# S T #

89.019

Messaggio concernente opere militari e acquisti di terreno (Programma delle costruzioni 1989)

del 27 febbraio 1989

Onorevoli presidenti e consiglieri, Con il presente messaggio vi sottoponiamo per approvazione un disegno di decreto concernente opere militari e acquisti di terreni (programma delle costruzioni 1989).

Gradite, onorevoli presidenti e consiglieri, l'espressione della nostra alta considerazione.

27 febbraio 1989

In nome del Consiglio federale svizzero: II presidente della Confederazione, Delamuraz II cancelliere della Confederazione, Buser

919

Compendio Con il presente messaggio (programma delle costruzioni 1989), il Consiglio federale propone di stanziare i crediti d'impegno seguenti: Fr.

Opere militari - Opere da combattimento e di condotta dell'esercito - Costruzioni per la logistica - Costruzioni per l'istruzione - Costruzioni per le aziende d'armamento . . . .

Fr.

408350000 169 S10 000 123 700000 99490000 9900000 5 750 000

Acquisti d'immobili e di terreni

11 800 000

Crediti aggiuntivi per progetti già approvati Totale dei crediti d'impegno (costruzioni e acquisti)

10170 000 430320000

Costruzioni per le aziende d'armamento Totale generale dei crediti d'impegno

39 580 000 469900 000

I crediti concernenti i progetti di costruzione militari e l'acquisto di terreni, per una somma complessiva di 430,32 milioni di franchi, sono registrati alla rubrica 511.508.01 del bilancio «Costruzioni del Dipartimento militare». Per contro, le aziende federali d'armamento provvedono con i propri introiti al finanziamento degli investimenti, pari a 39,58 milioni di franchi.

920

I

Cenni generali

II

Concetto direttivo dell'esercito e fase di realizzazione 1988/91

II concetto direttivo dell'esercito funge da riferimento a lungo termine per lo sviluppo dell'esercito. Non è limitato nel tempo e si estende per norma su parecchie legislature. Le fasi di realizzazione corrispondono a una specifica legislatura e comprendono l'insieme degli obiettivi e delle condizioni quadro necessari all'ammodernamento dell'esercito. La fase d'attuazione 1988-1991 è stata da noi approvata il 19 agosto 1987.

Nella pianificazione in materia d'investimenti della legislatura 1988-1991 si è previsto di stabilire le priorità e di procedere a un esame del rapporto costoefficacia delle costruzioni, in modo da poter concentrare i mezzi finanziari sull'acquisto di materiale d'armamento. L'accento è viepiù posto sulle opere e sugli impianti che permettono all'esercito una maggiore efficacia iniziale e una migliore potenza combattiva. La parte assegnata a tale scopo è quindi elevata, a scapito delle altre opere. La potenza di fuoco dell'avversario nonché le possibilità d'individuazione precisa degli obiettivi richiedono un maggior numero di opere protette destinate a dar rifugio ai soldati nei settori chiave.

Nel campo logistico, visto che i tempi di preallarme tendono ad accorciarsi e che le possibilità di sorpresa strategica e di guerra indiretta mediante atti di terrorismo e di sabotaggio aumentano, s'impongono provvedimenti edilizi supplementari al fine di garantire la prontezza d'impiego dell'insieme dei sistemi che assicurano un'elevata potenza d'impatto iniziale.

È parimenti necessario costruire edifici destinati all'istruzione con i nuovi sistemi d'armi, istruzione che dev'essere adattata alle esigenze del combattimento moderno. Certe infrastrutture attuali destinate all'istruzione devono essere migliorate. Mancano tutt'ora installazioni e piazze d'esercizio che permettano di allenare al combattimento interarmi, al combattimento di località, alla difesa anticarro e al tiro dell'artiglieria blindata.

12

Punti salienti e progetti principali

Con il presente messaggio vi proponiamo lo stanziamento di crediti d'impegno per 469,9 milioni di franchi in totale. In questa cifra sono inglobate le domande di credito per 28 progetti edilizi, tre crediti per l'acquisto di terreni e d'immobili come anche otto crediti aggiuntivi per progetti precedentemente autorizzati.

Nel campo delle opere militari, l'accento è posto, in ragione del 39 per cento ovverosia di 170 milioni di franchi, su opere da combattimento e di condotta dell'esercito che coritribuiscono direttamente ad aumentare la potenza d'impatto iniziale. Della somma in questione, 144 milioni di franchi sono destinati a rinforzare il terreno.

Il 29 per cento dei crediti d'impegno, cioè 124 milioni di franchi, è devoluto a dieci progetti di logistica, tra i quali indichiamo: - costruzione di due depositi protetti per munizioni e adeguamento di un altro magazzino dello stesso tipo; 921

Le costruzioni per la logistica concernono per lo più opere esistenti, per adattarle ai bisogni creati dal nuovo materiale d'armamento. Per quel che riguarda le costruzioni necessarie per la manutenzione, lo scopo è segnatamente di permettere la razionalizzazione dei processi lavorativi.

Circa 100 milioni di franchi, ossia il 23 per cento del credito d'impegno, sono destinati a costruzioni in favore dell'istruzione. Si tratta di otto progetti, tra i quali indichiamo: - ampliamento e risanamento della piazza d'armi di Herisau-Gossau, prima fase; - ampliamento della piazza d'armi di Payerne per le truppe di difesa contraerea, seconda fase; - sistemazione del terreno d'esercizio della piazza d'armi di Bure, seconda fase; - sistemazione delle installazioni per l'esercizio del combattimento di località a Le Day.

Nell'ambito delle costruzioni destinate all'istruzione, l'accento è posto sulle installazioni per l'istruzione di combattimento.

L'Ufficio federale delle aziende d'armamento chiede un credito d'impegno totale di 39,58 milioni di franchi per tre progetti. Si tratta di: - ampliare il padiglione di montaggio 4 della fabbrica federale di aeroplani di Emmen; - ampliare un deposito d'esplosivi della Fabbrica federale di munizioni di Altdorf; - costruire un impianto di colata e di preparazione per la Fabbrica federale di munizioni di Altdorf.

13

Misure concernenti la protezione dell'ambiente

In tutti i progetti è data grande importanza alle esigenze della protezione della natura, del paesaggio e dell'ambiente. Per questo motivo, di volta in volta sono stati consultati gli organi competenti della Confederazione, dei Cantoni e dei Comuni.

Per i progetti d'ammodernamento delle piazze d'armi di Chamblon e di Herisau-Gossau è stato effettuato uno studio sull'impatto ambientale. I risultati di questi studi influiscono sui progetti e richiedono, in certi casi, alcune misure supplementari in materia di costruzione. Per quel che concerne la piazza di tiro di Medel, un rapporto sull'impatto ambientale ci ha indotti a modificare il programma dei locali in uno degli edifici e a spostare l'asse di tiro principale.

Nell'ambito dei lavori di sistemazione del terreno d'esercizio della piazza d'armi di Bure, si è previsto di rigenerare la superficie del suolo fortemente 922

danneggiata dalla circolazione dei carri armati. Si allestiranno strisce di circolazione in ghiaia compatta e il terreno intermedio verrà ricoperto con vegetazione.

Presso Müllheim, nel Cantone Turgovia, si prevede di costruire un magazzino sotto un tratto dell'autostrada progettata, invece di una diga che si dovrebbe erigere fra due ponti. Questa costruzione s'integra bene nel paesaggio e necessita di poco terreno.

14

Criteri di priorità e analisi della redditività

I progetti del programma delle costruzioni 1989 sono stati sottoposti a un'analisi della redditività per stabilire se e in qual misura rispondessero ai criteri di priorità applicati finora. Risultano di prima priorità le opere che contribuiscono direttamente al consolidamento della potenza combattiva e dell'impatto iniziale del nostro esercito, talché la mancata realizzazione causerebbe lacune intollerabili nei preparativi bellici. I progetti di seconda priorità sono quelli derivanti da disposizioni legali, che servono alla conservazione del valore o alla riduzione dei costi e che tengono conto delle esigenze della protezione dell'ambiente e della sicurezza.

15

Aggiudicazione dei lavori e ripartizione dei costi

Per quanto possibile, i lavori saranno aggiudicati a imprese della regione o del Cantone in cui sarà realizzato il progetto. Per l'esame e la valutazione delle offerte fa stato l'ordinanza del Consiglio federale sugli appalti. Per la messa a concorso e l'aggiudicazione dei lavori, sono competenti gli organi tecnici conformemente a questa stessa ordinanza.

I preventivi si fondano sull'indice zurighese del costo della costruzione, di norma con riferimento all'indice del 1° aprile 1988, pari a 145,7 punti. Quelli riguardanti gli edifici sono strutturati secondo le norme dei prezzi edilizi del Centro svizzero di studi per la razionalizzazione edilizia; essi inglobano le rubriche principali seguenti: - Terreno Compreso l'acquisto e i raccordi viari fino al limite della parcella; - Lavori preparatori Con costi di demolizione, d'adeguamento, di spostamento di canalizzazioni industriali e di vie di circolazione come anche costi supplementari dovuti a eventuali cattive condizioni del terreno edificabile; - Edifici Con fondamenta, grosso dell'opera, finiture e impianti generali; - Impianti d'esercizio Dotazioni fisse comprese le installazioni e i relativi lavori di costruzione; - Sistemazioni esterne Costi di sistemazione per strade, piazze e paesaggio, spostamenti di terra nonché il grosso dell'opera, finiture ed impianti esterni dell'edificio; 923

2 21 211

Opere militari Opere da combattimento e di condotta dell'esercito Consolidamento del terreno (143710000 fr.)

Il potenziamento dei consolidamenti di terreno si attiene al concetto delle posizioni di blocco nella zona di frontiera, nella zona alpina e nei settori di difesa combinata dell'Altipiano. Questo concetto si fonda su analisi topografiche militari e sui principi della concezione generale dei consolidamenti permanenti del terreno. Le misure progettate dovrebbero aumentare notevolmente le possibilità difensive e consentire alla truppa la sopravvivenza sotto il fuoco avversario.

Il credito d'impegno proposto è destinato a: - Infrastruttura di condotta: si prevede di costruire o di trasformare posti di comando per la condotta al livello superiore, per le unità d'armata e per i reggimenti, come anche di potenziare e adeguare i collegamenti militari via cavo.

La maggior parte dei rifugi e delle postazioni d'armi si presentano sotto forma d'opere sotterranee normalizzate in calcestruzzo. Le opere offrono una protezione contro gli effetti delle armi moderne. Le dimensioni, le installazioni tecniche e l'equipaggiamento sono limitati a quanto necessario per il combattimento.

I consolidamenti di terreno sono realizzati in fasi successive determinate da priorità tattiche e operative. Gli organi competenti della Confederazione e dei 924

Cantoni sono consultati per quel che concerne le esigenze della protezione della natura e del paesaggio. Il credito d'impegno proposto nel presente programma delle costruzioni ammonta a 143710000 franchi.

212

Risanamento e miglioramento della protezione di un'installazione di trasmissione nel settore alpino (9 400 000 fr.)

La rete delle onde dirette dell'esercito, che comprende opere in altitudine e installazioni di trasmissione, è d'importanza primordiale per la gestione e la condotta dell'esercito. L'installazione che dev'essere risanata è un importante relais d'onde dirette che comprende un nodo di commutazione. Sono necessari i lavori di costruzione seguenti: - risanamento dei locali d'esercizio e d'infrastruttura che si trovano in una caverna; - scavo di una galleria d'accesso e di nicchie nella roccia destinate a ospitare le antenne d'onde dirette; - consolidamento delle misure di protezione antincendio e contro il sabotaggio; - installazione di un semplice posto di soccorso sanitario.

Nell'ambito del programma d'armamento 1988 (FF 1988 II 13) avete già approvato l'ammodernamento della rete di onde dirette di altitudine dell'esercito.

L'installazione delle nuove stazioni di onde dirette R-915 richiede il montaggio di antenne paraboliche e di linee d'accesso. Orbene, il grado di protezione di quest'opera di trasmissione è insufficiente e occorre dunque migliorarlo.

Lavori preparatori (demolizione e installazione degli alloggi per la manodopera) Edifici Impianti d'esercizio Costi accessori Protezione contro l'IEMN Salari Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

213

1 050 000 4 925 000 452 000 371 000 444 000 865 000 943 000 350 000 9 400 000

Costruzione di posti d'allarme su un aerodromo militare (5100000 fr.)

Per motivi tattici, è indispensabile che gli aerei da combattimento attribuiti alla difesa aerea possano decollare immediatamente dopo un ordine d'intervento.

Non è dunque possibile che gli aerei restino sistemati permanentemente nelle 925

caverne di protezione. Occorre piuttosto che vengano preparati in speciali posti d'allarme. È questo l'unico modo per garantire all'aviazione un elevato grado di prontezza.

I posti d'allarme sono costruiti con elementi di cemento prefabbricati e ricoperti di terra, sono provvisti di portali di chiusura e dispongono degli impianti necessari per l'approvvigionamento con corrente elettrica e per le telecomunicazioni. Costituiscono una protezione contro le schegge e i tiri diretti dell'aviazione e sono collegati alla pista tramite una striscia d'accesso.

Con i decreti federali del 17 dicembre 1980 (FF 1980 III 1439) e dell'8 ottobre 1987 (FF 1987 III 232) avete già approvato la sistemazione di tali posti d'allarme su quattro aerodromi militari. Con la presente proposta chiediamo la costruzione di due rifugi supplementari su un quinto aerodromo militare. Il terreno necessario alla costruzione è di proprietà della Confederazione. Le autorità cantonali e comunali sono state informate del progetto.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazione esterna Imprevisti . .

Mobilio

345 000 3 230 000 260 000 1 005 000 230 000 30 000

Credito d'impegno

5 100000

214

Rinnovo dei sistemi di piste su aerodoromi militari (5 000 000 fr.)

Durante e immediatamente dopo l'ultima guerra, il rivestimento erboso dei vecchi terreni d'aviazione venne sostituito con piste a rivestimento duro. Lo strato dei rivestimenti era però insufficiente a causa della penuria di materiali edili. Ecco perché oggi, soprattutto sulle piste più vecchie, si constatano danni sempre più numerosi, dovuti all'invecchiamento, all'usura, al gelo e al maggior peso degli aerei. Tali danni nocciono alla sicurezza di volo; inoltre, le schegge di rivestimento staccate possono causare numerosi danni ai reattori. Occorrerebbe dunque rinnovare come segue le piste di rullaggio di diversi aerodromi militari: - consolidamento delle piste di decollo e delle piste di rullaggio mediante la posa di nuovi rivestimenti nelle zone in cui la portata è insufficiente; - posa di un intonaco sui rivestimenti vecchi, levigati e molto fissurati; - posa di rivestimenti isolanti sulle superfici danneggiate dal gelo e screpolate; - livellamento delle superfici e riparazione delle giunture dei rivestimenti.

Per motivi tecnici, tattici e finanziari è indispensabile procedere a detti rinnovi in più fasi. Finora sono stati stanziati per tale scopo 15000000 di franchi in totale, l'ultima volta con decreto federale dell'8 ottobre 1987 (FF 79*7 III 232).

926

Occorreranno ancora circa 35 milioni di franchi per risanare le rimanenti piste su tutti gli aerodromi militari.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Rinnovo delle piste di decollo e delle piste di rullaggio Imprevisti

160 000 ' 4 460 000 200 000

Credito d'impegno

5 000 000

215

Costruzione di una pista di riserva su un aerodromo militare (6 300 000 fr.)

Mediante l'allargamento delle piste di rullaggio esistenti sui nostri aerodromi militari possono essere create possibilità supplementari di atterraggio e di decollo. Queste piste supplementari permettono di mantenere il servizio di volo dopo il danneggiamento della pista principale mentre la truppa inizia immediatamente con i lavori di riparazione.

La costruzione di siffatte piste è già stata da voi approvata per quattro aerodromi militari, l'ultima volta con decreto federale del'8 ottobre 1987 (FF 1987 III 232). Il presente progetto prevede la costruzione di una pista di riserva anche su un altro aerodromo. Poiché nella dirittura di questa pista sarà prossimamente costruita un'autostrada, si è previsto, per ragioni di sicurezza, di dotare il nuovo impianto anche di un sistema di frenaggio con reti.

Il terreno necessario all'allargamento della via di rullaggio ha già potuto essere ottenuto tramite permute di fondi. Si dovrà invece ancora acquistare il terreno necessario per mantenere libere le zone d'avvicinamento e di decollo verso ovest.

Piste di riserva saranno verosimilmente costruite anche su due altri aerodromi militari. I crediti necessari vi saranno chiesti nei prossimi messaggi.

Costi

Fr.

Terreno (acquisto) Lavori preparatori Installazione di reti di frenaggio Lavori di genio civile e sistemazione esterna Imprevisti Credito d'impegno

380 000 158 000 995 000 4 576 000 191 000 6 300 000

:...

927

22

Costruzioni per la logistica

221

Costruzione di un padiglione di deposito per il materiale di corpo nel Comune di Müllheim TG (9 300 000 fr.)

A causa della mancanza di locali, l'Arsenale federale di Frauenfeld deve immagazzinare il materiale di corpo in piccoli magazzini disseminati nella regione e non più rispondenti alle esigenze della sicurezza. Con la costruzione di un nuovo tronco dell'autostrada N 7 si presenta l'occasione di costruire anche un deposito per il materiale di corpo nel Comune di Müllheim. Il deposito, di 6360 m2 e di un solo piano, sarà posto sotto il tracciato della N 7.

Il padiglione comprende superfici di deposito per il materiale di corpo, magazzini per la sussistenza di mobilitazione, un locale sicuro per il materiale classificato, una cellula frigorifera per l'immagazzinamento di medicamenti, un locale per i lavori di riparazione, uffici e locali sanitari, nonché uno spiazzo che permetterà la preparazione dei veicoli e il servizio di parco.

Facilmente accessibile dall'uscita dell'autostrada per mezzo di una strada comunale, esso permetterà di aumentare il grado di prontezza, di razionalizzare la gestione del materiale immagazzinato e di garantirne la sicurezza. Rispetto a un padiglione costruito isolatamente, la doppia utilizzazione della parcella di terreno permette di non alterare ulteriormente il paesaggio, di utilizzare meno terra coltivabile e di ridurre le spese di costruzione e di sistemazione del terreno. Si tratta dunque di un progetto vantaggioso, appoggiato per altro anche dalle autorità del Cantone Turgovia.

Costi

Fr.

Raccordi Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

90 000 50 000 7 265 000 155 000 720 000 110 000 450 000 460 000 9 300 000

222

Costruzione di un deposito per il materiale d'imballaggio delle munizioni a Uttigen BE (4 100 000 fr.)

La gestione dei mezzi d'accensione, degli esplosivi, delle munizioni per il tiro fuori servizio e del materiale d'imballaggio delle munizioni verrà centralizzata nel deposito federale di munizioni di Uttigen. I criteri determinanti del progetto sono stati la sicurezza e la razionalità dei lavori. L'apprezzamento del rischio 928

ha inoltre rivelato che sarà indispensabile costruire un locale per il deposito e la cernita delle munizioni rispedite con imballaggio non più intatto o danneggiate nonché i resti di munizioni. Il progetto comprende la costruzione di: - un deposito a due piani, la cui superficie di base è di 1 500 m 2 , destinato al materiale d'imballaggio delle munizioni; - un locale di preparazione per gli esplosivi e per i mezzi d'accensione, nonché di un ufficio dei magazzini in un deposito già esistente; - un annesso di 90 m 2 di superficie quale locale di sicurezza.

La realizzazione del progetto permetterà di rinunciare a un vecchio deposito a Kehrsatz e a 13 magazzini di munizioni nel circondario dell'arsenale di SeevenSchwyz che non corrispondono più alle prescrizioni.

Magazzino del materiale d'imballaggio delle munizioni a Uttigen BE

La centralizzazione permetterà di risparmiare circa 200 000 franchi all'anno in mezzi di trasporto e spese di personale. Nell'interesse della protezione del paesaggio, il tetto piatto verrà coperto di vegetazione.

Costi

Fr.

Lavori preparatori .

Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

82 000 3 660 000 20 000 102 000 60 000 142000 34000

'.

4 100 000 929

223

Costruzione di due magazzini di munizioni protetti e rinnovo di un magazzino dello stesso tipo (27210000 fr.)

Le munizioni acquistate con i programmi d'armamento degli ultimi anni hanno aumentato notevolmente il bisogno in materia di magazzini protetti. Il luogo scelto per i nuovi magazzini permetterà di accorciare le vie di rifornimento, cosicché la truppa potrà disporre il più rapidamente possibile delle munizioni.

Costruzione di due magazzini di munizioni protetti nella Svizzera meridionale (26 100 000 fr.)

La Svizzera meridionale necessita di locali supplementari per l'immagazzinamento delle munizioni. Inoltre, per motivi di sicurezza, si deve abbandonare un impianto destinato all'immagazzinamento delle munizioni situato in prossimità di una regione industriale. Occorrono dunque nuove opere comprendenti, ognuna, una camera di munizioni e ubicate in due luoghi diversi. Questa misura permetterà inoltre di evitare interferenze tra piazze di sostegno di base e magazzini di munizioni.

Le dimensioni e la superficie dei locali, le installazioni e la concezione dell'impianto devono essere conformi alle prescrizioni tecniche per l'immagazzinamento delle munizioni. In occasione della scelta dell'ubicazione e dello studio dei progetti si è tenuto conto non soltanto di considerazioni militari, ma anche di criteri geologici e statici, della sicurezza verso l'esterno e delle misure atte a salvaguardare il paesaggio. In collaborazione con le autorità, è stato possibile trovare due luoghi confacenti e acquistare il terreno necessario.

Rinnovo del magazzino di munizioni protetto di un aerodromo militare (1 110000 fr.)

L'opera non corrisponde più alle prescrizioni di sicurezza attuali. Si prevede, con misure edili, di ripartire uniformemente le munizioni su tutti i locali. Questo provvedimento permetterà di ridurre il pericolo per la zona circostante e di aumentare il grado di preparazione bellica per mezzo di un miglior immagazzinamento delle munizioni. I provvedimenti seguenti permetteranno di adattare l'opera alle prescrizioni in materia di sicurezza: - demolizione delle caselle in calcestruzzo e in cemento armato; - trasformazione e nuova installazione di tre gru; - adeguamento dell'illuminazione al nuovo dispositivo d'immagazzinamento e alle prescrizioni di sicurezza; - sostituzione di un portone a viti con una porta scorrevole d'acciaio, mossa da forza pneumatica.

Costi

Costruzione del magazzino di munizioni 1 nella Svizzera meridionale Costruzione del magazzino di munizioni 2 nella Svizzera meridionale 930

Fr.

12 200 000 13 900 000

Costi

Rinnovo del magazzino di munizioni di un aerodromo militare Credito d'impegno

224

1 100000 27 210 000

Costruzione di due magazzini di munizioni sotterranei (4 200 000 fr.)

La sicurezza dei depositi destinati all'immagazzinamento delle munizioni di base è stata esaminata in tutti i circondari d'arsenale e settori di fortificazione.

Nelle zone territoriali 1 e 9 occorre, per ragioni di sicurezza e in vista di migliorare il grado di preparazione, sostituire alcuni vecchi magazzini, costruiti in superficie, con due nuovi magazzini sotterranei.

I due magazzini normalizzati previsti a tale scopo saranno costruiti a ciclo aperto e ricoperti di terra per sfruttare al meglio le possibilità di mascheramento e tenere conto della protezione del paesaggio. La costruzione sotterranea soddisfa pienamente le esigenze della sicurezza contro le effrazioni, il sabotaggio e gli effetti delle armi.

Minime e razionali modificazioni della superficie normalizzata permetteranno di adattare i due magazzini ai bisogni specifici delle formazioni interessate. Le installazioni consentiranno il trasbordo rapido e sicuro delle munizioni. L'esercizio e la manutenzione dell'opera saranno affidati al personale dell'arsenale situato in prossimità. Il terreno è stato acquistato dalla Confederazione.

Altri magazzini dello stesso tipo vi saranno proposti nei messaggi dei prossimi anni.

Costi

Fr.

Costruzione di un magazzino di munizioni per la zona territoriale 1 Costruzione di un magazzino di munizioni per la zona territoriale 9

1 950 000 2 250 000

Credito d'impegno

4 200 000

225

Ampliamento e risanamento dell'Arsenale federale di Kloten-Biilach (23 750 000 fr.)

L'Arsenale di Kloten assicura numerosi servizi per le piazze d'armi di Kloten, Biilach e Diibendorf. Come arsenale di piazza di riunione di corpo, è responsabile della manutenzione, della gestione e delle preparazione delle armi, dei veicoli e del materiale di numerosi stati maggiori e di diverse truppe. Kloten dispone inoltre di officine specializzate per la manutenzione del materiale di trasmissione nonché di un centro di servizio per i veicoli a motore. Durante gli ultimi 931

anni, l'entità dei lavori relativi a detti settori ha conosciuto una crescita costante. L'arsenale di Kloten è inoltre responsabile del materiale per il Corpo svizzero in caso di catastrofe. Per di più, il 1° gennaio 1987 è entrato in funzione il reggimento d'aeroporto 4. Dopo i periodi di servizio, i veicoli, le armi e il materiale di detta formazione devono essere rimessi in buono stato al più presto possibile.

La maggior parte degli edifici disponibili per questi compiti datano degli anni 20. Nonostante gli adattamenti fatti da allora, essi non sono più sufficienti per uno svolgimento razionale dei lavori. È dunque indispensabile adottare le misure seguenti in vista di razionalizzare il lavoro e di procurare lo spazio sufficiente: - costruzione di un edificio a tre piani comprendente al pianterreno officine, un locale per la spedizione e uno spazio per il trasbordo del materiale; al primo piano verranno sistemati la sartoria, la selleria, l'officina per il riassestamento del materiale sanitario e un locale di soggiorno dove sarà possibile effettuare rapporti; nello scantinato saranno installati magazzini di materiale e rifugi per un centinaio di persone; - costruzione di un'officina per la riparazione di veicoli di tutte le categorie nonché di un locale per la formazione di quattro a sei apprendisti; - costruzione di un padiglione di magazzino a due piani, di 3 600 m2, con una superficie di lavoro coperta e 12 posti per il lavaggio; - lavori di adattamento nell'officina esistente per gli apparecchi di trasmissione e l'elettronica; - adattamento e sistemaziona parziale delle vie di comunicazione, di rifornimento e di sgombero.

Le officine generali dell'Arsenale di Kloten saranno demolite poiché sono troppo piccole, tecnicamente obsolete e non più rispondenti alla legge sul lavoro. Al fine di ottenere un migliore svolgimento dei lavori, due officine saranno riprese dall'Arsenale di Bülach dove i locali divenuti liberi potranno essere utilizzati in gran parte per l'immagazzinamento di materiale d'insegnamento.

Nel corso degli ultimi anni, il volume e la molteplicità degli apparecchi elettronici hanno registrato un continuo aumento. Si è pensato dunque di spostare l'officina destinata ai veicoli a motore e la sartoria, che si trovano attualmente nell'edificio riservato agli apparecchi di trasmissione, e di risanare i locali per mezzo di provvedimenti semplici e adattati ai bisogni della manutenzione degli apparecchi.

Alla centrale dei veicoli a motore di Kloten sono attribuiti circa mille veicoli ruotati, i carri armati granatieri del reggimento d'aeroporto nonché un gran numero di rimorchi e generatori. La costruzione di un'officina speciale permetterà la manutenzione e i controlli ufficiali cui sono sottoposti detti veicoli.

Da anni, sulla piazza d'armi di Kloten mancano rimesse per i veicoli nonché posti per il servizio di parco della truppa. Per questo motivo, circa due terzi dei veicoli della piazza d'armi sono parcheggiati sui prati o sulle strade. Per motivi di sicurezza, i veicoli provvisti di dispositivi di trasmissione devono es932

u>

Ammodernamento e risanamento dell'Arsenale federale di Kloten-Bülach

sere sistemati in locali chiusi. Con la costruzione di un nuovo padiglione di deposito si vuole ovviare a questa mancanza di spazio.

La realizzazione di questi ampliamenti e risanamenti permetterà una gestione più razionale dell'Arsenale di Kloten. Le nuove costruzioni completeranno l'arsenale attuale e miglioreranno lo svolgimento dei lavori, grazia a vie di comunicazione più brevi.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio

715 000 12 930 000 1 160 000 4 330 000 495 000 2 010 000 1 080 000 1 030 000

Credito d'impegno

23 750 000

226

Costruzione di un edificio protetto nel Parco automobilistico dell'esercito di Othmarsingen (3 970 000 fr.)

In occasione della costruzione del Parco automobilistico dell'esercito di Othmarsingen si era rinunciato a costruire un accantonamento per i distaccamenti di ritiro e di restituzione dei veicoli a motore, in quanto la città di Lenzburg stava costruendo un edificio multiuso che poteva essere utilizzato anche dalla truppa. Nel corso degli ultimi anni, questa sala multiuso non ha però potuto essere utilizzata dalla truppa nella misura prevista a causa di attività civili o corsi di ripetizione. L'insufficiente offerta alberghiera nella regione di Othmarsingen obbliga la truppa a spostarsi a Lenzburg e nei Comuni vicini. Oltre agli accantonamenti mancano soprattutto cucine e refettori. Non esistono neppure rifugi per il personale del parco automobilistico dell'esercito e per le truppe di riparazione che vi sarebbero stazionate in caso di guerra.

Il progettato impianto sotterraneo protetto comprende: - il refettorio con circa 300 posti; - la cucina che permette la preparazione di mille pasti distribuiti in tre turni, come pure locali annessi e un'edicola; - un locale di soggiorno protetto comprendente anche una semplice cucina per circa 60 impiegati del parco automobilistico dell'esercito; - il dormitorio per 150 persone, nonché le installazioni sanitarie; - locali tecnici per l'esercizio e l'alimentazione di soccorso dell'impianto; - la rampa d'accesso e la porta d'entrata con chiusa; - la copertura con terra e la risistemazione di posteggi per i veicoli del personale.

934

Si prevede di utilizzare quest'opera sia in tempo di pace sia in guerra. In tempo di pace, sarà a disposizione dei distaccamenti di ritiro e di restituzione dei veicoli, dei corsi per quadri, dei corsi di ripetizione e delle società militari, per la sussistenza, il soggiorno e l'alloggio. In caso di guerra, sarebbe utilizzata come rifugio dalle truppe e dal personale assegnati al parco automobilistico dell'esercito.

Essa permetterebbe inoltre d'evitare dispendiosi spostamenti di truppe per mezzo di veicoli a motore. Grazie alla migliore organizzazione, la truppa disporrebbe di maggior tempo per i lavori di mobilitazione e di smobilitazione.

Il terreno utilizzato per la costruzione appartiene alla Confederazione e si trova fuori del perimetro cintato del parco automobilistico. La costruzione sotterranea permetterebbe di non dover ricorrere a terreno supplementare poiché il posteggio che vi si trova attualmente verrebbe ristabilito alla fine dei lavori.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio

74 000 2 980 000 492 000 86 000 138 000 200 000

Credito d'impegno

3 970 000

227

Ampliamento e ammodernamento del Parco automobilistico di Romont; 2 a fase (25 900 000 fr.)

Il Parco automobilistico dell'esercito di Romont è stato inaugurato nel 1951.

Nel corso degli anni gli sono stati attribuiti numerosi veicoli a ruote e cingolati supplementari. Attualmente, l'organizzazione del lavoro è poco redditizia a causa della distanza tra le officine, delle condizioni di spazio precarie nonché dell'occupazione dell'area antistante e delle vie d'accesso da parte di veicoli per i quali mancano posteggi. Si prevede di razionalizzare le condizioni di lavoro per mezzo di un ammodernamento effettuato in due fasi.

Conformemente al messaggio sulle costruzioni del 1986 (FF 1986 I 875) avete già accordato un credito d'impegno di 16,1 milioni di franchi per la prima fase che permetterà segnatamente di realizzare le costruzioni seguenti entro la fine del 1989: - costruzione di un'officina per la manutenzione e la fornitura dei veicoli nonché per la formazione degli apprendisti; - costruzione e ampliamento dell'officina comprendente il centro d'esame dei veicoli ruotati; ampliamento del magazzino dei pezzi di ricambio, della carrozzeria e dell'officina di pittura.

La seconda fase proposta nel presente messaggio comprende i seguenti progetti: 935

Padiglione per i veicoli ruotati nel Parco automobilistico dell'esercito di Romont

II rinnovo e l'ampliamento dell'officina dei blindati, che passerà da 830 a 1600 m 2 , miglioreranno le installazioni e lo svolgimento dei lavori. Inoltre, permetteranno una riparazione più razionale dei carri armati 87 Leopard. Grazie alle rimesse supplementari si potranno evitare spostamenti fastidiosi da una rimessa all'altra come pure i danni dovuti allo stazionamento, nonché migliorare la prontezza dei veicoli per un'eventuale mobilitazione. Il deposito di carburanti dev'essere sostituito perché non soddisfa più le prescrizioni sulla protezione delle acque. Le superfici di sosta sono in parte fortemente danneggiate e rischierebbero di inquinare la falda freatica. La rete degli idranti ha diverse lacune e le installazioni elettriche non corrispondono più alle esigenze attuali.

Al termine della seconda fase mancheranno ancora circa 7000 m 2 di superficie di sistemazione. Qualora le trattative in vista dell'acquisto del terreno necessario dovessero avere esito positivo, vi proporremo la costruzione di una nuova rimessa in un prossimo programma delle costruzioni.

936

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

1 157 000 13 739 000 1 452 000 6 509 000 514 000 1 579 000 950 000 25 900 000

228

Ampliamento di un padiglione di deposito a Dagmersellen (7770000 fr.)

I veicoli ruotati e cingolati acquistati nel corso degli ultimi anni richiedono nuove superfici di deposito nel settore del corpo d'armata di campagna 2. A tale scopo si è potuta utilizzare una proprietà che era stata offerta all'esercito a Dagmersellen e che comprende un padiglione di fabbricazione e di deposito limitrofo a un arsenale esterno. Nel messaggio sulle costruzioni 1986 (FF 1986 I 875) era stato chiesto un credito d'impegno di 13,7 milioni di franchi per l'acquisto di detta proprietà. La trasformazione prevede segnatamente il risanamento interno e adattamenti che permetteranno il deposito di veicoli cingolati e veicoli speciali; i lavori termineranno alla fine del 1989. Obiettivo dell'ampliamento è di: - utilizzare in modo ottimale la costruzione esistente per il deposito supplementare di veicoli ruotati, di materiale di corpo e di riserva; - incorporarvi un caposaldo tecnico per le necessità del settore di fortificazione; - sostituire la vecchia centrale di riscaldamento, troppo grande per i bisogni attuali, con un'installazione che permetta di risparmiare energia.

Si dovranno adottare le misure seguenti: - costruzione di una soletta per allestire un secondo piano; - costruzione di una rampa esterna per i veicoli ruotati al fine di permettere loro di accedere al pianterreno e al primo piano, nonché costruzione di una rampa all'interno del padiglione per l'accesso al secondo piano; - consolidamento della soletta del primo piano per permettere il deposito di veicoli ruotati; - costruzione di locali di sicurezza per l'immagazzinamento di materiale classificato e adattamento di due montacarichi; isolazione del soffitto della soletta al pianterreno.

L'integrazione di un caposaldo tecnico del settore di fortificazione nel deposito offre notevoli vantaggi finanziari rispetto a una costruzione nuova. La nuova ubicazione riduce sensibilmente le distanze dalle opere del settore di fortificazione. Inoltre, le guardie delle fortificazioni sorveglieranno l'insieme delle installazioni. L'Arsenale federale di Sursee assicurerà l'esercizio senza dover assumere nuovo personale. Lo sfruttamento integrale dell'edificio non è soltanto economicamente vantaggioso, ma corrisponde anche ai principi della pianificazione territoriale. L'insieme del progetto, che comprende pure i magazzini di 937

materiale di corpo che si trovano sul terreno vicino, costituisce una soluzione globale economica.

Lavori preparatori .

Edifici Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

229

144 000 5 793 000 120000 70000 643000 1000000 7 770 000

Costruzione di un'officina elettronica e trasformazione di altre officine sull'aerodromo militare di Interlaken (11000000 fr.)

L'aerodromo d'Interlaken è responsabile della manutenzione degli aerei Hunter. Tutti i delicati lavori di manutenzione, segnatamente delle cabine, dei reattori, degli elementi idraulici ed elettronici, vengono eseguiti nelle sue officine.

In seguito all'introduzione del Tiger, l'aerodromo di Interlaken è diventato anche organo di manutenzione delle 'cabine di questo aereo e per buona parte dei suoi importanti sistemi elettronici. Ne risulta che la quantità di lavoro da eseguire nelle officine elettriche ed elettroniche è aumentata dell'80 per cento circa. Si son dovuti creare posti di lavoro supplementari nelle officine esistenti e in baracche provvisorie. I ristretti spazi di lavoro in reparti spesso piuttosto lontani l'uno dall'altro hanno compromesso la razionalità dell'organizzazione.

Sull'aerodromo d'Interlaken mancano inoltre officine protette. Per migliorare la situazione nell'ambito della manutenzione sono necessarie le misure seguenti: - costruzione di un edificio a due piani, nel quale saranno installate le officine elettroniche e le officine protette sotterranee;

Sii oliilijïiir^ ìlliurinu

Officina elettronica sull'aerodromo militare d'Interlaken 938

Il fatto che la nuova costruzione si trovi al centro della zona delle officine permetterà un eventuale ampliamento.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

230

317 000 7 665 000 1 084 000 336 000 95 000 81 000 314 000 1 108 000 11 000 000

Costruzione di un'officina di riparazione e di una rimessa per veicoli a motore sull'aerodromo di Payerne (6 500 000 fr.)

Nel 1941, presso la caserma d'aviazione, è stata costruita un'officina per il servizio dei veicoli a motore della scuola d'aviazione. In seguito, quest'officina ha assunto i lavori di manutenzione per tutti i veicoli a motore dell'aerodromo militare. Con il graduale potenziamento di quest'ultimo, il parco veicoli iniziale è enormemente aumentato: attualmente è di 270 unità. Lo spazio e le condizioni di lavoro in quest'officina, situata in posizione discosta, sono insufficienti. I lavori di manutenzione dei veicoli si svolgono in parte all'aperto e in parte nelle aviorimesse. La metà dei veicoli speciali non dispone di un posto in una rimessa; ne risulta che i veicoli che restano all'aperto subiscono danni che potrebbero essere invece evitati.

L'organizzazione del lavoro in officine di riparazione distanti le une dalle altre e con esigue condizioni di spazio è irrazionale. Soprattutto i veicoli speciali risentono della mancanza di una buona sistemazione, il che si ripercuote anche sulla sicurezza del servizio di volo. Per migliorare le condizioni, è opportuno adottare le misure seguenti: - costruzione di un'officina di riparazione con locali per il lavaggio e la lubrificazione, un ufficio per il maestro, un magazzino dei pezzi di ricambio, un magazzino per l'olio e i prodotti di lubrificazione, un locale per le macchine e gli accumulatori nonché un vestiario e locali sanitari; - costruzione di una rimessa di circa 2250 m 2 ; - costruzione di due posti per il lavaggio all'aperto.

939

La costruzione di un accesso diretto alle piste permetterà l'impiego rapido dei veicoli di soccorso o di sgombero della neve. L'officina attuale rimarrà in esercizio per le scuole d'aviazione.

Si è tenuto conto per altro della richiesta dell'Ufficio cantonale della protezione della natura di non ricoprire un corso d'acqua naturale.

Costi

Fr.

Terreno (viabilità) Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio

160 000 277 000 4 100 000 433 000 590 000 40 000 290 000 250 000 360000

Credito dimpegno

6 500 000

24 241

Costruzioni destinate all'istruzione Costruzione d'installazioni per l'istruzione delle scuole delle truppe del sostegno sulla piazza d'armi di Berna (5 500 000 fr.)

Dal 1973 le scuole reclute del sostegno sono alloggiate nella caserma la Planche a Friburgo. Questa sistemazione ha sempre avuto carattere provvisorio a causa della mancanza d'installazioni per l'istruzione. Il proprietario della caserma la Planche è il Cantone di Friburgo mentre il terreno che la circonda e le costruzioni destinate all'istruzione appartengono alla città di Friburgo. Dal 1° gennaio 1990, la città di Friburgo vorrebbe disporre degli edifici che si trovano nei dintorni della caserma. Ne risulta che le scuole reclute dovranno essere spostate entro tale data.

Le scuole ufficiali delle truppe del sostegno sono già da alcuni anni stanziate sulla piazza d'armi di Berna; si prevede ora di trasferirvi anche le scuole reclute. Queste potranno disporre della caserma cantonale che verrà liberata a partire dalla metà degli anni '90, quando le scuole reclute della fanteria si saranno trasferite nelle nuove installazioni della piazza di tiro del Sand. Fino allora, il grosso della scuola delle truppe del sostegno verrà alloggiato in accantonamenti civili della regione.

Si prevede di organizzare l'istruzione tecnica delle seule delle truppe del sostegno su parte dei terreni del vecchio magazzino di sussistenza dell'esercito di Ostermundingen. Questi terreni saranno integrati nella piazza d'armi di Berna.

Il progetto comprende le seguenti misure destinate all'istruzione: 940

£ £

Installazioni d'istruzione per le scuole delle truppe del sostegno sulla piazza d'armi di Berna

L'ampliamento permetterà di razionalizzare l'istruzione tecnica delle truppe del sostegno. Tenuto conto del trasferimento delle scuole reclute delle truppe del sostegno nella zona di Berna, le installazioni di Ostermundingen dovranno essere pronte già nel 1990. Ciò sarà possibile unicamente a condizione di iniziare i lavori nell'estate 1989. Come previsto dall'articolo 26 capoverso 4 della legge federale concernente la gestione finanziaria della Confederazione, abbiamo autorizzato, fermo restando il consenso della Delegazione delle finanze, l'inizio anticipato dei lavori per una somma di 1 400000 franchi.

Cosli

.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

242

Fr.

384 000 2 702 000 20 000 1 231 000 89 000 185 000 459 000 430 000 5 500 000

Risanamento del terreno d'esercizio della piazza d'armi di Bure; 2a fase (13600000 fr.)

L'ammodernamento delle truppe meccanizzate all'inizio degli anni '60 aveva richiesto un terreno d'esercizio per l'istruzione di combattimento delle formazioni blindate. Ci si accorse però ben presto che le condizioni per un'istruzione ideale che permettesse tanto i movimenti delle formazioni quanto il tiro erano irrealizzabili nel nostro Paese. Fu nondimeno possibile acquistare nell'Ajoie, nei Comuni di Bure, Fahy, Courtemaìche e Courchavon, un terreno poi sistemato come piazza d'esercizio per i meccanizzati. Negli anni '60 vi furono costruiti le caserme, i padiglioni di deposito e d'esercitazione nonché una pista di cemento lunga 17 km.

942

sjng jp luiie.p ezzBid E[]ns oizpjass.p ousjjgx

Seconda e terza fase

Prima fase di costruzione Seconda fase programma costruzioni 1989 e terza fase con programma ulteriore

Dal 1967 utilizzata per le scuole e per i corsi delle truppe meccanizzate e dell'artiglieria blindata, la piazza d'armi di Bure è l'unica idonea per l'esercita/.ione al combattimento fino a livello di battaglione o di gruppo. L'uso molto intenso della piazza d'esercizio, durante tutto l'anno, ha però fortemente danneggiato la superficie del terreno, che non si autorigenera più.

Le condizioni geologiche di questa regione formata dalle ultime faglie del Giura sono all'origine di questi danni inizialmente imprevedibili. Infatti, la coltre di terra è più sottile, secca più rapidamente e, per mancanza di fertilità, è soggetta all'erosione. La formazione di humus è molto lenta. Il suolo è essenzialmente formato da particelle erose che allo stato umido formano una poltiglia appiccicosa che sotto l'effetto dei carichi viene compressa fino a distruggerne la struttura. Con il tempo secco, si formano fessure e una essiccazione in profondità. Con il passaggio dei blindati la superficie si trasforma in polvere e viene facilmente asportata dal vento e dall'acqua. Ne consegue che la coltre vegetale non riesce a rigenerarsi.

Nei primi anni dell'utilizzazione della piazza d'armi, il suolo sembrava stabile e resistente alla sollecitazione intensa dei veicoli cingolati. In seguito, si è però rivelato che il processo di cui sopra conduceva viepiù a un deterioramento della coltre vegetale.

Nei limiti dei lavori di manutenzione, le truppe del genio sono state incaricate di risanare le parti più danneggiate del terreno e di costruirvi una pista di rullaggio in ghiaia compatta. Grazie al credito accordato per il progetto presentato nel messaggio sulle costruzioni 1986 (FF 1986 I 875), i lavori sono stati proseguiti su più vasta scala da imprese civili, nel settore che va da Chertau alla strada cantonale. Essi saranno praticamente terminati alla fine del 1989. Le esperienze fatte finora convincono e permettono dunque di chiedere ulteriori crediti in vista di adottare le misure di risanamento seguenti: - costruzione di piste di rullaggio in ghiaia compatta e formazione di zone con vegetazione nel terreno intermedio del settore a occidente di Naie; - completamento della pista circolare in prossimità dei padiglioni d'istruzione; - costruzione di un bacino supplementare per la regolazione idrologica; - costruzione di un posteggio per l'istruzione e per il servizio di parco quotidiano dei carri armati.

In un ulteriore programma di costruzioni, prevediamo di proporre il risanamento dei settori rimanenti nell'ambito della terza fase dei lavori.

L'obiettivo di questo risanamento è di mantenere la piazza d'armi di Bure per l'addestramento delle truppe blindate, e di rimettere in buono stato il paesaggio ripristinandone l'aspetto primitivo, con i suoi numerosi cespugli e le siepi.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Lavori di genio civile Costi accessori Imprevisti

250 000 12 670 000 30 000 650 000

Credito d'impegno

13 600 000

944

243

Costruzione d'installazioni per l'istruzione delle scuole delle truppe d'aviazione e di DCA sulla piazza d'armi di Emmen; 2a fase (7 200 000 fr.)

Sulla piazza d'armi e sull'aerodromo di Emmen sono stazionate le scuole reclute e dei quadri della DCA media, dotata di cannoni, e della DCA dotata di missili guidati, nonché le scuole per piloti. I decreti federali del 1982 (FF 1982 I 181 e FF 1982 III 1084) hanno consentito l'ampliamento e il risanamento degli accantonamenti e degli impianti destinati all'istruzione delle truppe di difesa contraerea; il decreto del 6 ottobre 1988 (FF 1988 III 675) ha invece accordato i crediti per la prima fase d'ampliamento delle scuole d'aviazione.

La seconda ed ultima fase è destinata a eliminare le condizioni precarie di alloggio delle scuole per piloti e a completare le installazioni destinate all'istruzione della difesa contraerea media dotata di cannoni. Il programma d'ampliamento comprende: - la costruzione di un edificio (in sostituzione di tre vecchie baracche) comprendente vestiari e un deposito di paracadute, destinato alla preparazione e alla valutazione dei voli; - costruzione di un edificio d'istruzione all'apparecchio di condotta del fuoco 75 per le scuole della DCA media (in sostituzione di una vecchia baracca radar); vi saranno sistemate due aule di teoria nonché magazzini e uffici per gli istruttori; - aggiunta di una sezione per ufficiali alla caserma 1, dove alloggiano gli allievi piloti e i monitori; - ampliamento della mensa degli ufficiali e installazione nello scantinato di un posto sanitario di soccorso per l'insieme della piazza d'armi e per l'aerodromo di Emmen; - demolizione delle baracche d'accantonamento del «Fligerdörfli», riassestamento del terreno e costruzione di posteggi e uscite.

Dette costruzioni sostituiranno le installazioni provvisorie utilizzate durante gli ultimi 30 anni. Il risanamento degli accantonamenti delle scuole d'aviazione permetterà di rendere più moderne la mensa degli ufficiali e la cucina delle cantine adattandole alle accresciute esigenze della piazza d'armi. Tutte le costruzioni saranno erette entro il perimetro della piazza d'armi su terreno di proprietà della Confederazione.

Costi

Costruzione di un edificio di squadriglia Costruzione di un edificio per l'istruzione all'apparecchio di condotta del fuoco 75 Ampliamento di un'ala delle caserme per il nuovo quartiere dei piloti, con un posto sanitario di soccorso e una cantina più grande Demolizione delle vecchie baracche e ampliamento dei posteggi per veicoli Credito d'impegno

Fr.

740 000 2 200 000 4 050 000 210 000 7 200 000 945

Edificio d'insegnamento sulla piazza d'armi di Emmen 946

244

Costruzione d'installazioni per l'istruzione al combattimento delle truppe anticarro sulla piazza d'armi di Chamblon (4 600 000 fr.)

Con decreto federale del 24 settembre 1986 (FF 1986 III 335) avete già approvato l'acquisto di 310 cacciacarri. L'istruzione di base e l'istruzione al combattimento con questi sistemi d'armi avverrà soprattutto sulla piazza d'armi di Chamblon. Nel preventivo delle costruzioni del 1988 è stata stanziata una somma di 1 545 000 franchi per la costruzione d'installazioni per l'istruzione di base. Queste opere comprendono i posti per l'istruzione di tiro con simulatori, le strade d'accesso, le strade di collegamento nonché un magazzino per la sistemazione dei simulatori secondo le prescrizioni di sicurezza. Una parte dei lavori di costruzione è effettuata dalle truppe del genio. Nell'ambito del preventivo delle costruzioni del 1989, 280000 franchi sono stati inoltre stanziati per la trasformazione di un'aula di corso in tre locali d'istruzione per i soldati radio e per la sistemazione di tre posti di guida nella rimessa dei veicoli.

Proponiamo ora di costruire le installazioni necessarie per l'istruzione al combattimento delle compagnie anticarro. Si prevede a tale scopo di: - dotare di un rivestimento duro le zone di prontezza e le posizioni di fuoco; - costruire raccordi di 3,5 m di larghezza per collegare le diverse posizioni di tiro; - preparare una pista per la scuola guida fuori strada comprendente in parte anche rivestimenti naturali; - costruire un'installazione di lavaggio sommano e ampliare l'installazione esistente per il lavaggio dei veicoli.

Una parte delle postazioni di tiro e delle piste per la scuola guida fuori strada è stata costruita dalle truppe del genio a partire dall'estate 1988.

Per l'istruzione al combattimento vengono utilizzati simulatori di tiro montati sui cacciacarri. I tiri sono simulati da postazioni preparate, su bersagli fissi o mobili in forma di furgoncini fuoristrada che si spostano fuori del perimetro della piazza d'armi su distanze tra i 700 e i 3700 metri.

Inizialmente si era previsto di utilizzare il terreno d'esercizio all'interno del perimetro della piazza d'armi senza rinforzarlo con costruzioni. Le esperienze hanno però mostrato che la coltre di vegetazione rischiava di essere rapidamente distrutta dall'intensa circolazione. Si è allora deciso, non solo dunque per ragioni militari, ma anche nell'interesse della protezione del paesaggio, di proporre la sistemazione delle postazioni e delle piste.

Il concetto dell'installazione tiene conto dei risultati di uno studio sull'impatto ambientale. Si dovrà procedere al disboscamento di circa 30 000 m 2 che saranno rimboscati all'interno del perimetro. Le autorità cantonali hanno approvato il progetto. I Comuni limitrofi sono stati informati dell'ampliamento della piazza d'armi e dell'utilizzazione di certe strade, situate fuori del perimetro della piazza d'armi, come piste per i veicoli bersaglio. L'esperienza indicherà se una parte di dette piste dovrà essere ulteriormente sistemata.

947

Costi

Vt.

Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti

240 000 260 000 3 900 000 20 000 180000

Credito d'impegno

4 600 000

245

Risanamento dell'installazione di combattimento di località a Le Day VD (9 500 000)

All'inizio degli anni '70, la Confederazione aveva acquistato a Le Day, a 2 km a est di Vallorbe, una fabbrica non più in esercizio per farne un centro d'istruzione al combattimento di località. Gli edifici, in parte in cattivo stato, sono stati nel frattempo intensamente utilizzati dalla truppa. Ne è risultato un pericolo di crollo e più parti sono state chiuse nel corso degli ultimi anni per motivi di sicurezza. Dal 1° gennaio 1988, il divieto d'accesso è stato esteso all'insieme delle installazioni. Inoltre, anche i locali adibiti ad acquartieramenti militari sono in cattivo stato. Per rendere di nuovo utilizzabile l'installazione sono necessari i lavori seguenti: - demolizione di più edifici che saranno in parte sostituiti con costruzioni normalizzate per l'istruzione al combattimento di località; - rafforzamento statico di certi edifici; - risanamento dei locali d'alloggio, di refezione o di comando nonché dei magazzini e posti di deposito.

Nella Svizzera romanda l'istruzione al combattimento di località è possibile solo a Le Day. Questa piazza offre spazio per una compagnia ed è utilizzata frequentemente da corsi e scuole, segnatamente perché la regione circostante si addice particolarmente bene all'istruzione di combattimento e non offre inoltre altre possibilità d'alloggio.

Costi

fr.

Lavori preparatori Edifici Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio

236 000 6 087 000 2 193 000 170 000 654 000 160000

Credito d'impegno

9 500 000

948

\\ Installazione per il combattimento di località a Le Day VD 1. Combattimento di località 2. Comando, amministrazione, accantonamento 3. Terreno d'esercizio per gli esplosivi

63

Foglio federale. 72° anno. Voi. I

949

246

Ampliamento e risanamento della piazza d'armi di Herisau-Gossau; l a fase (34 500 000 fr.)

Fino al 1980, il comando e due unità della scuola reclute della fanteria erano alloggiati nella caserma cantonale di San Gallo, mentre altre due compagnie occupavano la caserma di Herisau che appartiene alla Confederazione. Nel 1980 la caserma di San Gallo ha dovuto essere demolita per la costruzione di una strada nazionale. Da allora, un'unità è alloggiata provvisoriamente a Urnäsch e l'altra a Bronschhofen. La compagnia di stato maggiore che esiste dal 1982 nelle scuole reclute è provvisoriamente alloggiata nella soffitta della caserma di Herisau. L'acquartieramento decentralizzato e l'insufficienza in materiale d'esercizio influiscono negativamente sull'istruzione e impediscono una gestione razionale della scuola. 11 progetto prevede dunque le misure seguenti: - costruzione di una nuova caserma preso Neuchlen per le tre compagnie alloggiate attualmente nei quartieri provvisori e sistemazione di una zona d'esercizio e di tiro nella regione vicina del Breitfeld-Anschvvilen; - acquartieramento delle due altre compagnie della scuola reclute di fanteria, della scuola centrale per sottufficiali istruttori, del comando della pia/./.a d'armi, del comando della scuola e dell'amministrazione della piazza d'armi.

Il progetto sarà realizzato in più fasi; la prima fase, proposta nel presente messaggio, comprende le misure seguenti: - costruzione delle installazioni destinate all'istruzione al tiro e al combattimento. Si tratta di poligoni per il tiro alla pistola a 25 e 50 metri, di un poligono per il tiro a 300 metri, di un impianto per il tiro di combattimento da 50 fino a 350 m per il fucile d'assalto, per la mitragliatrice e per le armi anticarro leggere, di una pista ad ostacoli con una piazza per l'istruzione agli esplosivi, di una pista d'esercizio per il lancio delle granate a mano, di una pista di combattimento, di una pista di fanteria e di una pista per la scuola guida; - costruzione di due nuove fattorie in sostituzione delle vecchie: il risanamento dell'una sarebbe poco economico mentre l'altra si trova in pieno terreno d'esercizio; - risanamento delle abitazioni in tre fattorie e ampliamento dell'edificio d'esercizio conformemente alle norme cantonali, in vista di adattarlo alle esigenze attuali; - sistemazione delle vie di circolazione per trasformarle in vie d'accesso.

Le costruzioni previste
sono tutte situate su terreno di proprietà della Confederazione. Già oggi, il terreno del Breitfeld ospita numerose installazioni per l'istruzione della fanteria. Si tratta segnatamente d'installazioni per il tiro anticarro con un sistema di bersagli mobili, d'impianti per il combattimento di località, di una zona di postazioni per lanciamine e di due piste per il lancio di granate a mano da guerra. La scelta dell'ubicazione della futura caserma risulta dall'apprezzamento di diversi fattori. Si è pure tenuto conto dei contratti esistenti e delle valutazioni degli uffici cantonali responsabili della protezione della natura e del paesaggio.

950

Legenda - - - vie di circolazione · Fattorie A Installazioni di Anschwilen B Installazioni del Breitfeld C Poligono di tiro 300 m D Caserma di Neuchlen (2a fase) Piazza d'armi di Herisau-Gossau

951

Nel corso delle due ulteriori fasi si prevede di ampliare la piazza d'armi e di procedere alle seguenti costruzioni (costo totale circa 60 milioni di franchi): - caserma per tre compagnie a Neuchlen e installazioni per l'istruzione nella regione di Anschwilen; - risanamento della caserma di Herisau per alloggiarvi il comando della piazza d'armi e della scuola, l'amministrazione della piazza d'armi, due compagnie della scuola reclute di fanteria e la scuola centrale per sottufficiali istruttori.

Conformemente alla legge federale sulla protezione dell'ambiente del 7 ottobre 1983 (RS 814.01) e all'ordinanza d'applicazione del 19 ottobre 1988 (RU 1988 1931), è stato effettuato un esame dell'impatto sull'ambiente. Si sono segnatamente studiati il rumore dei tiri, la modificazione dello spazio vitale della fauna e della flora, gli interventi sul paesaggio e le conseguenze per la falda freatica.

Dall'esame dell'impatto sull'ambiente risulta quanto segue: - i quartieri d'abitazione periferici della città di San Gallo sono meno colpiti dal rumore degli spari a causa dello spostamento delle zone di tiro. Nella regione di Anschwilen, i valori limite previsti per le immissioni sonore potranno verosimilmente essere rispettati mentre i rumori nella regione delle installazioni del Breitfeld non aumenteranno. Ogni installazione verrà dotata di misure tecniche di protezione; - sulla piazza d'armi verranno salvati tre biotopi. Si creeranno inoltre nuovi posti per la fregola degli anfibi e i disboscamenti verranno compensati da rimboscamenti; - la costruzione delle installazioni d'istruzione implicherà taluni interventi sul paesaggio. Si baderà comunque a non danneggiare due morene caratteristiche; - l'estensione dell'allevamento ovino creerà nuovi spazi vitali per la fauna e la flora. La conseguente minor concimazione dei prati avrà probabilmente un effetto favorevole sulla qualità dell'acqua.

La costruzione di sentieri e piste equestri nonché la sistemazione di posti per il picnic e di posti panoramici aumenteranno l'attrattiva della regione turistica di Anschwilen. Nel corso della fase di pianificazione, le autorità cantonali e comunali sono già state informate e i loro desideri saranno rispettati nella misura del possibile.

Il terreno sul quale è prevista la costruzione degli edifici e delle installazioni era stato inizialmente acquistato dal Cantone di San Gallo. Nel 1975, è passato alla Confederazione in scambio del Burentobel, allo scopo di installarvi una piazza d'istruzione militare. Nel 1982, è stato integrato con l'acquisto di una fattoria a Neuchlen. L'insieme dei terreni di proprietà della Confederazione nella regione del Breitfeld, di Neuchlen e di Anschwilen ha una superficie di 223 ettari.

Terreni Lavori preparatori Edifici 952

133 000 498 000 9 827 000

Costi

Fr.

Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio

1110 000 18 935 000 425 000 200 000 2 812 000 560 000

Credito d'impegno

34 500 000

247

Ampliamento della piazza d'armi di Payerne per le truppe di difesa contraerea; 2 a fase (21 300000 fr.)

Dal 1936 la piazza d'armi di Payerne è utilizzata per l'istruzione delle truppe d'aviazione e di difesa contraerea. Nel 1940, nella caserma d'aviazione vennero sistemate le scuole della DCA leggera. 11 rapido aumento degli effettivi portò però rapidamente a una sovraoccupazione dell'edificio. A metà degli anni '40 e all'inizio degli anni '60, i locali destinati all'istruzione furono pertanto progressivamente ampliati con la costruzione di baracche. Ciò malgrado, una parte delle scuole di difesa contraerea dovette acquartierarsi all'esterno della piazza d'armi. Dal 1973, negli accantonamenti esterni provvisori, che mancano di sufficienti installazioni per l'istruzione, sono alloggiate normalmente fino a sei compagnie. La gestione delle scuole e l'efficienza dell'istruzione ne soffrono. 11 risanamento e l'ampliamento della piazza d'armi permetterà di creare installazioni per l'istruzione e alloggi moderni per le scuole della DCA leggera.

Il progetto tiene conto della regressione degli effettivi delle reclute.

Con decreto federale del 29 settembre 1986 concernente opere militari e acquisti di terreno (FF I986 III 337) avete già stanziato i crediti per la prima fase d'ampliamento comprendente segnatamente la costruzione di un edificio per l'istruzione e il comando e di un edificio con refettorio centrale e magazzini.

Dette costruzioni saranno probabilmente terminate entro la fine del 1990.

Nel relativo messaggio avevamo menzionato che gli edifici e le installazioni di cui le scuole di difesa contraerea avrebbero avuto ancora bisogno sarebbero stati oggetto di una proposta ulteriore. Orbene, il programma della seconda fase comprende: - il risanamento e la trasformazione della caserma della truppa con alloggio per quattro batterie; - la costruzione di un'infermeria centrale per le scuole delle truppe d'aviazione e di difesa contraerea; - il risanamento e la trasformazione di un padiglione d'istruzione e di deposito con un'officina della truppa per i veicoli e i pezzi; - la costruzione di un magazzino di carburanti; 953

Questi ampliamenti permetteranno di eliminare gli stazionamenti esterni e di raggruppare le due scuole reclute sotto un comando centrale.

In una terza fase verranno proposti un edificio per l'insegnamento e un edificio per i simulatori di due batterie nonché una piazza d'esercizio per il puntamento e un'area di parcheggio per i veicoli a motore, in relazione all'introduzione del sistema leggero di missili guidati antiaerei Stinger proposta nel programma d'armamento 1989.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio

1 756 000 12715 000 1 368 000 2 455 000 313 000 142 000 1 481 000 1 070000

Credito d'impegno

21 300 000

248

Risanamento del poligono di tiro di Bôle sulla piazza d'armi di Colombier (3 290 000 fr.)

Con decreto del 28 settembre 1983 (FF 1983 III 893) avete accordato un contributo federale di 18 milioni di franchi al risanamento della caserma di Colombier da parte del Cantone di Neuchâtel. Simultaneamente, la Confederazione aveva annunciato l'ampliamento e il rinnovo delle installazioni per l'istruzione delle scuole della fanteria nonché degli edifici per l'Intendenza del materiale da guerra e il Corpo delle guardie delle fortificazioni. In seguito, con decreto federale del 19 dicembre 1985 (FF 19861 77) avete stanziato i crediti per la costruzione di una sala multiuso, l'ampliamento e il miglioramento delle installazioni d'istruzione per il combattimento di località, la costruzione di due depositi per il materiale di corpo e la creazione di una base tecnica per il settore delle fortificazioni.

Si era allora avvertito che il risanamento del poligono di ciro a 300 m, che fa parte della piazza d'armi, sarebbe stato posticipato per motivi finanziari. Se ne propone ora l'ammodernamento con le misure seguenti: 954

Con il presente progetto terminerà l'ampliamento della piazza d'armi di Colombier, tenuto conto delle esigenze attuali dell'istruzione della fanteria.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio

34 000 951 000 1 010 000 1 030 000 11 000 214 000 40000

Credito d'impegno

3 290 000

25

Costruzioni per gli uffici d'armamento

251

Ampliamento e risanamento degli edifici per la divisione tecnica elettronica e optronica dell'Aggruppamento dell'armamento a Berna (9900000 fr.)

La divisione tecnica elettronica e optronica è nata dalla stazione di prove per l'elettronica creata nel 1944. A causa dell'acquisto di sistemi d'armi moderni, i compiti di detta divisione sono notevolmente aumentati nell'ambito della ricerca, delle prove e del controllo della qualità. I locali di lavoro sono distribuiti in cinque edifici differenti, in parte antiquati, che si trovano nel complesso della Fabbrica federale di armi a Berna. Per insufficienza di spazio, si è dovuto rinunciare a numerosi laboratori speciali o installarli in locali poco adatti. I locali previsti per i calcolatori non corrispondono più alle prescrizioni del Dipartimento militare federale concernenti la sicurezza nell'elaborazione elettronica di dati classificati.

Per adattare le condizioni di spazio alle esigenze attuali e migliorare i posti e i processi di lavoro sono necessarie le misure seguenti: - costruzione di un edificio di laboratorio, parallelo al vecchio edificio degli ingegneri e dei fisici. Questo edificio comprenderà uffici, laboratori per la tecnica ad alta frequenza, radar, dei sensori e delle onde millimetriche, locali per l'optronica e il controllo di batterie e accumulatori, un grande laboratorio speciale per il controllo della compatibilita elettromagnetica, laboratori con una gabbia di Faraday, nonché locali per prove acustiche e di risonanza; 955

Lavori preparatori Edifici Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio

430 000 7 390 000 1155 000 321 000 554 000 .JOOQO

Credito d'impegno

9 900 000

26

Misure di protezione dell'ambiente

261

Spostamento delle condotte d'alimentazione di carburanti su un aerodromo militare (5 750 000 fr.)

L'alimentazione di questo aerodromo militare avviene per mezzo di cisterna sotterranea. La protezione dalla corrosione delle condotte di carburanti tra l'aerodromo e la cisterna non è più assicurata. Le condotte devono dunque essere sostituite rapidamente, come disposto dall'Ispettorato federale degli oleo e gasdotti; esiste infatti il pericolo che il carburante inquini la falda freatica.

Le condotte sono state costruite nel 1963 in virtù di un diritto di passo su parcelle non edificate. In seguito sono entrate in vigore la legge federale sugli impianti di trasporto in condotta, le sue prescrizioni d'esecuzione nonché le nuove prescrizioni concernenti la protezione delle acque. Inoltre, sul tracciato delle condotte si trovano attualmente case d'abitazione e edifici industriali.

In collaborazione con l'Ispettorato federale degli oleo e gasdotti si è elaborato un progetto che prevede di mettere le condotte in una galleria percorribile che porta direttamente alla cisterna, evitando la zona delle costruzioni.

Cosi i

l-'r.

Terreni Lavori preparatori Impianti d'esercizio Lavori di genio civile Costi accessori

70 000 210 000 1 585 000 3 505 000 25 000

956

Imprevisti Mobilio

305 000 50000

Credito d'impegno

3

Acquisti di terreni e d'immobili

31

Credito collettivo per l'acquisto di terreni

5 750 000

(4 000 000 fr.)

Finora, i crediti per l'acquisto di terreni dei diversi uffici federali venivano chiesti separatamente. Si propone ora di riunirli in un credito collettivo, ancorché destinato all'acquisto delle singole parcelle.

Tali parcelle sono segnatamente necessarie all'Ufficio federale del genio e delle fortificazioni per la costruzione di opere per i lanciamine di fortezza, di posti di comando, di ostacoli anticarro, di capisaldi tecnici per il Corpo delle guardie delle fortificazioni, di magazzini di munizioni, di strade d'accesso e di misure destinate a migliorare la circolazione.

Si tratta inoltre di tenere libere da costruzioni le zone di decollo e d'atterraggio sugli aerodromi militari al fine di garantire la sicurezza dell'esercizio. Infatti, gli aerodromi situati in prossimità di agglomerati urbani rischiano di diventare vittime dell'urbanizzazione. L'Ufficio federale degli aerodromi militari deve dunque essere in grado di acquistare fondi o in singoli casi diritti reali limitati come il divieto o la limitazione di costruzioni nei corridoi d'accesso agli aerodromi.

Occorre per altro tener conto della possibilità di acquistare, sulle piazze d'armi, di tiro e d'esercizio, parcelle limitrofe che permettano di arrotondare i fondi della Confederazione in vista di un eventuale ampliamento. Per poter profittare di tali occasioni occorre poter disporre dei crediti d'impegno necessari.

32

Acquisto di un deposito a Briga (2200000 fr.)

Per motivi economici si prevede di ridurre da sette a quattro i depositi che assicurano la fornitura di bersagli alle scuole e ai corsi. In occasione della scelta degli stazionamenti si è tenuto conto della necessità di salvaguardare posti di lavoro in regioni di montagna.

I depositi di Walenstadt, Bellinzona e Thun sono già in esercizio. Il quarto deposito verrà stazionato a Briga. Tra le tre varianti esaminate è prevalsa quella dell'acquisto del vecchio deposito della Cooperativa agricola dell'alto Vallese, che si è rivelata la soluzione più adeguata e più rapidamente realizzabile. Le autorità del Comune di Briga-Glis approvano l'acquisto di questo deposito che costerà 2,2 milioni di franchi. L'edificio si presta perfettamente all'uso previsto, è situato in una zona favorevole e dispone di un raccordo ferroviario.

957

L'edificio dev'essere risanato e adattato al nuovo uso. A pianterreno saranno installate le officine di manutenzione e di riparazione nonché l'essiccatoio e il reparto spedizione. Lo scantinato e i due piani superiori serviranno da deposito. I crediti per questa trasformazione, che costerà circa 2,5 milioni di franchi, vi saranno chiesti in un prossimo programma delle costruzioni.

33

Assunzione integrale dell'ospedale protetto di Mittelgösgen da parte della Confederazione (5 600 000 fr.)

Nel 1975 il Dipartimento militare federale e il Cantone di Soletta hanno messo in servizio a Mittelgösgen un ospedale protetto di 570 letti. Nei locali in superficie, il Dipartimento militare federale ha proceduto agli adattamenti necessari per accogliere altri 450 pazienti.

Secondo il dispositivo sanitario del Cantone di Soletta, questi impianti devono coprire il fabbisogno dei distretti di Olten e di Gösgen. Nel frattempo è però entrato in vigore il servizio sanitario coordinato, secondo il quale al centro di ogni settore in cui è divìsa la Svizzera deve trovarsi un posto operatorio protetto. Attualmente, l'ospedale di Mittelgösgen copre i bisogni di due settori sanitari. Ne risulta che la capacità della parte protetta dell'ospedale sarebbe già completamente assorbita dai pazienti civili. L'esercizio necessita tuttavia di 500 posti protetti in questo settore.

Vista tale situazione il Cantone di Soletta intende costruire un proprio posto operatorio protetto nella stessa regione. Esso è disposto, conformemente a una decisione del Cosiglio di Stato del 27 settembre 1988, a cedere la parte civile dell'ospedale di Mittelgösgen alla Confederazione per una somma di 5,6 milioni di franchi. Ciò permetterà al Cantone di evitare una sovradotazione e al Dipartimento militare federale di coprire i suoi bisogni di posti protetti nel settore. I locali in superficie potranno essere utilizzati come stazione di convalescenza di cui ogni ospedale militare dovrebbe disporre.

4

Crediti aggiuntivi

41

Programma delle costruzioni 1981 (DF del 25 gennaio 1982 concernente opere militari e acquisti di terreni; FF i982 I 200)

411

Ampliamento della piazza d'esercizio di Bernhard/eli; 1" fase Ir.

Credito d'impegno iniziale (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1980) Credito aggiuntivo Nuovo credito d'impegno 958

8 800 000 1 300 000 10 100 000

Giustificazione del credito aggiuntivo

pr.

300 000 190 000

Totale dei costi supplementari ./. Rubrica «Imprevisti»

1 188000 1 678 000 378 000

Credito aggiuntivo

1 300 000

Dopo due piene particolarmente straordinarie della Sitter, l'Ufficio cantonale della protezione delle acque aveva richiesto, poco prima dell'inizio dei lavori, il rialzamento dei livelli previsti per la prevenzione delle inondazioni: tutte le strade situate in prossimità della Sitter nonché i due ponti sono così stati alzati di un metro. Inoltre, le nuove prescrizioni concernenti la protezione delle acque esigono una depurazione più sofisticata delle acque di spegnimento, segnatamente se usate per combattere incendi di materiale legnoso o di liquidi infiammabili. L'acqua di spegnimento che proviene dalla combustione del legno dev'essere ritenuta in un bacino e purificata per mezzo di un filtro, mentre l'acqua usata per lo spegnimento di combustioni di liquidi dev'essere condotta in una cisterna. Inizialmente, si era previsto un semplice bacino di decantazione.

42

421

Programma delle costruzioni 1984 (DF del 2 ottobre 1984 concernente opere militari e acquisti di terreni; FF 1984 III 104) Costruzioni destinate all'istruzione delle truppe dei carri armati sulla piazza d'armi di Thun; fase 1 A Fr.

Credito d'impegno iniziale (indice del costo della costruzione: stato il 1° ottobre 1983) Credito aggiuntivo richiesto Nuovo credito d'impegno Giustificazione del credito aggiuntivo - Modificazione del progetto - Maggior costo dell'installazione del dispositivo elettronico di tiro ELSALEO per l'istruzione concernente il carro armato 87 Leopard Totale dei costi supplementari

23 300 000 800 000 24 100 000 2 500 000

2 500 000 959

Fr.

./. Rubrica «Imprevisti» ./. Somma restante del credito d'impegno iniziale Credito aggiuntivo

l 061 700 638 300 800 000

Come previsto, l'edificio destinato all'istruzione sul carro armato 87 Leopard nel complesso del Polygon, autorizzato con credito d'impegno di 23,2 milioni di franchi, è stato messo in servizio all'inizio della scuola reclute estiva 1987.

Detto credito includeva anche una quota per la sistemazione di tre simulatori di tipo ELSALEO. Un primo impianto di questo genere è stato sviluppato nel 1985 per mezzo dei crediti del programma di ricerca, di sviluppo e di prova.

Due altri impianti sono previsti nel programma d'armamento 1989. Le specificazioni tecniche di queste installazioni completamente nuove hanno dimostrato che la stima dei costi del 1983 era insufficiente. Devono dunque essere prese le misure supplementari seguenti: - aumento del 50 per cento della potenza dell'impianto climatico; - installazioni supplementari per la sorveglianza del dispositivo e per l'aumento della potenza elettrica; - acquisto di una gru supplementare per il montaggio e la manutenzione dei simulatori.

43

431

Programma delle costruzioni 1985 (DF del 19 dicembre 1985 concernente opere militari e acquisti di terreni; FF 1986 I 77) Costruzione di un accantonamento di montagna protetto nel Ticino

Credito d'impegno iniziale (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1984) . . . .

Credito aggiuntivo richiesto Nuovo credito d'impegno

4860000 500 000 5 360 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Difficoltà incontrate durante la costruzione - Costi supplementari dovuti al ritardo causato da condizioni atmosferiche sfavorevoli - Rincaro (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1988) ..

Totale dei costi supplementari ./. Rubrica «Imprevisti» Credito aggiuntivo 960

148 000

456 000 604 000 104000 500 000

Questo accantonamento militare di montagna è situato a un'altitudine di circa 2500 m. Se non si prendono misure particolari, i lavori di costruzione possono procedere unicamente durante circa 4 mesi all'anno. Nell'agosto 1988 un'alluvione ha reso impraticabile la strada d'accesso e ha così ritardato i lavori. Per ricuperare questo ritardo è stata sgombrata dalla neve la strada d'accesso provvisoria e si sono piazzati pannelli di protezione contro il maltempo, fatto che ha permesso di lavorare più a lungo sul cantiere. Dette misure permetteranno di terminare i lavori nell'autunno 1989 ed evitare un nuovo rincaro.

432

Costruzione complementare per la farmacia dell'esercito a Ittigen BE

Credito d'impegno iniziale (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1984) . . .

Credito aggiuntivo richiesto Nuovo credito d'impegno

29 160000 2 570 000 31 730000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Costi supplementari risultati dalla rottura del contratto da parte di un imprenditore

900 000

250 000

155 000

100000

310000

Totale dei costi supplementari

1 670 000 3 385 000

./. Rubrica «Imprevisti» Della somma di 1 293000 franchi, 478000 franchi sono disponibili per terminare i lavori Credito aggiuntivo

815 000 2 570 000

Alla fine del 1987, l'imprenditore incaricato dei lavori si è improvvisamente ritirato, prima ancora di terminare il grosso dell'opera. Si è potuto nondimeno trovare abbastanza rapidamente una nuova impresa. I costi supplementari causati da questo cambiamento sono coperti da una garanzia bancaria. Le trattative con la banca che ha garantito il contratto sono in corso ed è possibile che durino ancora a lungo.

961

Al momento del progetto, l'accesso alla nuova ala era previsto dalla Worblentalstrasse. Nel frattempo, l'Assemblea comunale ha deciso di allargare la strada, la cui nuova dimensione, in virtù della legge federale sulla circolazione stradale, non ammette più nuove vie d'accesso. Invece della via d'accesso prevista, di 30 m circa, si deve ora costruire una strada di 140 m di lunghezza.

Inizialmente si era previsto che in questa nuova parte dell'edificio sarebbero stati sviluppati unicamente processi di fabbricazione farmaceutici. I mezzi d'esercizio supplementari permetteranno ora alla truppa medesima di fabbricare prodotti farmaceutici in situazioni d'emergenza.

Per quel che concerne il montacarichi per palette, si è proceduto a modificazioni tecniche che permetteranno di migliorare il flusso delle merci rispetto al progetto iniziale.

In occasione dell'allestimento del progetto di dettaglio sono state migliorate le nuove installazioni previste originariamente per la protezione del sistema EED contro gli IEMN e per la ventilazione del rifugio, fatto questo che ha provocato costi supplementari. Inoltre, diversi lavori di adattamento tra il vecchio e il nuovo edificio si sono rivelati pù dispendiosi del previsto.

44

441

Programma delle costruzioni 1986 (DF del 29 settembre 1986 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1986 III 337) Nuovo edificio d'insegnamento per le truppe d'aviazione sulla piazza d'armi di Payerne Fr.

Credito d'impegno iniziale (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1985) Credito aggiuntivo richiesto Nuovo credito d'impegno

2600000 150000 2 750 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Difficoltà in fase di costruzione - Misure supplementari per fondamenta

60 000

30 000

Totale dei costi supplementari ./. Rubrica «imprevisti» Della somma di 100 000 franchi restano 10 000 franchi per terminare il progetto Credito aggiuntivo 962

150000 240 000

90000 150 000

Il nuovo edificio d'insegnamento è situato presso una sala multiuso costruita negli anni '70 con fondamenta normali. Contrariamente alle attese, si è dovuto costruire l'edificio su fondamenta a pilastri, a causa della cattiva qualità del suolo. Inoltre, la resistenza del suolo è stata aumentata con ghiaia.

Per ragioni di sicurezza i locali di corso che contengono materiale d'istruzione classificato sono stati muniti di un sistema d'allarme antifurto.

442

Ampliamento della piazza d'armi di Frauenfeld; 3a fase Fr.

Credito d'impegno iniziale (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1985) . . . .

Credito aggiuntivo richiesto Nuovo credito d'impegno

6250000 250 000 6 500 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Rincaro (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1988) ..

Totale dei costi supplementari ./. Rubrica «imprevisti» Credito aggiuntivo 443

501 000 501 000 251 000 250 000

Balipedio dell'Aggruppamento dell'armamento nel Comune di Medel GR (DF del 17 dicembre 1986 concernente un credito d'impegno per un balipedio dell'Aggruppamento dell'armamento; FF 1987 I 47) Fr.

Credito d'impegno iniziale (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1985) . . . .

Credito aggiuntivo richiesto Nuovo credito d'impegno

8740000 1 150000 9 890 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Modificazione del progetto - Complemento al rapporto relativo all'esame dell'impatto sull'ambiente del novembre 1986 per i tiri invernali - Costruzione di due edifici per l'esercizio e per la valutazione, invece di un solo edificio - Costruzione di un ponte di 60 t sulla Cristallina - Costi supplementari per l'estrazione della ghiaia e la risistemazione del paesaggio

330000 350 000 238 000 520 000 963

Kr.

110 000

855000

Totale dei costi supplementari

2 403 000

./. Rubrica «imprevisti» Della somma di 515 000 franchi restano 91 000 franchi per terminare il progetto

424 000

./. Costi inferiori grazie ai lavori eseguiti dalla truppa

625 000

./. Ridimensionamento della garitta e rinuncia parziale al rivestimento finale delle vie d'accesso

204 000

Credito aggiuntivo

1 150 000

Nel corso della procedura parlamentare si è rivelato che lo stanziamento del credito d'impegno per la costruzione di questo balipedio era vincolato a un esame sull'impatto ambientale. Quest'ultimo è stato finanziato per mezzo dì un credito di studio. In seguito ci si è resi conto che per poter controllare la produzione delle armi anticarro Tow, fabbricate in licenza, era necessario utilizzare questa piazza di tiro anche per collaudi invernali. Si è perciò dovuto procedere anche a un esame sull'impatto ambientale per i tiri invernali.

Nel preventivo non era stato previsto questo secondo rapporto di studio sull'impatto ambientale. Dai due rapporti sono risultati i seguenti adattamenti implicanti costi supplementari: - l'edificio inizialmente previsto è stato suddiviso in due edifici che s'integrano meglio nel paesaggio; - contrariamente al progetto iniziale, l'asse di tiro di 2000 m è stato spostato sull'altra riva della Cristallina. Detta modificazione ha permesso di ridurre il rumore e gli interventi sul paesaggio ma ha reso necessaria la costruzione di un ponte praticabile dai carri armati; - per la costruzione delle piste e delle vie di comunicazione si prevedeva di estrarre la ghiaia da un deposito naturale situato nella zona delle costruzioni.

Per motivi di protezione del paesaggio, è stato scelto un altro deposito naturale di ghiaia situato più a monte. Ne sono derivati costi supplementari per preparare l'accesso al deposito e per risistemare il terreno dopo l'estrazione; - costi supplementari sono risultati inoltre dal fatto che uno specialista ambientale ha assistito ai lavori di costruzione e che si è dovuto procedere a un rapporto dettagliato annuale sullo stato della fauna e della flora nella regione durante i primi cinque anni dopo l'inizio dei tiri.

964

45

Programma delle costruzioni 1987 (DF dell'8 ottobre 1987 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1987 III 232)

451

Misure di protezione contro le valanghe sulla piazza di tiro per carri armati di Hinterrhein

Credito d'impegno iniziale (indice del costo della costruzione: stato il 1° aprile 1987) . . .

Credito aggiuntivo richiesto Nuovo credito d'impegno

12400000 3 450 000 15 850 000

Giustificazione del credito aggiuntivo - Modificazione del progetto - Ampliamento della galleria di protezione contro le valanghe Totale dei costi supplementari La rubrica «imprevisti» che ammonta a 1 021 000 franchi deve essere ritenuta per l'esecuzione dei lavori Credito aggiuntivo

3 450 000 3 450 000

3 450 000

Con il credito d'impegno di 12,4 milioni di franchi erano state autorizzate le seguenti misure di protezione contro le valanghe: - spostamento dell'accesso della piazza di tiro su una lunghezza di 1,6 km; - costruzione di una galleria di protezione contro le valanghe, di 140 m di lunghezza; - spostamento del corso del fiume su una lunghezza di 1 050 m; - costruzione di argini di protezione contro le valanghe; - costruzione di un posteggio per carri armati; - costruzione di due ponti e di una passerella.

I corsi d'addestramento con il carro armato 87 Leopard, iniziati nel frattempo, hanno rivelato la necessità di disporre di più superficie protetta contro le intemperie. Inoltre, se si vogliono rispettare i tassi di concentrazione ammessi per i gas di scarico, la nuova galleria di protezione contro le valanghe deve essere provvista di una ventilazione.

Per le piazze d'istruzione protette entravano in linea di conto due possibilità: - la costruzione di padiglioni d'istruzione per tre compagnie, - l'ampliamento della galleria di protezione contro le valanghe, per la quale il credito era già stato approvato.

Rispetto alla costruzione di padiglioni d'istruzione, l'ampliamento della galleria è meno costoso e più rapidamente realizzabile. Inoltre, il paesaggio non viene turbato da un nuovo corpo estraneo. Si prevede di ampliare la galleria come segue: - prolungamento di 45 m per raggiungere un totale di 185 m;

64

Foglio federale. 72° anno. Voi. I

965

La galleria ampliata offrirà posto a tre compagnie per l'istruzione sul carro armato e per il servizio quotidiano di manutenzione.

I lavori per la costruzione dei ponti e delle strade d'accesso sono cominciati come previsto nel 1988. L'inizio della costruzione della galleria dì protezione contro le valanghe è previsto per l'estate 1989.

Conformemente all'articolo 26 capoverso 4 della legge federale concernente la gestione finanziaria della Confederazione, abbiamo autorizzato, fermo restando il consenso della Delegazione delle finanze, l'avvio anticipato dei lavori per una somma di 400000 franchi.

5

Costruzioni per le imprese d'armamento

51

Ampliamento della sala di montaggio 4 nella Fabbrica federale di aeroplani di Emmen (5 900 000 fr.)

Dal 1975, la Fabbrica federale di aeroplani di Emmen produce rivestimenti per il razzo vettore Ariane 3 dell'Agenzia spaziale europea (ESA). Nel messaggio sulle costruzioni del 1982 (FF 1982 I 1129) vi era stato chiesto un credito di 4,95 milioni di franchi per la costruzione di alcuni uffici e di una sala di montaggio destinata alla costruzione del rivestimento per il razzo vettore Ariane 4. 11 montaggio di questo rivestimento, con diametro di 4,2 m ed altezza massima di 11,2 m, comporta processi di lavoro in posizione orizzontale e in posizione verticale.

La fabbricazione del rivestimento richiede parecchi mesi di lavoro; ne risulta che lo spazio necessario per il montaggio con attrezzi e sagome di grandi dimensioni è considerevole. Nella sala di montaggio 4, su una superficie di 20x40 m circa e con una gru alta 15 m, è possibile procedere al montaggio di quattro a sei rivestimenti completi all'anno o al montaggio parziale, in posizione orizzontale, di 12 rivestimenti all'anno.

Al fine di assicurare le ordinazioni dell'ESA, è necessario arrivare a una cadenza annua di fornitura di 8 rivestimenti per il vettore Ariane 4 e garantire questa produzione contrattualmente. Nel 1988, la produzione richiesta è stata di 5 rivestimenti, nel 1989 di 7. Dal 1990, il contratto richiede la fornitura annuale di 8 rivestimenti.

La qualità e il rispetto delle scadenze hanno permesso alla Fabbrica federale di aeroplani di Emmen di ottenere parimenti ordinazioni per i rivestimenti del razzo vettore Ariane 5. Nel 1989 si prevede di costruire un modello di qualificazione. Il numero di pezzi che bisognerà fornire nell'ambito delle ordinazioni future non è ancora stato fissato. I rivestimenti fabbricati in Svizzera sono stati preferiti a quelli della concorrenza straniera anche sul mercato americano. Nel 966

1988 la Fabbrica federale di Emmen ha così ottenuto in appalto il rivestimento del razzo vettore americano Titan III. Secondo le previsioni essa dovrà montare, a partire dal 1989, undici pezzi all'anno per Ariane e Titan III.

Per il montaggio in posizione orizzontale sono necessarie due sale supplementari di 38,8x20,5 m (1590m2 in totale) adiacenti alla sala di montaggio 4. Una gru mobile, con portata di 15 t e altezza utile di 8 m, potrà percorrere le tre ale del settore di montaggio. Questo dispositivo permetterà di razionalizzare le operazioni di montaggio e di trasporto. Fino all'entrata in servizio delle due nuove sale, le operazioni di montaggio in posizione orizzontale vengono effettuate in parte nella sala di montaggio per aeroplani 1. Questa soluzione presenta l'inconveniente di essere più costosa, senza contare che questa sala dovrà essere liberata per i lavori di potenziamento della forza combattiva del Mirage e per il montaggio dell'aviogetto Hawk.

I costi della costruzione delle due sale verranno ammortizzati dalle ordinazioni.

La maggior cadenza di fornitura esige un aumento di personale di sei unità che potranno però essere trasferite da altre divisioni la cui occupazione è in diminuzione.

Costi

Fr.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

120 000 4 420 000 520 000 350 000 90 000 300 000 100000 5 900 000

52

Ampliamento di un deposito d'esplosivi per la Fabbrica federale di munizioni di Altdorf (14180000 fr.)

Le possibilità di deposito d'esplosivi nella Fabbrica federale di munizioni di Altdorf sono insufficienti a causa dell'ampliamento dell'assortimento delle munizioni e dei missili. In parte, esse non corrispondono più alle prescrizioni di sicurezza. È indispensabile creare nuovo spazio d'immagazzinamento per garantire la sicurezza d'esercizio e un deposito conforme alle prescrizioni sulle munizioni e sui loro componenti.

In collaborazione con l'Intendenza del materiale da guerra, nel corso degli ultimi anni sono state esaminate numerose ubicazioni per la costruzione di nuovi magazzini. I criteri decisionali erano la sicurezza, i danni causati all'ambiente dai trasporti e la protezione del paesaggio.

Si prevede di costruire due caverne sotto roccia di 190 m di lunghezza, dotate di blocchi di chiusura in calcestruzzo a forma di valvole, di un sistema d'estin967

zione con CCh automatico, di un sistema d'allarme e di detezione antincendio nonché di un'infrastruttura che permetta l'immagazzinamento di munizioni e di componenti di munizioni per un equivalente di 640 t di TNT.

Costi

Fr.

Lavori di genio civile Costruzioni in metallo Sistemi di ventilazione Sistemi elettrici Sistemazione Protezione antincendio Imprevisti Credito d'impegno

53

9 890 000 660 000 520 000 870 000 620 000 330 000 1 290 000 14 180000

Costruzione di un impianto di colata e di preparazione per la Fabbrica federale di munizioni di Altdorf (19500000 fr.)

L'impianto di colata d'esplosivi della Fabbrica federale di munizioni di Altdorf è stato creato nel 1973, soprattutto per la colata di esplosivi TNT. Nel 1985 vi è stata sistemata a titolo transitorio un'installazione di rigenerazione di TNT.

La domanda accresciuta di esplosivi colati, per sviluppi propri, prodotti fabbricati in licenza e il miglioramento della potenza di certe qualità di munizioni, ha reso necessaria la costruzione di un posto di colata per POctol.

I bisogni futuri in materia di prodotti colati da TNT, esplosivi misti Octol e di composizione B potranno essere coperti solo a condizione di mettere in servizio un nuovo dispositivo di colata e di preparazione. Mentre la nuova installazione è prevista soprattutto per gli esplosivi misti, quella vecchia servirà alla colata e alla lavorazione del TNT. Il suo sfruttamento è garantito anche per il futuro.

Nel 1986 è stato allestito un nuovo piano regolatore e d'utilizzazione per l'intera area della Fabbrica federale di munizioni di Altdorf. Per la nuova installazione di colata e di preparazione è stata scelta un'ubicazione a sud del dispositivo di colata d'esplosivo TNT; la nuova ubicazione è situata lungo la strada che attualmente attraversa il complesso dei magazzini di Engelriitti.

II concetto d'esercizio prevede di collegare diversi processi di fabbricazione attuali con funzioni della nuova installazione di colata. I due complessi verranno collegati da due corridoi per il personale e per il trasporto del materiale. L'edificio progettato corrisponde alle nuove esigenze di sicurezza e offre la massima protezione agli operai e all'ambiente. Queste misure di sicurezza comportano costi di costruzione più elevati.

A occidente, nell'edificio rettangolare, si trova la piazza di carico, vicina ai locali destinati alla ricezione, alla spedizione e alla preparazione nonché al magazzino di materie inerti e all'officina d'imballaggio, tutti situati a pianterreno.

968

Al piano superiore si trovano gli uffici e i locali per il personale. Annessi e sistemati sui due lati vi sono i settori di fabbricazione con i loro magazzini intermedi e al centro le infrastrutture per il lavaggio, la tecnica e il filtraggio dell'acqua usata contenente esplosivi. A sud vi sono i locali che contengono i dispositivi di colata e di raffreddamento. A nord, sulla parte posteriore del complesso, sono invece situati i locali per la lavorazione, il controllo e l'immagazzinamento degli esplosivi.

Lavori preparatori Edifici Impianti d'esercizio Sistemazioni esterne Costi accessori Alimentazione centrale Imprevisti Mobilio Credito d'impegno

470 000 9 930 000 3 240 000 1 240 000 3 560 000 460 000 550 000 50000 19 500 000

969

Impianto di colata e di preparazione nella Fabbrica federale di munizioni di Altdorf

Ricapitolazione dei crediti d'impegno e aggiuntivi proposti

  1. Opere e impianti militari secondo l'elenco dell'appendice 1 b. Acquisti di terreno e di immobili secondo l'elenco nell'appendice 2 e. Domande di crediti aggiuntivi secondo l'elenco dell'appendice 3 Totale dei crediti d'impegno per opere militari e acquisti di terreno d. Costruzioni per le aziende d'armamento secondo l'elenco dell'appendice 4 Totale dei crediti d'impegno

7

408 350 000 11 800 000 10 170000 430 320 000 39 580 000 469 900 000

Aspetti finanziari e crediti di pagamento

Nella fase d'attuazione 1988-1991, i crediti per le opere militari raggiungeranno circa 1,5 miliardi, ossia 190 milioni in più rispetto alla legislatura precedente.

In relazione al totale degli investimenti militari, la quota destinata alle costruzioni rimane però di circa il 14 per cento. 1 crediti di pagamento della legislatura 1988-1991 verranno utilizzati per finanziare i progetti presentati nei messaggi del 1985 al 1989.

La somma dei crediti d'impegno chiesta nel presente messaggio ascende a 469900000 franchi. La parte dei crediti d'impegno riguardanti il Dipartimento militare federale (appendici 1 a 3), che ammonta complessivamente a 430320000 franchi, figurerà nella rubrica 511.508.01 (costruzioni) del bilancio.

Conformemente all'ordinanza del 26 agosto 1981 concernente le finanze e i conti delle imprese federali d'armamento (RS 510.529), queste imprese autofinanziano le costruzioni previste nell'appendice 4 (totale: 39580000 franchi). I crediti di pagamento necessari sono chiesti nel preventivo annuo dell'Ufficio federale delle aziende d'armamento e, per gli impianti di produzione non ancora esistenti, nei preventivi annui delle imprese d'armamento.

Per due progetti abbiamo autorizzato, fatta salva l'approvazione della Delegazione delle finanze, l'inizio anticipato dei lavori per una somma di 1 800 000 franchi. Infatti, il progetto 241 «Costruzione d'installazioni per l'istruzione delle scuole delle truppe del sostegno della piazza d'armi di Berna» deve essere realizzato entro il 1990. Per quel che concerne il progetto 451 «Misure di protezione contro le valanghe sulla piazza di tiro per carri armati di Hinterrhein», è necessario, per ragioni di sicurezza, che i lavori possano essere continuati nell'estate 1989.

971

8

Ripercussioni sull'effettivo del personale

Nonostante presumibili difficoltà, il personale supplementare necessario per l'esercizio, la manutenzione e la gestione di taluni progetti dovrà essere messo a disposizione grazie a provvedimenti di razionalizzazione e a trasferimenti entro i lìmiti dell'effettivo autorizzato.

9

Programma di legislatura

I progetti qui presentati rientrano nella fase d'attuazione nel nostro esercito, menzionata nel rapporto sul programma di legislatura 1987-1991 (FF i988 I 339).

10

Costituzionalità

La competenza della vostra Assemblea si fonda sugli articoli 20 e 85 numero 10 della Costituzione federale.

2400

972

Decreto federale concernente opere militari e acquisti di terreno (Programma delle costruzioni 1989)

del

L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 20 e 85 numero 10 della Costituzione federale; visto il messaggio del Consiglio federale del 27 febbraio 19891', decreta:

Art. l ' I progetti di costruzione, gli acquisti di terreno e di immobili e le domande di crediti aggiuntivi presentati nel messaggio del 27 febbraio 1989 sono approvati.

2 Fr Sono stanziati per tale scopo i crediti d'impegno seguenti: a. Opere e impianti militari secondo l'elenco dell'appendice 1 408 350 000 b. Acquisti di terreno secondo l'elenco dell'appendice 2 ...

11 800000 e. Crediti aggiuntivi secondo l'elenco dell'appendice 3 . . . .

10170000 d. Costruzioni per le aziende d'armamento secondo l'elenco dell'appendice 4 39 580 000 Art. 2 I Nei limiti dei crediti globali menzionati nell'articolo 1 capoverso 2 lettera a, il Consiglio federale può attuare trasferimenti di esigua importanza tra i singoli crediti d'impegno.

2 1 crediti annuali di pagamento vanno iscritti nel bilancio di previsione.

Art. 3 II presente decreto, che non è di obbligatorietà generale, non sottosta al referendum.

'>FF 1989 I 919

973

Opere militari e acquisti di terreno

Appendice 1

Elenco delle opere militari Opere militari

21 Opere da combattimento e di condotta dell'esercito 211 Consolidamento del terreno 212 Risanamento e miglioramento della protezione di un'installazione di trasmissione nel settore alpino 213 Costruzione di posti d'allarme su un aerodromo militare 214 Rinnovo dei sistemi di piste su aerodromi militari 215 Costruzione di una pista di riserva su un aerodromo militare 22 Costruzioni per la logistica 221 Costruzione di un deposito per il materiale di corpo nel Comune di Müllheim TG 222 Costruzione di un deposito per il materiale d'imballaggio delle munizioni a Uttigen BE 223 Costruzione di due magazzini di munizioni protetti e rinnovo di un magazzino dello stesso tipo 224 Costruzione di due magazzini di munizioni sotterranei ..

225 Ampliamento e risanamento dell'Arsenale federale di Kloten-Bülach 226 Costruzione di un edificio protetto nel Parco automobilistico dell'esercito di Othmarsingen 227 Ampliamento e ammodernamento del Parco automobilistico di Romont; 2 a fase 228 Ampliamento di un padiglione di deposito a Dagmersellen 229 Costruzione di un'officina elettronica e trasformazione di altre officine sull'aerodromo militare di Interlaken 230 Costruzione di un'officina di riparazione e di una rimessa per veicoli a motore sull'aerodromo di Payerne 24 Costruzioni destinate all'istruzione 241 Costruzione d'installazioni per l'istruzione delle scuole delle'truppe del sostegno sulla piazza d'armi di Berna . . . .

242 Risanamento del terreno d'esercizio della piazza d'armi di Bure; 2 a fase 974

Credito d'impegno Fr.

143 710 000 9 400 000 5 100000 5 000 000 6 300 000

9 300 000 4 100 000 27 210 000 4 200 000 23 750 000 3 970 000 25 900 000 7 770 000 11 000000 6 500 000

5 500000 13 600 000

Opere militari e acquisti di terreno

Credilo d'impegno Fr.

243 Costruzione d'installazioni per l'istruzione delle truppe d'aviazione e di DCA sulla piazza d'armi di Emmen; 2a fase

7 200 000

244 Costruzione d'installazioni per l'istruzione al combattimento delle truppe anticarro sulla piazza d'armi di Chamblon

4 600 000

245 Risanamento dell'installazione di combattimento di località a Le Day VD

9 500 000

246 Ampliamento e risanamento della piazza d'armi di Herisau-Gossau; 1 a fase 247 Ampliamento della piazza d'armi di Payerne per le truppe di difesa contraerea; 2 a fase

21 300000

248 Risanamento del poligono di tiro di Bôle sulla piazza d'armi di Colombier

3 290 000

25 Costruzioni per gli uffici d'armamento 251 Ampliamento e risanamento degli edifici per la divisione tecnica specializzata elettronica e optronica dell'Aggruppamento dell'armamento a Berna

9 900 000

26 Misure di protezione dell'ambiente 261 Spostamento delle condotte d'alimentazione di carburanti su un aerodromo militare

5 750 000

Credito globale

34 500 000

408 350 000

975

Opere militari e acquisti di terreno Appendice 2

Elenco degli acquisti di terreno e di immobili Credito d'impegno Fr.

3

Acquisti di terreni e d'immobili

31

Credito collettivo per l'acquisto di terreni

32

Acquisto di un deposito a Briga

4 000 000 2 200 000

33

Assunzione integrale dell'ospedale protetto di Mittelgösgen da parte della Confederazione

5 600 000

Credito globale

976

11 800 000

Opere militari e acquisti di terreno

Appendice 3

Elenco dei crediti aggiuntivi per le opere militari 4

Crediti aggiuntivi

41

Programma delle costruzioni 1981 (DF del 25 gennaio 1982 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1982 I 200)

411 Ampliamnto della piazza d'esercizio di Bernhardzell; l a fase 42

1 300 000

Programma delle costruzioni 1984 (DF del 2 ottobre 1984 concernente opere militari e acquisti di terreni; FF 1984 III 111)

421 Costruzioni destinate all'istruzione delle truppe dei carri armati sulla piazza d'armi di Thun; fase 1 A 43

Credilo aggiuntivo Fr.

800 000

Programma delle costruzioni 1985 (DF del 19 dicembre 1985 concernente opere militari e acquisti di terreni; FF 1986 I 77)

431 Costruzione di un accantonamento di montagna protetto nel Ticino 432 Costruzione complementare per la Farmacia dell'esercito a Ittigen BE

500 000 2 570 000

44

Programma delle costruzioni 1986 (DF del 29 settembre 1986 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1986 III 393) 441 Nuovo edificio d'insegnamento per le truppe d'aviazione sulla piazza d'armi di Payerne 442 Ampliamento della piazza d'armi di Frauenfeld; 3 a fase .

150 000 250000

Programma delle costruzioni 1986 (DF del 17 dicembre 1986 concernente un credito d'impegno per un balipedio dell'Aggruppamento dell'armamento; FF 1987 I 47) 443 Balipedio dell'Aggruppamento dell'armamento nel Comune di Medel OR

1 150 000

45

Programma delle costruzioni 1987 (DF dell'8 ottobre 1987 concernente opere militari e acquisti di terreno; FF 1987 III 232) 977

Opere militari e acquisti di terreno Credito aggiuntivo Fr.

451 Misure di protezione contro le valanghe sulla piazza di tiro per carri armati di Hinterrhein Totale crediti aggiuntivi

978

3 450 000 10 170 000

Opere militari e acquisti di terreno Appendice 4

Elenco delle costruzioni per le aziende d'armamento 5

Costruzioni per le imprese d'armamento

51

Ampliamento della sala di montaggio 4 nella Fabbrica federale di aeroplani di Emmen

52 53

Credito d'impegno Fr.

5 900 000

Ampliamento di un deposito d'esplosivi per la Fabbrica federale di munizioni di Altdorf

14180000

Costruzione di un impianto di colata e di preparazione per la Fabbrica federale di munizioni di Altdorf

19500000

Credito globale

39 580 000

979

Schweizerisches Bundesarchiv, Digitale Amtsdruckschriften Archives fédérales suisses, Publications officielles numérisées Archivio federale svizzero, Pubblicazioni ufficiali digitali

Messaggio concernente opere militari e acquisti di terreno (Programma delle costruzioni 1989) del 27 febbraio 1989

In

Bundesblatt

Dans

Feuille fédérale

In

Foglio federale

Jahr

1989

Année Anno Band

1

Volume Volume Heft

14

Cahier Numero Geschäftsnummer

89.019

Numéro d'affaire Numero dell'oggetto Datum

11.04.1989

Date Data Seite

919-979

Page Pagina Ref. No

10 115 960

Das Dokument wurde durch das Schweizerische Bundesarchiv digitalisiert.

Le document a été digitalisé par les. Archives Fédérales Suisses.

Il documento è stato digitalizzato dell'Archivio federale svizzero.