Decreto federale sull'iniziativa popolare «Sì all'Europa!» del 23 giugno 2000

L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera, esaminata l'iniziativa popolare del 30 luglio 1996 1 «Sì all'Europa!»; visto il messaggio del Consiglio federale del 27 gennaio 1999 2, decreta:

Art. 1 1 L'iniziativa popolare del 30 luglio 1996 «Sì all'Europa!» è valida ed è sottoposta al voto del popolo e dei Cantoni.

2 L'iniziativa3 adeguata formalmente alla Costituzione federale del 18 aprile 1999 ha il tenore seguente:

Le disposizioni transitorie della Costituzione federale sono completate come segue: Art. 196 titolo Disposizioni transitorie secondo il decreto federale del 18 dicembre 1998 su una nuova Costituzione federale Art. 197

Disposizioni transitorie successive all'accettazione della Costituzione federale del 18 aprile 1999

  1. Disposizione transitorie relative all'adesione della Svizzera all'Unione europea 1

La Svizzera partecipa al processo d'integrazione europea e a tal fine intende aderire all'Unione europea.

2 La Confederazione dà avvio immediatamente ai negoziati d'adesione all'Unione europea.

3 L'adesione all'Unione europea verrà sottoposta al voto del popolo e dei Cantoni in conformità all'articolo 140 capoverso 1 lettera b.

4 Durante i negoziati e l'adattamento del diritto svizzero al diritto dell'Unione europea, tutte le autorità avranno cura di salvaguardare mediante misure adeguate in particolare i valori fondamentali della democrazia e del federalismo nonché i progressi sociali ed ecologici acquisiti.

1 2 3

FF 1997 I 1041 FF 1999 3288 L'iniziativa popolare è stata depositata vigente la Costituzione federale del 29 maggio 1874; si riferiva pertanto a rale testo e non alla Costituzione federale del 18 aprile 1999.

Il testo originale dell'iniziativa popolare chiedeva di completare le disposizioni transitorie della Costituzione federale con gli articoli 23, 24 e 25.

3134

1999-4424

Iniziativa popolare «Sì all'Europa». DF

5

La Confederazione tiene conto delle competenze dei Cantoni e salvaguarda i loro interessi durante la messa in atto del trattato d'adesione e l'evoluzione dell'Unione europea, così come nelle altre questioni relative all'integrazione europea. Essa informa tempestivamente e esaustivamente i Cantoni, li consulta e li associa alla preparazione delle decisioni.

Art. 2 L'Assemblea federale raccomanda al popolo e ai Cantoni di respingere l'iniziativa.

Consiglio nazionale, 23 giugno 2000

Consiglio degli Stati, 23 giugno 2000

Il presidente: Seiler Il segretario: Anliker

Il presidente: Schmid Carlo Il segretario: Lanz

1360

3135