1092

ST

Del 10 maggio 1972

Messaggio per l'approvazione dei conti e della gestione delle Ferrovie federali svizzere nel 1971 Com'è d'uso il messaggio inizia con un capitolo dedicato al traffico e ai trasporti. Le cifre sono riassunte nella tabella seguente: Traffico in mio fr.

1967

Viaggiatori Merci . .

226,1 38,6

1968

1969

1970

1971

227,0 39,7

231,2 42,6

230,8 45,6

229,6 45,4

Rispetto all'anno precedente il traffico viaggiatori ha fatto registrare una leggera diminuzione. (--0,5%), compensato dal numero viaggiatori/ chilometro (0,7%). Per contro il traffico merci è diminuito contrariamente agli anni precedenti (0,5%). Il traffico interno è segnatamente diminuito (1,2%) mentre quello internazionale di transito è aumentato (1,4%) (si tratta soprattutto del traffico in provenienza dall'Italia). L'incremento notevole nel traffico di transito è dato dalla CEE (91%). I proventi da detti traffici sono recati in un altro specchietto: Proventi d'esercizio, in mio di fr.

1968

1969

1970

1971

552,5 524,5 11,5 16,5 815,1 597,0 169,5 48,6

566,5 542,0 11,4 13,1 836,0 618,6 167,7 49,7

624,8 599,0 12,3 13,5 924,7 683,7 190,2 50,8

636,4 609,6 11,7 15,1 978,4 734,2 194,2 50,0

657,0 631,3 11,9 13,8 981,1 742,7 188,4 50,0

1367,6

1402,5

1549,5

1614,8

1638,1

1967

Viaggiatori Persone Bagaglio Autoveicoli accompagnati Merci carri completi . . .

singoli invii . . . .

Posta Totale

II secondo capitolo tratta del conto costruzioni, il terzo capitolo del conto d'esercizio e del personale. Anche qui sono dati tre specchietti riassuntivi per l'ultimo quinquennio:

1093

Conto costruzioni, in mio di fr.

1967

1968

1969

1970

1971

292,9

346,0

Immobili e impianti . . .

Trasformazioni e ampliamenti d'impianti ferroviari Centrali elettriche . . . .

Officine Diversi Veicoli Imprevisti

276,9

265,8

272,6

224,2 29,5 13,5 9,7 167,9

218,3 20,5 11,3 15,7 165,0

226,6 23,3 9,8 12,9 162,1

251,8 18,2 10,3 12,6 154,2

286,7 34,3 12,7 12,3 161,9

Totale

444,8

430,8

434,7

477,1

507,9

Conto d'esercizio, in mio di fr.

1967

1968

1969

Introiti dell'esercizio . .

P e r i trasporti . . . .

di viaggiatori . . .

di merci Gettiti accessori . . .

Indennità per prestazioni in favore dell'economia del Paese

1 513,5 1 367,6 552,5 815,1 145,9

1 556,0 1 402,5 566,5 836,0 153,5

1 719,4 1 549,5 624,8 924,7 169,9

Oneri d'esercizio . . . .

d i personale . . . .

di cose imprevisti

1 200,5 863,6 336,9 20,0

1 249,0 899,5 349,5

1 352,4 965,9 386,5

1 436,6 1 033,3 403,3

1 610,5 1 176,3 434,2

313,0

307,0

367,0

358,0

320,0

Eccedenza dell'esercizio

1970

1 794,6 1 614,8 636,4 978,4 179,8

1971

1 930,5 1 638,1 657,0 981,1 192,4

100,0

II maggiore onere d'esercizio va soprattutto attribuito all'aumento delle spese per il personale

1094

Effettivo del personale (media annua) 1968

1969

1970

1971

Direzione e amministrazione 3257 Stazioni 19830 Trazione 4570 Accompagnamenti treni . . 3258 Sorveglianza ferroviaria . . 1 129 Manutenzione impianti . . 4515 Manutenzione materiale . . 3929 Centrali elettriche e sottostazioni 228 Altri agenti, compreso il personale della navigazione sul lago di Costanza . . 1 302

3319 19634 4589 3175 1346 4230 3840

3423 19747 4574 3111 1224 4170 3811

3458 19829 4551 3055 1232 4200 3757

3491 1969« 4596 3027 1086 4352 3707

224

225

229

226

1332

1 366

1 219

1 378

Totale

41689

41651

41530

41561

1967

42018

II capitolo IV concerne il conto profitti e perdite. Dopo deduzione del beneficio netto dell'anno precedente di 4,6 milioni di franchi il conto si chiude con un disavanzo di 49,4 milioni di franchi da prelevare dalla riserva legale.

Nel V capitolo sono esposti i bilanci dell'ultimo quinquennio, riassunti nella tavola seguente (in mio fr.)

Attivo Immobilizzi Valori disponibili .

Altri attivi . .

Passivo Capitale proprio Capitale di dotazione Riserva legale e altre Capitale d i terzi .

Provvigioni Altri passivi

Saldo attivo Saldo passivo

. . .

. .

. . .

riserve . . .

1967

1968

3776 3 199 498 79 3775 985 800 185 2701 23 66

3965 3 385 513 67 3980 970 800 170 2909 20 81

1

15

1969

1970

1971

4211 3 571 564 76 4210 962 800 162 3152 19 77

4355 3 764 476 115 4350 947 800 147 3270 17 116

4704 4031 555 118 4753 934 800 134 3686 16 117

1

5

49

1095 Concludendo il bilancio registra all'attivo 4704 milioni e al passivo 4753 milioni. La differenza passiva di 49 milioni di franchi va prelevata dalla riserva legale.

Il messaggio chiude con il capitolo VI dedicato alle considerazioni finali e proposte. Di questo importante capitolo diamo la traduzione integrale.

Mentre il conto profitto e perdite delle Ferrovie federali svizzere per l'anno 1970 si è chiuso con un leggero beneficio netto di 3,7 milioni di franchi, l'ultimo esercizio, per contro, espone un disavanzo di 54 milioni; deducendo il saldo attivo di 4,6 milioni per lo scorso anno, il disavanzo totale ammonta a 49,4 milioni di franchi. Il preventivo 1971 registra un disavanzo di 45,8 milioni di franchi; l'indennità di 100 milioni di franchi in favore dell'economia generale non era compresa. Ne consegue che i conti per l'anno 1971 risultano, in definitiva, deficitari di un centinaio di milioni di franchi rispetto al bilancio. La causa è da ricercarsi nell'inasprimento degli oneri per il personale (114,7 milioni di franchi, superiori al preventivo).

L'ultimo importante disavanzo delle Ferrovie federali, dell'ammontare di 39,8 milioni di franchi, risale al 1949 (gli anni 1966 e 1968 chiusero il bilancio con leggeri disavanzi, sui 7,6 milioni di franchi). Negli anni che seguirono si è tuttavia potuto equilibrare il bilancio grazie ad alcuni accorgimenti quali le efficaci misure di razionalizzazione adottate allora. Si sottolinea inoltre che il capitale di dotazione non è più rimunerato dal 1965 e che la riserva legale non è più alimentata dal 1964. Pertanto la riserva legale si riduce a 49,9 milioni di franchi mediante i quali si potrà sopperire alle spese, sempre in aumento, ancora per un anno o due; il fondo per il coordinamento rotaia strada è segnatamente esaurito. Alfine di migliorare le condizioni ai passaggi a livello, nell'interesse della comunità, si dovranno escogitare altre possibilità di finanziamento. Valutando l'evoluzione delle spese attinenti al personale, viene a cadere la speranza che, nei prossimi anni, sia consentito alle Ferrovie federali di conseguire risultati favorevoli.

Una leggera diminuzione è stata registrata nel 1971 tanto nel traffico merci che in quello viaggiatori. Nel primo trimestre si è notato un leggero aumento del traffico mentre nel secondo, a causa soprattutto della precaria situazione sociale in Italia nonché della diminuzione delle esportazioni dalla Germania federale, il traffico merci in generale e quello di transito in particolare ha subito una notevole flessione.

Il risultato negativo, testé accennato, e la stagnazione dei traffici, fatti salienti dell'esercizio scorso, non vanno comunque valutati considerandoli nel quadro delle condizioni attuali bensì vanno valutati anche in prospettiva, sul lungo periodo. Tale valutazione può prender le mosse dalle recentissime «previsioni sul traffico FFS», le quali indicano un aumento delle quantità trasportate, dai 45,4 milioni di tonnellate del 1971, ai 64 milioni del 1985; uno spiccato aumento è previsto anche per il traffico di transito che dovrebbe passare dagli 11,6 milioni di tonnellate ai 17,2 milioni sempre nel

1096 1985; per quanto concerne il traffico viaggiatori è previsto un accrescimento meno marcato.

In tale contesto diverrà inevitabile una nuova estensione della rete ferroviaria. Gli organi responsabili si occupano tuttora di determinare il fabbisogno di fondi d'investimento per gli anni 1972 a 1981 (sulla base delle previsioni di traffico già menzionate) alfine di poter disporre del capitale necessario per tale periodo. Il finanziamento a lungo termine per le costruzioni disegnate, sarà oggetto d'un messaggio al Parlamento.

Visto l'articolo 8 della legge sulle Ferrovie federali, il messaggio conclude proponendo al Legislativo di approvare, adottando il disegno di decreto allegato, il conto e i bilanci per l'anno 1971 e di coprire il disavanzo di 49 383 127 di franchi mediante prelevamento dalla riserva legale.

La costituzionalità del decreto si fonda sull'articolo 7 lettera e della legge federale del 23 giugno 1944, sulle Ferrovie federali svizzere.

(FF 1972 II, ted. pag. 1436, frane, pag. 1422 -- 10. V. 1972, N. 11168).

Allegato: Disegno di DF

1097

(Disegno)

Decreto federale che approva i conti e il rapporto di gestione delle Ferrovie federali svizzere per l'anno 1971 L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto il rapporto di gestione e i conti delle Ferrovie federali svizzere per l'anno 1971; visto il rapporto e le proposte del consiglio d'amministrazione del 27 aprile 1972, presentati al Consiglio federale; visto il messaggio del Consiglio federale del maggio 19721', decreta: Art. l Sono approvati i conti del 1971 e il bilancio al 31 dicembre 1971 delle Ferrovie federali svizzere.

Art. 2 La gestione delle Ferrovie federali svizzere nel 1971 è approvata.

Art. 3 II saldo passivo di 49 383 127 mio di franchi è coperto dalla riserva legale.

" FP 1972 I ... (sunto).

Foglio Federale 1972, Vol. l

71

Schweizerisches Bundesarchiv, Digitale Amtsdruckschriften Archives fédérales suisses, Publications officielles numérisées Archivio federale svizzero, Pubblicazioni ufficiali digitali

Del 10 maggio 1972 Messaggio per l'approvazione dei conti e della gestione delle Ferrovie federali svizzere nel 1971

In

Bundesblatt

Dans

Feuille fédérale

In

Foglio federale

Jahr

1972

Année Anno Band

1

Volume Volume Heft

24

Cahier Numero Geschäftsnummer

---

Numéro d'affaire Numero dell'oggetto Datum

16.06.1972

Date Data Seite

1092-1097

Page Pagina Ref. No

10 110 628

Das Dokument wurde durch das Schweizerische Bundesarchiv digitalisiert.

Le document a été digitalisé par les. Archives Fédérales Suisses.

Il documento è stato digitalizzato dell'Archivio federale svizzero.