 m, tra la stazione di pompaggio di Fläscherallmend e il serbatoio situato sopra la caserma di St. Luzisteig, come anche sostituzione delle pompe.

Il costo complessivo del progetto è di 4230000 franchi.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Provvedimenti di protezione contro l'incendio Spese accessorie Imprevisti

95 000 3 723 000 72 000 340 000

Spese di costruzione ./. Somma accordata nel preventivo di costruzioni del 1986 . . .

4 230 000 530000

Credito d'impegno

3 700 000

921

FL

Zone protégée contre les incendies

AROZEN VALSAGAERA '.

Ì Provvedimenti antincendio sulla piazza di tiro di St. Luzisteig 922

155

Ripari antivalangari sul poligono di tiro per blindati di Hinterrhein (12400000fr.)

Grazie alla particolare configurazione del terreno, il poligono di Hinterrhein, appartenente alla Confederazione, è l'unica piazza che consente ai carri in movimento di tirare munizioni di guerra su bersagli mobili a distanze ottimalmente efficaci. Essa è utilizzata dalle scuole e dai corsi, come anche dall'Aggruppamento dell'armamento per eseguire determinati tiri di prova. La truppa dovrebbe bensì poter utilizzare questa piazza da marzo a dicembre, ma il pericolo di valanghe limita, anzi impedisce tale impiego, poiché la via d'accesso attraversa la zona minacciata.

Per rafforzare la sicurezza sulla piazza di tiro, a livello dell'organizzazione e del materiale sono risultate necessarie le misure seguenti: - organizzazione del servizio valanghe in collaborazione con quello dell'esercito e informazione permanente della truppa sui pericoli corrispondenti; - consegna alla truppa di apparecchi di rilevamento delle .persone disperse e messa a disposizione di materiale di salvataggio; - provocazione artificiale di valanghe mediante lanciamine di 12 cm, a partire da posizioni preparate, e sgancio di cariche esplosive da elicotteri.

I dispositivi antivalangari che vi proponiamo con il presente messaggio concernono i provvedimenti seguenti: - spostamento della strada d'accesso alla piazza di tiro, per una distanza di 1,6 km, sulla diga del Reno e miglioramento puntuale dei ripari ripuali; - costruzione di una galleria di 140 m di lunghezza presso il luogo di stazionamento dei blindati; in caso di cattivo tempo, la galleria può parimente servire da posto d'istruzione al coperto. Nella galleria sarà scavata un'apposita nicchia per il deposito del materiale di salvataggio in caso di valanghe, come anche per il posteggio di veicoli dell'amministrazione della piazza di tiro.

L'accesso attuale alla piazza di tiro verrà utilizzato soltanto per la gestione alpestre o forestale; quello al Steinhaus e alla cava sarà rinnovato a partire dal luogo di stazionamento dei blindati.

Grazie alla realizzazione di queste opere, i tratti di strada prima della piazza di tiro, tra il portale nord della galleria stradale del San Bernardino, l'accantonamento militare, l'edificio delle officine e il luogo di stazionamento dei blindati presso Steinhaus, verranno così a trovarsi in una zona protetta dalle valanghe o in galleria. II progetto è stato esaminato con il Comune di Hinterrhein e gli organi tecnici cantonali e federali della protezione del patrimonio. Quando saranno attuati i dispositivi antivalangari, terremo conto delle loro proposte nei limiti del possibile. La consulenza tecnica in materia è stata fornita dall'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe del Weissfluhjoch a Davos.

923

Forêt protectrice Galerie Place de stationnement des chars Couloirs des avalanches Dispositivi antivalangari sulla piazza di tiro dei blindati

Cantonnement militaire

Lavori di demolizione Strade, galleria, ponti, piazzali, ripari antivalangari e spostamento del fiume Spese accessorie Lavori del genio civile Imprevisti

10 981 000 167 000 2 135 000 1 021 000

Credito d'impegno

12 400 000

2 21

231 000

Acquisti di terreno Acquisti di terreno per edifici amministrativi e d'esercizio del corpo delle guardie di fortificazione (2 500 000 fr.)

Il nostro Consiglio, con ordinanza del 29 ottobre 1980 sulla revisione 1980 dell'organizzazione delle truppe, ha deciso di riorganizzare il corpo delle guardie delle fortificazioni. La ristrutturazione degli effettivi e la nuova dislocazione di questo corpo hanno pertanto reso necessario la creazione di nuove istallazioni o l'ammodernamento di quelle esistenti. Il primo credito stanziato nell'ambito del programma di costruzioni 1983 (FF 1983 III 891) è stato ampiamente utilizzato.

Il credito proposto di 2 500 000 franchi consentirà di procedere a nuovi acquisti di terreno nell'ambito del programma di rinnovo dell'infrastruttura d'esercizio del corpo delle guardie di fortificazione. In un prossimo programma di costruzione, vi proporremo gli edifici utilitari che occorrerà sistemare su questi terreni, per ogni settore di fortificazione o per ogni gruppo d'opere.

Costi

Acquisto di una particella edificabile nella regione di Gland . . .

Acquisto di una particella edificabile nella regione di Feuerthalten Acquisto di una particella edificabile nella regione di Landquart Credito collettivo per l'acquisto di terreno e di immobili Credito d'impegno

Fr.

700 000 700 000 400 000 700 000 2 500 000

925

22

Acquisto di terreno per i bisogni dell'Intendenza del materiale di guerra (6000000 fr.)

Nell'arsenale di Sarnen, in mancanza di posto, non è più possibile immagazzinare materiale di corpo supplementare; il ristabilimento di quello ordinario non può più essere assicurato razionalmente in quanto le officine sono ripartite in diversi edifici. L'allargamento dell'area attuale è divenuto indispensabile anche con la soppressione del deposito dei veicoli di Stans e il raggruppamento a Sarnen del complesso delle officine del servizio automobili. L'ammodernamento generale dell'arsenale di Sarnen vi sarà proposto nell'ambito di uno dei prossimi programmi di costruzione. Nel presente messaggio, vi chiediamo lo stanziamento di un credito d'impegno di 2 150000 franchi per consentire l'acquisto del terreno necessario.

L'arsenale di Amsteg necessita di nuove superfici per l'immagazzinamento di materiale dell'esercito. Al riguardo, esiste la possibilità di acquistare un grande deposito a Schattdorf, che il proprietario ha offerto alla Confederazione e che dal 1976 è affittato dall'Intendenza del materiale di guerra. Per operare l'acquisto è necessario un credito d'impegno di 1 650000 franchi.

Ripetutamente si presenta l'occasione di acquistare particelle confinanti con terreni militari, che possono essere utilizzate come depositi all'aperto o parcheggi. Affinchè le trattative possano essere conchiuse con successo, devono però essere disponibili i fondi necessari. Per questo motivo proponiamo lo stanziamento di un credito collettivo di 2 200 000 franchi.

Costi

Fr.

Acquisto di terreno a Sarnen Immobili a Schattdorf Credito collettivo

2 150 000 1 650 000 2 200 000

Credito d'impegno

6 000 000

23

Piazze d'armi, poligoni di tiro e d'esercizio (6 500 000 fr.)

Nel corso degli ultimi anni i vostri Consigli hanno stanziato parecchi crediti per consentire l'acquisto di terreni destinati alla creazione di nuove piazze d'armi, di tiro e d'esercizio oppure all'ampliamento o all'estensione di quelle esistenti. Siffatti acquisti sono stati operati in particolare a Rothenthurm, nelle piazze d'armi di Airolo, Frauenfeld, Walenstadt e Mels, come anche in altri poligoni di tiro. L'ultimo credito di 10 milioni di franchi è stato stanziato nell'ambito del programma di costruzioni, 1983 (FF 1983 III 891) ed è destinato, in gran parte, per l'acquisto di terreni sulla piazza d'armi di Rothenthurm.

Per attuare altri progetti, in particolare l'acquisto di un immobile nel comune 926

di Flühli (Lucerna) allo scopo di costruirvi un accampamento militare, e per l'allargamento di piazze esistenti, risulta necessario un nuovo credito d'impegno di 6500000 franchi.

3 31

311

Domande di crediti aggiuntivi Programma di costruzioni 1978 (Decreto federale del 19 settembre 1978 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1978 II 893) Poligono di tiro del Glaubenberg, campo militare Fr.

Credito d'impegno iniziale (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1977) Credito aggiuntivo

16 600 000 6 500 000

Nuovo credito d'impegno

23 100 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Difficoltà sorte durante la costruzione e modificazioni del progetto - Spostamento del letto di un ruscello conformemente alle esigenze degli organi forestali - Difficoltà durante lo scavo delle fondamenta e per la compensazione dei carichi - Rivestimento in legno della facciata a domanda della Commissione federale per la protezione della natura e del paesaggio - Rincaro (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1986)

6500000

Totale dei costi supplementari ./. Voce «Imprevisti»

7 220 000 720 000

Credito aggiuntivo

6 500 000

720 000

La parte di gran lunga più importante del credito aggiuntivo è dovuta al rincaro a contare dal 1977. I lavori di costruzione propriamente detti hanno potuto essere iniziati soltanto nel maggio 1984, in quanto il terreno necessario ha potuto essere acquistato solo tardivamente.

927

32

Programma di costruzioni 1981 (Decreto federale del 25 gennaio 1982 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1982 I 181)

321

Stabilimento ospedaliero con stazione di produzione farmaceutica a Schattdorf Fr.

Credito d'impegno iniziale (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1980) Credito aggiuntivo

23 500 000 3 650 000

Nuovo credito d'impegno

27 150 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Modifica del progetto - Istallazione di un sistema di ricupero del calore - Istallazione di un'attrezzatura più efficiente per la preparazione dell'acqua - Miglioramento della protezione IEMN e rafforzamento dei dispositivi contro gli urti - Rincaro (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1986)

550 000 3 650000

Totale dei costi supplementari ./. Voce «Imprevisti»

4 530 000 880 000

Credito aggiuntivo

3 650 000

90 000 240 000

L'impianto di un sistema di ricupero del calore consentirà di risparmiare energia e di ridurre le spese d'esercizio. Grazie invece alla scelta di un sistema di preparazione dell'acqua diverso da quello previsto, l'acqua potrà essere preparata senza agenti chimici e con un consumo ridotto d'energia, quindi secondo un sistema più rispettoso dell'ambiente. Le misure protettive sono state adeguate alle nuove prescrizioni dell'Ufficio federale della protezione civile in materia di rafforzamento contro gli urti e alle recenti nozioni sulla protezione delle opere contro l'IEMN.

928

33

Programma di costruzioni 1982 (Decreto federale del 29 novembre 1982 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1982 III 1084)

331

Ospedale di soccorso con centro protetto di raccolta dei pazienti in Andermatt

Credito d'impegno iniziale (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1981) Credito aggiuntivo

13 200 000 3 200 000

Nuovo credito d'impegno

16 400 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Difficoltà sorte durante la costruzione - Misure di sicurezza rispetto agli sciatori, poiché il cantiere si inseriva nella pista di sci - Modifica del livello d'accesso al cantiere e all'ospedale onde evitare l'interruzione della pista di sci - Modifiche del progetto - Adeguamento dell'isolazione termica alle nozioni più recenti, secondo le raccomandazioni della SIA e le direttive dell'Ufficio delle costruzioni federali - Raccordo della casa del soldato esistente al riscaldamento a distanza dell'ospedale di soccorso, onde sostituirvi il riscaldamento elettrico poco economico - Miglioramento della protezione IEMN e rafforzamento della protezione contro gli urti - Rincaro (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1986)

275 000

505 000

3200000

Totale dei costi supplementari ./. Voce «Imprevisti» ./. Riduzione dei costi (donazione del terreno, meno brillamenti del previsto, evacuazione più semplice dell'acqua dalla fossa del cantiere

3 980 000 500 000

Credito aggiuntivo

3 200 000

62

Foglio federale. 70° anno. Voi. I

280 000

929

34

341

Programma di costruzioni 1983 (Decreto federale del 28 settembree 1983 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1983 III 893) Opere combinate per il servizio d'allarme, di avvistamento e di segnalazione degli aerei Fr.

Credito d'impegno iniziale (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1982) Credito aggiuntivo

7 450000 920 000

Nuovo credito d'impegno

8 370 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Modifica del progetto - Adeguamento dei provvedimenti protettivi contro il tiro diretto alle nuove nozioni - Rafforzamento della protezione IEMN (involucro protettivo e impianto di filtrazione) - Aumento della potenza della stazione di trasformatori . . .

140 000 365 000 123 000 144 000 279 000 1 051 000 131 000 920 000

A cagione della complessità del progetto e della capacità limitata dell'organo tecnico, una parte degli studi più considerevoli del previsto, è stata affidata ad uffici d'ingegneria.

35

351

Programma di costruzioni 1984 (Decreto federale del 2 ottobre 1984 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1984 III 104) Piazza d'armi d'Andermatt, ammodernamento e risanamento della caserma Altkirch

Credito d'impegno iniziale (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1983) Credito aggiuntivo

10 970 000 660 000

Nuovo credito d'impegno

11630000

930

Giustificazione del credito aggiuntivo - Difficoltà sorte durante la costruzione - Sostituzione di condotte difettose ed estensione della rete di riscaldamento - Prolungamento del cantiere in seguito ad inverno precoce - Maggior numero di trivellazioni - Maggiore consistenza del risanamento del tetto in quanto il legname è risultato marcio più del previsto - Lavori più complessi sulla facciata esterna - Sostituzione dei radiatori e complemento del riscaldamento a distanza - Lavori supplementari per il ricupero del calore - Compartimento dei settori antifuoco conformemente alle prescrizioni della polizia del fuoco - Rincaro (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1986) Totale dei costi supplementari ./. Voce «Imprevisti» Credito aggiuntivo 352

Fr.

176 000 56000 25 000 216 000 52 000 47 000 28 000 210 000 660000 1 470 000 810 000 660 000

Posto di rilevamento elettronico

Credito d'impegno iniziale (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1983) Credito aggiuntivo Nuovo credito d'impegno

8 250 000 2 700 000 10 950 000

Totale dei costi supplementari ./. Voce «Imprevisti»

3 000 000 300 000

Credito aggiuntivo

2 700 000

Poiché il progetto concerne un'opera classificata, i motivi particolareggiati sono indicati nell'allegato speciale del messaggio.

931

36

361

Programma di costruzioni 1985 (Decreto federale del 19 dicembre 1985 concernente opere militari e acquisti di terreno; 1986 I 78) Costruzione di ripari antifonici per i poligoni di tiro di Wittaumatte in Thun Fr.

Credito d'impegno iniziale (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1984) Credito aggiuntivo

4 450 000 960 000

Nuovo credito d'impegno

5 410 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Modifiche del progetto - Parapalle mobili - Impianto di ventilazione più efficace - Rincaro (indice dei costi di costruzione: stato 1° aprile 1986) Totale dei costi supplementari ./. Voce «Imprevisti» Credito aggiuntivo

955 000

220000 1 175 000 215 000 960 000

Per ridurre il rumore dei tiri nella regione di Thun, è previsto di proporvi, con il programma di costruzioni 1988, l'attuazione di un impianto di tiro coperto di 500 m di lunghezza. L'impianto è necessario per motivi di protezione antifonica e di sicurezza, in particolare in previsione delle prove e della dotazione di sistemi d'armi di grosso calibro.

Allorquando si trattò di scegliere l'ubicazione ideale, è emerso che la soluzione più opportuna consisteva nella sistemazione dell'impianto di tiro di Wittaumatte, autorizzato nell'ambito del programma di costruzione 1985, in modo che esso possa essere utilizzato anche come canale di tiro. La Commissione degli affari militari del Consiglio degli Stati ha approvato il progetto. In base alle prove di tiro eseguite in un cunicolo, è stato costatato che le misurazioni statiche dell'edificio di tiro non sarebbero state sufficienti. Inoltre, per assicurare l'evacuazione dei gas entro il tempo richiesto, è necessaria una ventilazione notevolmente più efficiente e per ottenere una riduzione importante dell'onda alla bocca di fuoco, il locale d'espansione dev'essere isolato con una porta blindata in acciaio, che non era stata prevista nel progetto descritto nel messaggio del 1985.

Va, per altro rilevato che gli studi approfonditi e i lavori di allestimento dei progetti, in connessione con l'uso ulteriore dell'impianto di tiro di Wittaumatte, hanno ritardato l'inizio dei lavori. In seguito all'aumento dei costi di costruzione, una parte del credito aggiuntivo è quindi dovuta al rincaro.

932

4

Costruzioni per le aziende d'armamento

41

Costruzione di un edificio destinato alla gestione e al trattamento del materiale nella Fabbrica federale d'aeroplani in Emmen (18 500 000 fr.)

Le aree di deposito della Fabbrica federale d'aeroplani in Emmen sono attualmente ripartite su dieci spazi diversi, all'interno della fabbrica o in locali affittati all'esterno. Lo studio di un ufficio di consulenza ha dimostrato l'indispensabilità di un nuovo deposito centrale per immagazzinarvi razionalmente il vasto assortimento d'articoli, come anche di un'organizzazione e di una tecnica d'immagazzinamento adeguate in modo corrispondente.

Dopo un'accurata selezione dell'assortimento dei prodotti semifabbricati e dei pezzi normalizzati, alla Fabbrica federale di aeroplani in Emmen restano ancora circa 50000 articoli diversi. Devono inoltre essere immagazzinati e gestiti decine di migliaia di sagome, di dispositivi e di strumenti che servono alla fabbricazione in licenza di aeroplani e di razzi teleguidati e che consentono di adempiere i compiti di una base industriale.

La materia prima, che esige una parte importante dell'area totale d'immagazzinamento, come anche il controllo dei materiali, si trovano presentemente ancora nei vecchi padiglioni dell'esposizione nazionale del 1939. Questi edifici non soddisfano più le esigenze attuali e devono essere demoliti in quanto il loro rifacimento non sarebbe più razionale.

Il progetto comprende le costruzioni seguenti: - due depositi a scansie elevate, l'uno per le materie prime, come pali e lamiere, l'altro per il materiale su palette normali e il piccolo materiale; - locali per la gestione del materiale, la tagliatura, la preparazione, la ricezione della mercé e la spedizione, come anche il controllo della qualità; - uffici e locali per l'esercizio degli immobili e il personale; - una strada d'accesso al deposito; - il raccordo al binario industriale; - una rampa di carico per gli autocarri e la ferrovia.

L'ubicazione ottimale del deposito è costituita dall'angolo sud-ovest del perimetro, dove è risultato necessario acquistare circa 1600 m2 di terreno appartenenti a una piccola azienda agricola privata, permutando una particella appartenente alla Confederazione.

L'edificio centrale e l'organizzazione dell'immagazzinamento consentiranno di risparmiare dodici posti di lavoro; diverranno inutili anche i locali affittati all'esterno, le cui pigioni ammontano a più di 60 000 franchi. Saranno conseguiti risparmi anche sulle spese di trasporto e sulle spese di manutenzione del materiale.

Il rifacimento, pure assai urgente, dell'entrata all'edificio, potrà essere attuato soltanto quando saranno stati spostati i binari della ferrovia della Seetal, conformemente alle decisione già presa. Questo progetto dovrà dunque essere proposto in occasione di un prossimo programma di costruzioni.

933

Edificio destinato alla gestione e al trattamento del materiale nella Fabbrica federale d'aeroplani in Emmen

Costi

Fr.

Terreno Lavori preparatori Edifici Attrezzature d'esercizio Sistemazioni esterne Spese accessorie Alimentazione centrale Imprevisti Mobilia

100 000 515 000 11 056 000 4 104 000 924 000 300 000 311 000 860 000 330 000

Credito d'impegno

18 500 000

5

Riassunto dei crediti d'impegno

I crediti d'impegno ed i crediti aggiuntivi proposti sono composti come segue: Fr.

  1. Opere e impianti militari secondo l'elenco dell'appendice 1 b. Acquisti di terreno secondo l'elenco dell'appendice 2 e. Domande di crediti aggiuntivi secondo l'elenco dell'appendice 3 Totale dei crediti d'impegno per opere militari e acquisti di terreno d. Costruzioni per le aziende d'armamento secondo l'elenco dell'appendice 4 ... : Totale dei crediti d'impegno 6

362120000 15000000 18 590 000 395 710 000 18 500 000 414 210 000

Crediti di pagamento

La somma dei crediti d'impegno, chiesta con il presente messaggio, ammonta a 414210000 franchi. La parte dei crediti d'impegno concernente il Dipartimento militare federale (appendice 1 e 3), di complessivamente 395710000 franchi, graverà la voce 511.508.01 (costruzioni) del bilancio di previsione.

Giusta l'ordinanza del 26 agosto 1981 concernente le finanze e i conti delle aziende federali d'armamento (RS 510.529), queste aziende finanziano autonomamente le costruzioni previste nell'appendice 4. I crediti di pagamento necessari sono chiesti nel preventivo annuo dell'Ufficio federale delle aziende d'armamento. Gli impianti di produzione, nella misura in cui non esistano ancora, vi saranno proposti nei preventivi d'investimento annui delle aziende d'armamento.

935

L'attuazione dei diversi progetti s'allargherà sull'arco di due a sette anni, secondo il genere e la grandezza dell'opera. Secondo ogni probabilità, i progetti del presente messaggio, esclusi i progetti delle aziende d'armamento, esigeranno annualmente, dal 1988 al 1993, crediti di pagamento pari a circa 60-80 milioni di franchi.

7

Aggiudicazione dei lavori e ripartizione dei costi

Per quanto possibile, i lavori saranno aggiudicati a imprese della regione e del Cantone d'ubicazione del progetto di costruzione. Per l'esame e la valutazione delle offerte, è applicabile l'ordinanza del Consiglio federale sugli appalti. I preventivi sono fondati sull'indice zurighese dei costi di costruzione. Di regola, i calcoli figuranti nel messaggio sono fondati sull'indice al 1° aprile 1986, ammontante a 136,9 punti. I preventivi per gli edifici sono strutturati secondo le norme dei prezzi della costruzione del Centro svizzero di studi per la razionalizzazione dell'edilizia; essi comprendono le rubriche principali seguenti: - terreno: questa nozione comprende l'acquisto e l'urbanizzazione sino al confine della particella corrispondente; - lavori preparatori: comprendono le spese per la demolizione, l'adeguamento, lo spostamento di canalizzazioni industriali e di impianti di circolazione, come anche le spese supplementari dovute, se del caso, a cattive condizioni del terreno edificabile; - edifici: il termine comprende lo scavo per le fondamenta, la costruzione grezza, le finiture, come anche gli impianti generali; - attrezzature d'esercizio: s'intendono gli equipaggiamenti fissi, come anche le istallazioni e i lavori di costruzione; - sistemazioni esterne: il termine comprende tutte le spese di sistemazione delle strade, dei piazzali e del paesaggio, i movimenti di terra, come anche l'opera grezza, le finiture e gli impianti fuori dell'edificio, sulla particella in questione; - spese accessorie: trattasi soprattutto delle autorizzazioni, degli emolumenti, dei modelli, delle spese di riproduzione, delle spese di sorveglianza ecc.; - alimentazione centrale: raggruppa tutte le spese d'alimentazione energetica a partire da una centrale; - imprevisti: trattasi di una riserva per le spese impreviste, in particolare quelle connesse con le difficoltà sorte durante la costruzione; la sua utilizzazione è disciplinata nell'articolo 22 capoverso 3 dell'ordinanza del 30 novembre 1981 sulle costruzioni federali; 936

8

Ripercussioni sull'effettivo del personale

II personale supplementare reso necessario per l'esercizio, la manutenzione e la gestione di taluni progetti, verrà messo a disposizione grazie a provvedimenti di razionalizzazione e a trasferimenti entro i limiti dell'effettivo autorizzato.

D'altro canto va rilevato che la costruzione di un edificio destinato alla gestione e al trattamento del materiale nella Fabbrica federale d'aeropolani in Emmen consentirà di risparmiare dodici posti di lavoro.

9

Linee direttive della politica di governo

I progetti presentati rientrano nella fase di realizzazione del nostro esercito, menzionata nelle Linee diretive della politica di governo 1983-1987 (FF 1984 I 121, n. 25).

10

Costituzionalità

La competenza dell'Assemblea federale è fondata sugli articoli 20 e 85 numero 10 della Costituzione federale.

828

937

Decreto federale concernente opere militari e acquisti di terreno

Disegno

(Programma di costruzioni 1987)

del

L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 20 e 85 numero 10 della Costituzione federale; visto il messaggio del Consiglio federale del 9 marzo 1987", decreta: Art. l

' I progetti di costruzione e gli acquisti di terreno presentati nel messaggio del 9 marzo 1987'* sono approvati.

2 Per tale scopo sono stanziati crediti d'impegno per: a. le opere e gli impianti militari secondo l'elenco in appen- Frdice 1 362 120 000 b. gli acquisti di terreno secondo l'elenco in appendice 2 ..

15000000 e. i crediti aggiuntivi secondo l'elenco in appendice 3 18 590000 d. le costruzioni per le aziende d'armamento secondo l'elenco in appendice 4 18 500 000 Art. 2 1 Nei limiti dei crediti globali menzionati nell'articolo 1 capoverso 2 lettera a, il Consiglio federale può attuare trasferimenti di esigua importanza tra i diversi crediti d'impegno.

2 II credito annuale di pagamento sarà iscritto nel bilancio di previsione.

Art. 3 11 presente decreto, che non è di obbligatorietà generale, non sottosta al referendum.

"FF 1987 I 881 938

Opere militari e acquisti di terreno

Appendice 1

Elenco delle opere militari I

Opere militari

I1 Opere fortificate e di condotta dell'esercito I11 Rafforzamento del terreno 112 Ampliamento di un impianto destinato alle truppe di trasmissione : 113 Costruzione e miglioramento di posti d'allarme su aerodromi militari 114 Costruzione di una pista di riserva su un aerodromo militare 115 Installazione di radar d'atterramento su aerodromi militari 116 Rinnovo dei sistemi di piste su aerodromi militari 12 Costruzioni per la logistica 121 Costruzione di un ospedale militare protetto a Nottwil (Lucerna) 122 Costruzione di un deposito di carburanti nella regione dell'Altipiano 123 Costruzione di un padiglione di deposito sulla piazza d'armi di Mels 124 Costruzione di due magazzini di munizioni protetti . . . .

125 Risanamento di quattro opere di sostegno sotterranee ..

126 Misure di protezione concernenti depositi di munizioni e opere di sostegno sotterranei 127 Potenziamento dell'approvvigionamento dell'esercito con gas compresso 13 Costruzioni per l'addestramento 131 Ampliamento del poligono di tiro di Chésopelloz (Friburgo) 132 Ricostruzione dell'accantonamento militare Schrina sulla piazza d'armi di Walenstadt 133 Impianti destinati all'addestramento per le scuole degli automobilisti di fanteria sulla piazza d'armi di Wangen sull'Aar 134 Costruzione di un padiglione multiuso sulla piazza d'armi di Dübendorf

Credito d'impegno Fr.

132000000 20 400 000 6 230 000 4 530 000 3950000 10000000

29 800 000 2 850 000

4400000 28 600 000 5 390 000 5 150000 3 990 000

2650000 6 800 000 8 500 000 2 520 000 939

Opere militari e acquisti di terreno Credito d'impegno Fr.

135 Costruzione d'impianti destinati all'addestramento su tre piazze d'esercitazione 136 Ammodernamento di una tenuta locata sulla piazza d'armi di Drognens FR 137 Costruzione di un poligono di tiro sulla piazza d'armi del Sand presso Berna 138 Edifici destinati all'addestramento delle scuole delle truppe del materiale sulla piazza d'armi di Thun, 2 a fase 139 Ampliamento della rete di piste per blindati sulla piazza d'armi di Thun, 1 " fase 14 Progetti diversi di costruzione 141 Rinnovo dell'infrastruttura degli edifici dell'Ufficio federale di topografia in Wabern presso Berna 142 Misure di sicurezza in edifici e impianti 143 Adeguamento di edifici per la sistemazione di impianti EED 144 Costruzione di un centro d'esercizio e di deposito a Delémont 145 Credito complessivo per il risanamento di immobili e per il miglioramento dell'infrastruttura sulla piazza d'armi di Thun 15 Protezione dell'ambiente 151 Risanamento di un impianto di deposito per carburanti nell'Oberland bernese 152 Risanamento dell'impianto di incenerimento dei rifiuti a Thun 153 Dispositivi antincendio e sistemazione di un poligono di tiro sulla piazza d'armi d'Isone 154 Dispositivi antincendio sulla piazza d'armi di St. Luzisteig 155 Ripari antivalangari sul poligono di tiro per blindati di Hinterrhein Totale delle opere militari

829

940

5 030 000 3 480 000 4 650 000 5 400 000 4 850 000

3 230 000 8 500 000 7 500 000

8 900 000

4 700 000

3 800 000 2500000 5 720 000 3 700 000 12 400 000 362 120 000

Opere militari e acquisti di terreno Appendice 2

Elenco degli acquisti di terreno 2

Acquisti di terreno

21

Acquisto di terreno per edifici amministrativi e d'esercizio del corpo delle guardie di fortificazione

22 23

Acquisto di terreno per i bisogni dell'indendenza del materiale di guerra Piazze d'armi, poligoni di tiro e d'esercizio

Totale degli acquisti di terreno

Credito d'impegno Fr.

2 500 000 6 000 000 6 500 000 15 000 000

829

941

Opere militari e acquisti di terreno

Appendice 3

Elenco dei crediti aggiuntivi per le opere militari 2

Crediti aggiuntivi

31

Programma di costruzioni 1978 (Decreto federale del 19 settembre 1978 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1978 II 893) 311 Poligono di tiro del Glaubenberg, campo militare

Credito aggiuntivo Fr.

6 500000

32 Programma di costruzioni 1981 (Decreto federale del 25 gennaio 1982 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1982 I 181) 321 Stabilimento ospedaliero con stazione di produzione farmaceutica e Schattdorf

3 650 000

33 Programma di costruzioni 1982 (Decreto federale del 29 novembre 1982 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1982 III 1084) 331 Ospedale di soccorso con centro protetto di raccolta dei pazienti in Andermatt

3 200 000

34 Programma di costruzioni 1983 (Decreto federale del 28 settembre 1983 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1983 III 893) 341 Opere combinate per il servizio d'allarme, di avvistamento e di segnalazione degli aerei

920 000

35 Programma di costruzioni 1984 (Decreto federale del 2 ottobre 1984 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1984 III 104) 351 Piazza d'armi d'Andermatt, ammodernamento e risanamento della caserma Altkirch 352 Posto di rilevamento elettronico

660 000 2 700 000

36 Programma di costruzioni 1985 (Decreto federale del 19 dicembre 1985 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1986 I 78) 361 Costruzione di ripari antifonici per i poligoni di tiro Wittaumatte in Thun

960 000

Totale dei crediti aggiuntivi

942

18 590 000

828

Opere militari e acquisti di terreno

Appendice 4 Elenco delle costruzioni per le aziende d'armamento 4

Costruzioni per le aziende d'armamento

41

Costruzione di un edificio destinato alla gestione e al trattamento del materiale nella Fabbrica federale di aeroplani in Emmen

Totale delle costruzioni per le fabbriche d'armamento

Credito

d'impegno

18 500 000 18 500000

829

943

Schweizerisches Bundesarchiv, Digitale Amtsdruckschriften Archives fédérales suisses, Publications officielles numérisées Archivio federale svizzero, Pubblicazioni ufficiali digitali

Messaggio concernente opere militari e acquisti di terreno (Programma di costruzioni 1987) del 9 marzo 1987

In

Bundesblatt

Dans

Feuille fédérale

In

Foglio federale

Jahr

1987

Année Anno Band

1

Volume Volume Heft

14

Cahier Numero Geschäftsnummer

87.017

Numéro d'affaire Numero dell'oggetto Datum

14.04.1987

Date Data Seite

881-943

Page Pagina Ref. No

10 115 358

Das Dokument wurde durch das Schweizerische Bundesarchiv digitalisiert.

Le document a été digitalisé par les. Archives Fédérales Suisses.

Il documento è stato digitalizzato dell'Archivio federale svizzero.