695

Decreto federale per la concessione alla funicolare Zermatt-Sunnegga # S T #

(Del 29 settembre 1976)

L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l'articolo 5 della legge federale del 20 dicembre 1957 *> sulle ferrovie; vista l'istanza presentata il 20 gennaio 1976 dal Comune di Zermatt; visto il messaggio del Consiglio federale del 12 maggio 1976 2) , decreta: Art. l

Rilascio Al Comune di Zermatt, in favore d'una costituenda società anonima, è accordata, con le condizioni sottospecificate, una concessione per la costruzione e l'esercizio d'una funicolare.

Art. 2

Legislazione La concessionaria osserverà le leggi ed altre norme federali concernenti la costruzione e l'esercizio delle ferrovie concessionate dalla Confederazione.

Art. 3

Durata La concessione è valida per cinquant'anni a contare dall'entrata in vigore del presente decreto.

" RS 742.101 " FF 1976 II 807 1976 -- 709

696 Art. 4

Designazione e sede 1

La designazione ufficiale della funicolare sarà: «Zermatt-SunneggaBahn» (ZSB).

2

L'impresa avrà sedi; in Zermatt.

Art. 5 Linea 1

La concessione vale per la tratta Zermatt-Sunnegga.

2

II tracciato della funicolare sarà interamente sotterraneo.

Art. 6

Termini 1 Entro due anni dell'entrata in vigore del presente decreto, i documenti prescritti riferentesi alla costruzione della funicolare dovranno essere sottoposti all'autorità di vigilanza (Ufficio federale dei .trasporti).

2

La costruzione dovrà iniziare entro l'anno successivo all'approvazione dei documenti suddetti, previo avviso all'autorità di vigilanza.

3

La costruzione dovrà essere terminata e la funicolare messa in esercizio entro il triennio successivo all'inizio dei lavori.

4 La concessione scade qualora uno dei predetti termini non sia osservato o prorogato.

Art. 7

Rumore L'azienda concessionaria prende, comportabilmente con la sicurezza dell'esercizio, i provvedimenti ragionevolmente esigibili per ridurn il rumore. L'articolo 8 è riservato.

Art. 8 Piani 1

Gli impianti d'esercizio e i veicoli saranno costruiti o modificati solo in base a piani o progetti approvati dall'autorità di vigilanza.

2

Ove la sicurezza dell'esercizio o la difesa nazionale lo richiedano, l'autorità di vigilanza potrà esigere, anche terminati i lavori, modificazioni degli impianti e dei veicoli.

697

Art. 9 Orari Gli orari devono rispondere ai bisogni del traffico. Vanno impostati giusta le prescrizioni all'uopo emanate e approvati dall'autorità di vigilanza prima d'esser messi in vigore.

Art. 10

Obbligo di trasportare L'azienda concessionaria trasporta le persone col loro bagaglio a mano.

È tenuta a trasportare merci solo in quanto il materiale rotabile vi si presti.

Non è tenuta a trasportare animali.

Art. 11

Tariffe Le tariffe, specificanti condizioni e prezzi, e le loro modificazioni vanno sottoposte all'approvazione dell'autorità di vigilanza, in doppio esemplare.

Art. 12

Assicurazione responsabilità civile 1

L'azienda concessionaria' stipula, con un'assicuratrice autorizzata in Svizzera o un'altra istituzione riconosciuta dall'autorità di vigilanza, un' assicurazione coprente la responsabilità che le deriva dalla legislazione federale sulla responsabilità civile delle ferrovie, dei piroscafi e delle poste.

2

1 relativi contratti, ed ogni loro modificazione, vanno sottoposti all' approvazione dell'autorità di vigilanza.

Art. 13

Istituzioni a favore del personale 1

L'azienda concessionaria istituisce, per il personale permanente, una cassa di previdenza o di pensione, oppure provvede ad assicurarlo presso una assicuratrice autorizzata in Svizzera o presso un'altra istituzione riconosciuta dall'autorità di vigilanza.

2

L'azienda procura che il personale sia assicurato contro le conseguenze pecuniarie della malattia.

698

Art. 14 Controllo I funzionari del controllo ferroviario federale vanno trasportati gratuitamente e possono ognora accedere liberamente a tutte le parti degli impianti e dei veicoli dell'azienda concessionaria. Questa fornisce loro gratuitamente il personale, il materiale e i piani di cui abbisognassero per le ispezioni, nonché le necessarie informazioni.

Art. 15 Riscatto II Cantone Vallese e, congiuntamente, il Comune e il Patriziato di Zermatt hanno il diritto di riscattare la funicolare. Tale diritto s'esercita giusta il capitolo X della legge sulle ferrovie.

Art. 16 Disposizioni finali 1

II Consiglio federale è incaricato dell'esecuzione.

2

II presente decreto non è d'obbligatorietà generale; esso non sottosta al referendum.

3

Esso entra in vigore il giorno della promulgazione.

Così decretato dal Consiglio degli Stati Berna, 22 settembre 1976 II presidente, Wenk II segretario, Sauvant Così decretato dal Consiglio nazionale Berna, 29 settembre 1976 II presidente, Etter II segretario, Hufschmid

Schweizerisches Bundesarchiv, Digitale Amtsdruckschriften Archives fédérales suisses, Publications officielles numérisées Archivio federale svizzero, Pubblicazioni ufficiali digitali

Decreto federale per la concessione alla funicolare Zermatt-Sunnegga (Del 29 settembre 1976)

In

Bundesblatt

Dans

Feuille fédérale

In

Foglio federale

Jahr

1976

Année Anno Band

3

Volume Volume Heft

41

Cahier Numero Geschäftsnummer

---

Numéro d'affaire Numero dell'oggetto Datum

18.10.1976

Date Data Seite

695-698

Page Pagina Ref. No

10 112 030

Das Dokument wurde durch das Schweizerische Bundesarchiv digitalisiert.

Le document a été digitalisé par les. Archives Fédérales Suisses.

Il documento è stato digitalizzato dell'Archivio federale svizzero.