ST

78.074

Messaggio concernente un contributo straordinario per i nuovi edifici della Scuola tecnica superiore di ortovitif rutticoltura di Wädenswil (Centro di formazione a livello di scuola tecnica, scuola speciale e corsi professionali) del 22 novembre 1978

Onorevoli presidenti e consiglieri, Ci pregiamo sottoporvi, per approvazione, un disegno di decreto federale concernente la concessione di un contributo straordinario di franchi 7 275 200, per i nuovi edifici della Scuola tecnica superiore di ortovitifrutticoltura di Wädenswil.

Gradite, onorevoli presidenti e consiglieri, l'espressione della nostra alta considerazione.

22 novembre 1978

1978 -- 762

In nome del Consiglio federale svizzero: II presidente della Confederazione, Ritschard II cancelliere della Confederazione, Huber

'

21

Compendio L'attuale istituto di Wädenswil chiamato <<Scuola tecnica superiore di ortovitifrutticoltura» (qui appresso «Scuola di Wädenswil>>), non è altro che l'ex Scuola svizierà per la valorizzazione della frutta, fondata nel 1942. Susseguentemente, essendo stata aperta una sezione di viticoltura, lo stabilimento prese il nome di «Scuola svizzera di vitifrutticoltura».

La Scuola di Wädenswil ha il compito di formare, a vari livelli (corsi professionali, scuola speciale e STS) gli specialisti della produzione, nei settori della frutticoltura, viticoltura e orticoltura (colture orticole e floreali) nonché della valorizzazione dei prodotti di questi settori.

Dal momento della sua fondazione, la Scuola è provvisoriamente sistemata in edifici e locali affittati e decentralizzati. Da anni sussiste, a causa della molteplicità dei compiti ad essa assegnati, una considerevole mancanza di spazio. Le aule scolastiche e i laboratori non rispondono pia alle prescrizioni elementari di sicurezza né alle esigenze di un insegnamento moderno. L'alloggio degli studenti e degli allievi provenienti da tutta la Svizzera tedesca lascia alquanto a desiderare. La situazione attuale è divenuta insostenibile e non può mancare di nuocere all'efficacia dell'insegnamento.

La costruzione di nuovi edifici, in cui la Scuola sarebbe definitivamente sistemata, dopo aver occupato per ben 35 anni locali provvisori, non può essere differita. Per tale ragione, gli organi giuridici dell'istituto, vale a dire le tre fondazioni «Scuola di frutticoltura, Scuola di viticoltura e Scuola di orticoltura», hanno deciso la conclusione di un concordato tra i Cantoni di lingua tedesca onde assicurare il finanziamento della costruzione e la copertura delle ulteriori spese d'esercizio da parte della Confederazione e dei Cantoni. Detto concordato concernente la Scuola è stato conchiuso il 14 marzo 1974 a Berna. Approvato il 18 agosto 1976 dal Consiglio federale, ad eccezione dell'articolo 5 capoversi 1 e 2 (contribuzione federale alle spese di costruzione), è entrato in vigore il 1° agosto 1976.

In virtù della legge del 3 ottobre 1951 sull'agricoltura (RS 910.1 ) e dell'ordinanza del 25 giugno 1975 concernente la formazione professionale agricola (chiamata qui di seguito OFPA, RS 915.1) la Confederazione può contribuire sino a concorrenza del 40 per cento, ossia in ragione di 8 884 800 franchi al massimo, alla copertura delle spese riconosciute di costruzione dei nuovi edifici della Scuola di Wädenswil. Nondimeno, tale sussidio e i contributi assegnati dai Cantoni firmatari del concordato non consentono di far fronte a tutte le spese di costruzione che ammontano a 25 250 000 franchi. Di conseguenza, la Confederazione dovrebbe accordare un contributo suppletivo di 7 275 290 franchi che, esulando dall'ambito della legge federale sull'agricoltura e dell'OFF A, dovrebbe essere messo a carico del fondo viticolo. In tal modo essa assumerebbe, come già fu il caso per il Centro di formazione professionale agricola di Changins (cfr. decreto federale del 17 dicembre 1971 sulla creazione di un Centro di formazione pro-

22

fessionale agricola di Changins, RU 1972 1868), il 64 per cento delle spese di costruzione.

I lavori di costruzione si protrarranno presumibilmente durante un triennio.

Considerata l'intollerabile penuria di posto di cui soffre la Scuola, la realizzazione del progetto non può essere nuovamente differita.

23

I

Professioni specializzate in materia di frutticoltura, viticoltura e orticoltura

II

In generale

La formazione professionale agricola, unitamente alla ricerca, persegue lo scopo di promuovere la produttività dell'agricoltura e dell'economia di trasformazione dei prodotti agricoli di cui essa contribuisce ad assicurare e a migliorare la qualità. Noi consideriamo pertanto la formazione professionale e la ricerca come dei pilastri essenziali della nostra politica agricola, la quale non ingloba soltanto i rami della produzione primaria, bensì anche i settori dell'economia di trasformazione e della vendita. Abbisognamo quindi di centri di formazione ben sviluppati, che sono in grado di adempiere i compiti loro assegnati.

12

Professioni agricole speciali e centri di formazione

Fanno parte delle professioni agricole speciali, giusta l'OFPA: a. Le professioni del settore della produzione: - frutticoitore, - viticoltore, - agricoltore-orticoltore, - orticoltore.

b. Le professioni del settore della trasformazione: - sidraio, - cantiniere.

La formazione, in tutte le professioni summenzionate, è impartita da scuole speciali, e precisamente da: a. Scuola tecnica superiore di ortovitifrutticoltura (oggetto del presente messaggio), 8820 Wadenswil/ZH; b. Scuola di viticoltura, enologia, frutticoltura e branche agricole speciali (STS) di Changins, 1260 Nyon/VD; e. Scuola d'orticoltura (STS) di Lullier, 1254 Lullier/GE.

13

Formazione dei tecnici

Nel 1961, la Divisione dell'agricoltura del Dipartimento federale dell'economia pubblica (DEP) ha accordato alla Scuola di Wädenswil e a quella di Changins/Nyon -- che a quell'epoca si trovava ancora a Montagibert/Losanna -- l'autorizzazione provvisoria di formare dei tecnici nelle professioni agricole speciali. In seguito, fondandosi su diversi studi, la Confederazione e i Cantoni maturavano il progetto di concentrare la formazione dei tecnici, delle diverse professioni agricole speciali, nella Scuola tecnica superiore svizzera d'agraria inaugurata nel 1967 a Zollikofen. Non si è però potuto dar seguito a questa idea in quanto i Cantoni romandi tenevano a disporre, per le professioni agricole speciali, d'una scuola tecnica indipendente da quella di Zollikofen. Questo desiderio è stato evocato nel messaggio del 16 24

agosto 1963 concernente la costruzione di una scuola tecnica d'agraria (FF 79651128).

Così stando le cose, la Conferenza dei direttori cantonali dell'agricoltura istituì, nel 1963, una commissione incaricata di studiare i problemi della formazione dei tecnici nelle professioni agricole speciali. Questa commissione di studio ha tra l'altro esaminato la possibilità di formare detti tecnici, durante i primi due semestri, alla Scuola tecnica superiore svizzera d'agraria di Zollikofen. Questa soluzione non ebbe tuttavia seguito in quanto a Zollikofen mancava lo spazio necessario. Occorreva parimenti considerare che la scuola di Wädenswil accentrava già, per tutta la Svizzera tedesca, la formazione professionale nelle branche speciali dell'agricoltura a diversi livelli: corsi professionali, scuola speciale, scuola tecnica superiore e corsi per adulti.

La commissione di studio concluse i suoi lavori nel 1970. Essa appoggiava le sue proposte su due costatazioni fondamentali: da un lato il numero dei tecnici nelle professioni agricole speciali poteva essere, considerato relativamente debole, e dall'altro, era molto difficile togliere alle scuole che formavano già dei tecnici questa possibilità d'insegnamento. In considerazione di questi fatti, la commissione concluse che la miglior soluzione consisteva nell'annessione delle classi dei tecnici alle scuole già esistenti. Successivamente, la Conferenza dei direttori cantonali dell'agricoltura ha, tra l'altro, approvato le seguenti proposte della commissione di studio: a. autorizzare definitivamente la scuola di Wädenswil a proseguire la formazione dei tecnici, iniziata nel 1960, nei rami della viticoltura, dell'enologia, della frutticoltura e dell'utilizzazione della frutta. Autorizzarla parimenti a formare dei tecnici nell'orticoltura produttiva nonché a cooperare nella formazione dei tecnici e architetti paesaggisti, sempreché esista per quest'ultimi rami una rispettiva richiesta della Scuola tecnica superiore di Rapperswil; b. autorizzare definitivamente la Scuola superiore di viticoltura, di enologia e di frutticoltura di Changins/Nyon a proseguire la formazione dei tecnici, iniziata nel 1960, nei rami della viticoltura, enologia, frutticoltura e utilizzazione della frutta; e. autorizzare la Scuola di orticoltura di Lullier/Ginevra a formare dei tecnici nei rami dell'orticoltura, della paesaggistica e all'occorrenza, previo accordo con la Scuola di Changins, nella frutticoltura; d. obbligare i tre centri a disciplinare in modo uniforme le condizioni d'ammissione degli allievi tecnici e a garantire una durata e un livello d'insegnamento pari a quello della Scuola tecnica superiore d'agraria di Zollikofen. Inoltre, queste scuole, per poter beneficiare dei sussidi federali, dovranno avere una frequentazione minima di allievi.

La formazione dei tecnici è disciplinata dagli articoli 56 a 62 dell'OFPA.

Trattasi di nuove disposizioni-quadro stabilite dal Consiglio federale ai fini di coordinare gli insegnamenti impartiti nelle quattro scuole tecniche summenzionate.

25

Nel 1975, il Dipartimento federale dell'economia pubblica, fondandosi sugli articoli 56 capoverso 3 dell'OFPA, ha riconosciuto, alle tre scuole tecniche per le professioni agricole speciali di Wädenswil, Changins/Nyon e Lullier/Ginevra, la qualità di scuola tecnica superiore; la scuola superiore d'agraria di Zollikofen è stata riconosciuta nel novembre 1978. Con questo riconoscimento si è conclusa una nuova tappa nell'evoluzione dell'insegnamento professionale agricolo.

2 21

Compiti della Scuola di Wädenswil Evoluzione

La creazione a Wädenswil nel 1942, della «Schweizerische Fachschule für Obstverwertung» (Scuola svizzera per l'utilizzazione della frutta) è dovuta a un'iniziativa privata. Il suo compito consisteva nella formazione di specialisti per l'utilizzazione tecnica della frutta e segnatamente per la fabbricazione di succhi di frutta, sidro, concentrati, aromi e pectine. Nel 1950, la Scuola, integrata d'una sezione viticola, prese il nome di «Schweizerische Obst- und Weinfachschule» (Scuola svizzera di vitifrutticoltura). In seguito, fu parimenti annessa una sezione di frutticoltura e, nel 1970, di «orticoltura produttiva». Scuola tecnica superiore, la Scuola di Wädenswil assicura attualmente la formazione nei campi seguenti: - frutticoltura, - viticoltura, - trasformazione frutta, , - enologia, - orticoltura produttiva con i rami: - piante in vasi/fiori recisi, - arboscelli/arbusti, - alberi, - ortaggi.

L'insegnamento è impartito a diversi livelli: corsi professionali-scuola speciale, scuola tecnica superiore e formazione continua degli adulti.

22

Corsi professionali -- scuola speciale

A questo livello, l'istituto assicura la formazione teorica che costituisce parte integrante del tirocinio -- un triennio -- nelle branche agricole speciali. La combinazione della formazione pratica nell'azienda del maestro di tirocinio con corsi in blocco durante almeno otto a undici settimane per anno di tirocinio si è rivelata soddisfacente. Oltre agli apprendisti, anche altre persone possono beneficiare di questo insegnamento, che esercita in tal modo una forte influenza pratica. I corsi vertono sull'evoluzione tecnica e sui metodi di gestione utilizzati nelle professioni interessate.

26

23

Scuola tecnica superiore (STS)

Attualmente la formazione dei tecnici a livello STS richiede sei semestri, ciò che corrisponde ai due terzi del curricolo di studi in Wädenswil. Detti corsi consentono agli allievi-tecnici di acquisire una vasta formazione con solide basi scientifiche (scienze naturali, tecnologia e gestione aziendale) che permetterà loro, al termine del tirocinio, di applicare autonomamente i progressi della scienza e della tecnica.

24

Formazione continua degli adulti

Al fine di assicurare «l'educazione permanente», oggigiorno indispensabile, il Centro professionale di Wädenswil organizza, all'intenzione degli adulti, numerosi corsi speciali la cui durata varia da un giorno a parecchie settimane. Le materie insegnate sono numerose e complesse e le questioni trattate si estendono dalla produzione al consumo, passando dalla lavorazione, dall'immagazzinamento e dall'analisi del mercato. Detti corsi sono seguiti annualmente da circa 1000 partecipanti. È il caso di rilevarne l'ampio successo.

25

Segretariati di commissioni di formazione professionale

I segretariati delle commissioni di formazione professionale per i mestieri di sidraio, viticoltore, cantiniere, agricoltore-orticoltore e orticoltore sono aggregati alla Scuola tecnica superiore di Wädenswil. Questi segretariati, diretti da insegnanti della Scuola hanno, quali compiti principali, la consulenza dei futuri apprendisti, l'approvazione e la gestione dei contratti di tirocinio, la sorveglianza degli apprendisti, l'organizzazione degli esami di tirocinio, i corsi destinati ai maestri di tirocinio e gli esami professionali superiori, nonché il collocamento.

26

Consulenza

Oltre alle questioni derivanti dall'orientamento professionale, la consulenza verte essenzialmente sui problemi riguardanti la gestione aziendale, la meccanizzazione e il personale. Essa consente agli insegnanti di mantenere un contatto con la vita professionale, di impartire un insegnamento aderente alla realtà e di seguire l'evoluzione tecnica.

27

Prospettive d'impiego degli allievi

Le prospettive d'impiego degli allievi, al termine dei loro studi, sono molteplici, ma si delineano soprattutto nei seguenti campi: a. branche speciali della produzione primaria (frutticoltura, viticoltura, orticoltura); b. trasformazione e lavorazione dei prodotti (sidrerie, fabbriche di succhi di frutta, aziende di ammostatura, industria conserviera, aziende per l'essiccamento della frutta e degli ortaggi); 27

c. officine per la fabbricazione delle macchine, installazioni, apparecchi e materie necessarie alla produzione e alla trasformazione; d. immagazzinamento e commercio di prodotti della frutticoltura, della viticoltura e dell'orticoltura.

L'insegnamento impartito a Wädenswil non interessa quindi unicamente le professioni agricole speciali, bensì altre branche importanti dell'economia.

Gli ex-allievi possono parimenti assumere un'attività nella ricerca, in taluni servizi amministrativi, nell'insegnamento, come anche in materia di consulenza a titolo pubblico o privato.

3

Importanza economica della Scuola tecnica superiore di Wädenswil

L'importanza economica delle discipline, cui la Scuola è finalizzata, risulta con grande evidenza già dalla loro incidenza nella formazione del reddito agricolo lordo; tale importanza trova conferma nell'interesse indubbio manifestato dalle cerehie del commercio, dei consumatori e della protezione dell'ambiente.

31

Reddito lordo

Nella media degli anni 1973-77, il reddito lordo derivante dalla frutticoltura, dalla viticoltura e dall'orticoltura e dalla coltivazione delle piante ornamentali, ammontò a 1176 milioni di franchi in totale. Nel 1977, per esempio, eccedeva di 961 milioni di franchi quello della coltura cerealiera, costituendo il 70 per cento del reddito lordo dell'insieme della nostra produzione vegetale.

32

Importanza per le cerehie economiche

La rapida evoluzione della scienza e della tecnica ingenera nuovi metodi di coltura, di trasformazione e di immagazzinamento dei prodotti nonché di commercializzazione. Questi nuovi metodi possono essere applicati razionalmente ed efficacemente soltanto da personale qualificato, in possesso delle conoscenze necessarie in materia di scienze naturali, di tecnologia e di gestione aziendale. Detto personale dovrà nondimeno essere in numero sufficiente. Una migliore formazione, facilitante l'avanzamento sul piano professionale, contribuisce a mantenere la manodopera nel settore primario, tanto vitale per l'economia.

33

Importanza per i consumatori

Grazie all'insegnamento impartito ai diversi livelli, la Scuola tecnica superiore di Wädenswil persegue lo scopo di promuovere, parimenti, il miglioramento della qualità dei prodotti e il mantenimento del loro valore nutritivo. Per raggiungere tale obiettivo essa si sforza di formare veri specialisti, in grado di dirigere la produzione, sia sul piano qualitativo che quanti28

tativo (conformemente ai bisogni del mercato), a trasformare i prodotti di base senza alterarne il valore alimentare né il sapore, infine ad immagazzinare, condizionare e trasportare i prodotti in maniera adeguata.

L'insegnamento impartito a Wädenswil contribuisce pertanto a migliorare la qualità di talune derrate alimentari (frutta, bacche, ortaggi, conserve, succhi di frutta, vini), nonché delle piante ornamentali, arbusti e arboscelli.

34

Importanza per l'ambiente

La protezione ecologica può essere efficacemente assicurata soltanto da specialisti ben formati, edotti dei pericoli che possono cagionare all'ambiente taluni procedimenti -- d'altronde pregiudizievoli per la salute -- di produzione, trasformazione e valorizzazione delle materie prime agricole. Tali specialisti devono essere consapevoli delle responsabilità che si assumono.

A Wädenswil, i molteplici problemi inerenti alla protezione dell'ambiente sono oggetto di corsi in tutte le sezioni dell'insegnamento. Rammentiamo che la Scuola tecnica superiore di Wädenswil ha organizzato, all'inizio degli anni sessanta, dei simposi sulla depurazione dei liquami provenienti da operazioni di trasformazione delle materie prime agricole; le informazioni ottenute risultarono poi molto utili per il perfezionamento generale della depurazione delle acque.

4 41

Necessità di costruire nuovi edifici Ricettività

Gli allievi che hanno compiuto gli studi alla Scuola tecnica superiore di Wädenswil sono molto ricercati. Dopo la sua creazione nel 1942, le cerehie economiche interessate hanno costantemente richiesto più specialisti di quanti essa ne potesse formare. La Scuola tecnica superiore può rispondere a queste richieste soltanto se dispone di locali e di installazioni che consentono di accogliere effettivi più importanti.

La tavola qui appresso indica l'evoluzione degli effettivi dei discenti: Evoluzione degli effettivi

Totale

Foglio federale 1979, Voi. I

1948/49

1954/55

1964/65

1974/75

1978/79 Valutazione

34

39

67

179

220

49 40

155 41

569 63

937 134

1000 135

123

235

699

1250

1355

29

Quest'altra tavola indica l'effettivo probabile degli allievi e degli studenti durante l'anno scolastico 1978-79 (ogni allievo rispettivamente studente viene contato una sola volta, quantunque egli frequenti nello stesso anno scolastico diversi corsi o l'insegnamento di diversi semestri): Allievi/ studenti 1978/79

Corsi professionali - scuola speciale - Trasformazione della frutta, enologia

Scuola tecnica superiore STS Frutticoltura, viticoltura, orticoltura

1° corso 2° corso 3° corso 1° corso 2° corso 3° corso

10 20 20 35 40 40

4° semestre 5° semestre corsi preparatori e 1° semestre

25 30 220

Totale

Secondo questi dati si presuppone che la Scuola, durante l'anno scolastico 1978/79, avrà un effettivo permanente oscillante in media tra 120 e 150 allievi o studenti, effettivo ripartito come segue: Allievi, studenti partecipanti ai corsi

Corsi professionali - scuola speciale -- Trasformazione della frutta, enologia - Frutticoltura, viticoltura, orticoltura .

15

35

Scuola tecnica superiore STS Frutticoltura, viticoltura e orticoltura

45

Corsi speciali nelle diverse branche

25- 55

Totale

30

120-150

Detta valutazione si fonda, da un lato, su delle cifre registrate durante molti anni e, dall'altro, sull'effettivo attuale degli apprendisti che frequenteranno i corsi nel 1978/79. Il presumibile aumento rispetto all'anno scolastico 1974/75 risiede, in parte, nel crescente interesse per le professioni agricole speciali e, in ampia misura, alle nuove prescrizioni federali (OFPA), in virtù delle quali la durata del tirocinio di talune di queste professioni è stata estesa da due a tre anni e il numero minimo di lezioni, parte integrante del tirocinio, è stato aumentato. Questa nuova regolamentazione si traduce in un incremento dell'effettivo annuo degli apprendisti che seguono i corsi obbligatori a Wädenswil.

Verosimilmente, negli anni 1979 e seguenti, l'effettivo annuo degli allievi e degli studenti sarà superiore a quello previsto per l'anno scolastico 1978/79.

Finora, le aziende frutticole, viticole e orticole, nonché quelle che assicurano la trasformazione della frutta e dell'uva, non sono riuscite a recintare le nuove leve necessarie. Di conseguenza occorrerà un numero maggiore di manodopera qualificata. Peraltro la formazione professionale nei settori summenzionati incontra un interesse viepiù marcato da parte dei giovani che lasciano la scuola obbligatoria. Infine, la formazione dei tecnici in orticoltura è "relativamente nuova, dacché è stata introdotta a Wadenswil nel corso dell'anno scolastico 1970/1971. In avvenire si dovrà perciò attenersi a una frequentazione più elevata -- sia al livello di corsi professionali/scuola speciale sia a quello di scuola tecnica superiore. Pertanto è opportuno prevedere la possibilità di ampliare gli edifici che ci si propone di costruire. Oltre agli allievi e agli studenti, i numerosi partecipanti ai corsi speciali (circa 800 a 1000 per anno) devono parimenti disporre del posto necessario per lavorare; con ciò si suppone che detti corsi vengano organizzati secondo una pianificazione razionale. I nuovi edifici saranno ideati considerando che i locali e le loro installazioni possano essere utilizzati in modo ottimale durante l'intero anno scolastico.

42

Necessità di nuove costruzioni

Dalla sua fondazione, la Scuola di Wädenswil è provvisoriamente sistemata in edifici e locali affittati. I compiti si sono moltiplicati e il numero degli allievi accresciuto, di modo che la scuola è diventata un vero e proprio centro di formazione. Attualmente, l'insegnamento è impartito in dieci edifici diversi, talvolta distanti tra loro di vari chilometri. La loro ubicazione è indicata nel piano di situazione 1 qui appresso. Per il momento essi comprendono i locali seguenti:

31

Numero d'ubicazione

®

Edificio Schönenbergstr. 3, Wädenswil (locazione con la città di Wädenswil): locali amministrativi, laboratorio provvisorio per la lavorazione del legno e per i lavori pratici, sala di studio riservata agli allievi (funge anche da aula per i corsi), cantina di degustazione di campioni, locali adibiti all'alloggio di una parte dei convittori, appartamento del custode/meccanico d'esercizio.

@

Edificio Rosenhof, Eidmattstr. 25, Wädenswil (locazione con la città di Wädenswil): laboratori provvisori per l'insegnamento della chimica, uffici dei maestri principali, appartamento del capo dei lavori di viticoltura.

(3)

Edificio d'esercizio Rosenhof, Wädenswil (locazione con la città di Wädenswil): cantina di degustazione di campioni, laboratorio per i lavori pratici, depositi.

©

Scuola delle arti e mestieri di Wädenswil (locazione con la Scuola primaria di Wädenswil): quattro aule, aula di fisica, laboratorio provvisorio per lavori pratici di tecnologia applicata alle macchine, locale per la sistemazione del materiale d'insegnamento e d'esperimenti.

©

Stazione di ricerche di Wädenswil: un'aula grande, un'aula piccola, giardino botanico, serre (la stazione autorizza la scuola ad occupare detti locali e ad utilizzare dette installazioni, in cambio delle prestazioni da essa fornite).

©

Scuola del Grüntal-Wädenswil (ex Scuola cantonale d'agricoltura, locazione con il Canton Zurigo): due aule, laboratorio provvisorio per l'insegnamento della chimica, locale per la sistemazione del materiale d'insegnamento e d'esperimenti, alloggio di una parte degli interni con refettorio e sala di soggiorno.

(?) e ®

Fattoria-Scuola del Grüntal-Wädenswil per la frutticoltura e l'orticoltura (affitto di fondo rustico con il Canton Zurigo): - (?) : laboratori provvisori, depositi, alloggio del capo dei lavori di frutticoltura e degli impiegati della fattoria-scuola, nonché di quella della penisola d'Au; - rimessa 8 : depositi, aule per i lavori pratici, locale di cernita della frutta.

9 e©

Fattoria-scuola della penisola d'Au per la viticoltura e la messa in cantina (contratti d'affitto con la città di Wädenswil e la Società cooperativa del consorzio d'Au): - immobile d'abitazione (solamente una parte) 9 : torchio, aule per i lavori pratici, cantina, cantina per il deposito dei succhi di frutta e dei vini, appartamento del capo dei lavori di messa in cantina; - rimessa (una parte solamente) ® : deposito di bottiglie. Inizialmente, questo edificio era interamente a disposizione della Scuola. Quest'ultima ha dovuto cedere la maggior parte dei locali al Museo dei vini del Lago di Zurigo, recentemente istituito.

32

STADT WADE IM SWIL Piano di situazione I

Ubicazione del centro di formazione di Wädenswil

L'attuale sistemazione è divenuta insostenibile e, a lungo andare, essa non può mancare di nuocere all'efficacia dell'insegnamento. Siccome l'effettivo degli allievi è in costante aumento, la Scuola tecnica superiore, molto carente di locali, non può soddisfare pienamente i compiti che le sono stati assegnati. Le installazioni e l'allestimento provvisorio dei locali d'insegnamento, segnatamente dei laboratori, delle officine e delle aule per i lavori pratici, non sono più rispondenti alle prescrizioni attuali della polizia del fuoco, né a quelle dell'Ispezione del lavoro e nemmeno a quelle della LAMA (legge sull'assicurazione malattia ed infortuni).

L'utilizzazione dei locali è tollerata soltanto provvisoriamente. Inoltre, il Dipartimento federale dell'economia pubblica ha riconosciuto alla Scuola di Wädenswil la qualità di Scuola tecnica superiore (STS) alla condizione ch'essa ammoderni la sua dotazione e le sue installazioni in modo da poter impartire l'insegnamento in rispondenza alle esigenze poste a una STS.

La necessità di spazio s'impone imperiosamente alla Scuola tecnica superiore di Wädenswil. In questa località non è più possibile trovare altri locali da affittare; anzi, avendo gli elettori, nell'estate 1976, rifiutato di ratificare la costruzione di un nuovo edificio per le scuole elementari, la Scuola tecnica superiore di Wädenswil teme che vengano disdetti i contratti d'affitto che ha concluso con il Comune. Il Consiglio svizzero della scienza riconosce che, nel quadro dell'aiuto alle università, occorre sviluppare gli istituti tecnici superiori. Il professore H. Aebi, ex presidente di detto consiglio, vedrebbe volentieri l'annessione degli istituti tecnici superiori all'«Università svizzera». La pletora di studenti all'università è infatti dovuta anche alla circostanza che questa costituisce l'unica via, dopo le scuole medie, aperta sull'insegnamento superiore; in questo contesto chiuso, le scuole tecniche superiori verrebbero a costituire una vera alternativa per gli allievi che hanno terminato la scuola media.

43

Conclusioni

Concludendo, la costruzione dei nuovi edifici per la Scuola tecnica superiore di Wädenswil non solo è auspicabile ma di impellente necessità. Dalla realizzazione del progetto dipende il buon andamento della scuola stessa che acquisisce viepiù importanza in ragione della domanda in continuo aumento dei futuri specialisti. La Scuola tecnica superiore di Wädenswil deve uscire dalla situazione provvisoria perdurante da ormai 35 anni, e trovare il più rapidamente possibile la sua vera dimensione onde poter adempiere ai suoi compiti nell'interesse dell'economia svizzera e dei consumatori. Se l'attuale situazione dovesse prolungarsi, la nostra economia nazionale subirebbe, a lungo andare, gravi e intollerabili pregiudizi.

34

5 51

Progetto di costruzione e sua realizzazione Genesi del progetto

Gli organi responsabili della Scuola -- la commissione edilizia, la commissione scolastica, e i tre consigli di fondazione -- assistiti da periti e specialisti, hanno scrupolosamente elaborato il programma dei locali e si son fatti preparare un avamprogetto da un architetto. Successivamente, la direzione della Scuola e l'architetto hanno reiteratamente ritoccato l'avamprogetto, eliminando diversi punti, limitandosi a prevedere costruzioni modeste ma funzionali e rinunciando parimenti a qualsiasi elemento decorativo. Gli edifici sono stati concepiti in modo che ulteriori ampliamenti dei corpi degli edifici siano senz'altro possibili.

52

Esame del progetto da parte delle istanze federali

II progetto di costruzione è stato esaminato in tutti i dettagli dalle competenti istanze federali, vale a dire la Divisione dell'agricoltura del DEP, la Direzione delle costruzioni federali, la Centrale per i problemi d'organizzazione dell'amministrazione federale e l'Amministrazione federale delle finanze. Questi uffici sono unanimemente giunti alla conclusione che, per le ragioni esposte al capitolo 42, la costruzione di nuovi edifici per la Scuola tecnica superiore di Wädenswil è di natura urgente. La direzione della Scuola e l'architetto hanno cercato tutte le possibilità che consentono di realizzare dei risparmi. Grazie ad una ripartizione dei locali in maniera assolutamente razionale, si è potuto ottenere che la superficie totale non ecceda quella dei vani attualmente affittati. I nuovi edifici costituiscono quindi un minimo che permette alla Scuola tecnica superiore di Wädenswil di far fronte, in buone condizioni, ai compiti assegnatile (cfr. cap. 2).

Le summenzionate istanze federali hanno inoltre studiato la questione relativa alla realizzazione a tappe del progetto. Dopo approfondito esame, questa eventualità è stata scartata per i seguenti motivi: come già accennato, le dimensioni del progetto sono state ridotte, gli edifici e i locali costituiscono il minimo richiesto! Nel progetto definitivo le diverse costruzioni sono concepite per completarsi così da formare un insieme armonioso. Inoltre, vorremmo sottolineare che l'istituto occupa attualmente degli edifici i cui locali e istallazioni non sono più rispondenti alle prescrizioni elementari di sicurezza e agli imperativi della formazione professionale (cfr. cap. 42).

Considerate le circostanze, le istanze federali hanno approvato il progetto compreso il piano di ripartizione e di destinazione dei locali; esse sono inoltre del parere che tutti i corpi degli edifici previsti (cfr. piano di situazione 3) devono essere edificati.

53

Ubicazione dei nuovi edifici

II Cantone di Zurigo, sede della Scuola, ha messo a disposizione di quest' ultima a titolo di favore, i terreni nel luogo detto del Grüntal. Un contratto 35

d'affitto concluso per la durata di cento anni, con effetto a decorrere dal 1° gennaio 1979, stipula che il centro professionale potrà disporre di un fondo agricolo di 11,5 ha di terre coltivabili e dell'edificio della vecchia Scuola d'agricoltura nel Grüntal per un fitto simbolico di 3000 franchi annui. Il Cantone di Zurigo è paramenti disposto ad accordare un diritto di superficie all'istituto. L'attitudine del Cantone di Zurigo può essere ritenuta molto generosa; i terreni sono siti essenzialmente in zone edilizie e rappresentano un notevole valore.

Il Grüntal occupa una situazione favorevole sia dal profilo delle comunicazioni sia da quello topografico e climatico. La regione è particolarmente propizia alla frutticoltura, orticoltura e alla coltura floreale. La vicinanza immediata della Stazione federale di ricerche in frutticoltura, viticoltura e orticoltura, con la quale la Scuola collabora strettamente, costituisce inoltre un vantaggio non trascurabile.

Il piano di situazione generale 2 indica l'ubicazione prevista per i nuovi edifici.

54

Programma di ripartizione e di destinazione dei locali

II piano di situazione (3) illustra la disposizione delle costruzioni progettate; quanto al modello, esso traccia la struttura architettonica degli edifici. La Scuola tecnica superiore di Wädenswil occuperà una superficie edificata di 6 365 m2 e avrà una cubatura di 61 210 m3. Sarà composta degli edifici e locali seguenti: a. Edificio scolastico e amministrativo (volume di costruzione: 19 580 m3) con aule scolastiche e laboratori per l'insegnamento della chimica, fisica, biologia, meccanica e fitoprotezione. Ogni istituto che, come la Scuola tecnica superiore di Wädenswil, si dedica ad una formazione tecnologica, deve, nell'attuale stato della ricerca scientifica, poter disporre di laboratori moderni e di locali specialmente allestiti per l'insegnamento tecnologico. Questi sono indispensabili affinchè la Scuola possa soddisfare le esigenze poste ad una Scuola tecnica superiore.

Il numero relativamente importante di aule previste è giustificato dal fatto che la Scuola tecnica superiore di Wädenswil assicura l'insegnamento in cinque rami (frutticoltura, viticoltura, orticoltura, trasformazione della frutta ed enologia), e ciò tanto a livello di corsi professionali/scuola speciale quanto a quello di STS.

b. Edificio scolastico e laboratori (volume di costruzione: 19 900 m3) Questi edifici comprendono i laboratori come pure le aule per l'istruzione. Al fine di poter formare gli allievi e gli studenti nel campo delle macchine, la scuola necessita di laboratori e di locali dotati di aule d'insegnamento opportunamente equipaggiate, come pure di locali per dimostrazione e lavori pratici. Occorrerà inoltre un deposito per le macchine proprie del centro e per quelle che esso riceve in gran numero, a titolo di prestito, per effettuare gli esercizi e le dimostrazioni.

36

Piano di situazione generale 2 Commune de Wädenswil h

Technicum ETS d'arboriculture, de viticulture et d'horticulture de Wädenswil

Piano di situazione 3 Scuola tecnica superiore di ortovitifrutticoltura di Wadenswil

Scuola tecnica superiore di ortovitifrutticoltura di Wädenswil u) 9

Modello delle nuove costruzioni del Grüntal (Veduta sud-ovest [1976])

La Scuola dispone nel Grüntal e sulla penisola d'Au di due aziende agricole specializzate (frutticoltura, viticoltura, orticoltura) adibite ai lavori pratici. Essa abbisogna perciò di locali necessari alla valorizzazione e all'immagazzinamento dei prodotti di queste aziende.

I vecchi rustici situati sulla penisola d'Au hanno dovuto cedere il posto al museo viticolo del Lago di Zurigo (società indipendente). Inoltre, le costruzioni rurali del podere del Grüntal sono vetuste. Pertanto si è previsto di dotare i due poderi degli edifici loro indispensabili.

e. Edificio scolastico e laboratori per l'orticoltura con serre (volume di costruzione 7 780 m3) Oltre ai laboratori per l'orticoltura si prevede di edificare delle serre destinate ai lavori pratici e alla collezione di piante. Altre serre, modernamente istallate ed attrezzate sono messe a disposizione della Scuola dalla Stazione di ricerche agronomiche di Wädenswil.

d. Convitto (volume di costruzione 10 920 m3) II convitto potrà accogliere 50 allievi circa. Durante i corsi speciali di breve durata vi si possono alloggiare, utilizzando dei letti sovrapposti, altri 86 partecipanti ai corsi. Trattasi di offrire segnatamente agli apprendisti provenienti da tutte le regioni della Svizzera tedesca, che devono seguire a Wädenswil l'insegnamento obbligatorio, sotto forma di corsi in blocco (cfr. cap. 22), un alloggio a condizioni finanziarie sostenibili. Queste considerazioni sono parimenti applicabili per i giovani partecipanti ai numerosi corsi speciali. In un primo tempo si erano previsti due edifici per l'alloggio, ma per ragioni finanziarie ci si è limitati all'edificazione di uno stabile solo.

e. Edificio per il personale (volume di costruzione 3 030 m3) Nell'edificio del personale saranno alloggiati il custode, i capi coltura e gli impiegati celibi del convitto e delle aziende di tirocinio.

f. Parcheggio È previsto un parcheggio per 80 autoveicoli che servirà parimenti quale piazzale d'esercizio e di dimostrazione per le macchine agricole e di trazione.

55

Utilizzazione dei locali e degli impianti della Stazione federale di ricerche agronomiche di Wädenswil

Dalla sua fondazione, la Scuola di Wädenswil collabora strettamente e in maniera costruttiva con la Stazione federale di ricerche in frutticoltura, viticoltura e orticoltura di Wädenswil, dacché ricerca e insegnamento si completano (cfr. art. 5 cpv. 4 della legge del 3 ottobre 1951 sull'agricoltura).

Detta collaborazione è disciplinata in maniera precisa da una convenzione conchiusa il 30 settembre 1975. Attualmente, a seconda delle necessità, da 40

25 a 35 collaboratori scientifici e tecnici della Stazione di ricerche sono incaricati dei corsi nella Scuola tecnica superiore di Wädenswil. Inoltre i due istituti sogliono scambiarsi i loro assortimenti di piante e le loro attrezzature a fini sperimentali o didattici. Il progetto del Grüntal si basa su un' assennata cooperazione tra la Stazione di ricerche e la Scuola.

Mentre nella Svizzera romanda il nuovo centro di formazione agricolo di Changins/Nyon è stato ampiamente integrato nei nuovi edifici della stazione ivi esistente, questa soluzione si rivela inapplicabile a Wädenswil. Eccone i motivi: gli edifici e i locali della Stazione federale di Wädenswil sono attrezzati avantutto per la ricerca e non per l'insegnamento; per contro, quelli della Stazione di Changins (segnatamente i locali per la tecnologia e il deposito dei vini) vennero sin dall'inizio concepiti in previsione di una collaborazione con la scuola.

La Scuola tecnica superiore di Wädenswil abbisogna, per esempio, di aule e di laboratori dotati di attrezzature particolari inesistenti alla Stazione di ricerche. Inoltre, la superficie dell'esercizio -- già limitata -- della Stazione federale non avrebbe consentito la costruzione degli edifici previsti. Considerati i molteplici compiti (cfr. cap. 2) e l'effettivo importante degli allievi, è indispensabile che la Scuola tecnica superiore di Wädenswil disponga dei propri locali. Nondimeno, edificati i nuovi stabili, si dovrà ulteriormente ricorrere alle istallazioni e attrezzature speciali della Stazione federale di ricerche di Wädenswil, segnatamente per la formazione dei tecnici. La Scuola non può permettersi le costose istallazioni speciali di quest'ultima; potrà utilizzarle più facilmente dacché i suoi nuovi edifici disteranno solamente 500 m dalla Stazione di ricerca.

6

Ripercussioni finanziarie e sull'effettivo del personale

61

Costi di costruzione

II 1° aprile 1978, l'indice dei costi edilizi della Città di Zurigo era di 166,8 punti. Modificato, in considerazione di detto indice, il preventivo del 1° ottobre 1975 ammonta a 25250000 franchi. Questa somma corrisponde a quella prevista dall'articolo 5 capoverso 1 del concordato del 14 marzo 1974 concernente la Scuola tecnica superiore di ortovitifrutticoltura di Wädenswil (RS 412.191.04) (è valutato a 22356000 franchi secondo l'indice dei costi edilizi della Città di Zurigo che ammontava a 147,7 punti il 1° ottobre 1972).

La tavola seguente, stabilita secondo il codice dei costi di costruzione (CCC), indica la ripartizione dei costi dei lavori.

Per valutare questi costi di costruzione, comparativamente a quelli di altri istituti didattici, occorre ricordare che la Scuola tecnica superiore di Wädenswil impartisce l'insegnamento a livello di corsi professionali, scuola speciale e insegnamento tecnico superiore, e che assicura inoltre la formazione continua degli adulti.

A detti compiti vanno aggiunti il servizio di consulenza e di divulgazione.

41

Oggetto: Scuola tecnica superiore di ortovitifrutticoltura di Wädenswil Voce d'imputazione delle spese

CGC

Preventivo del 1.10. 75 adeguato at livello dell'indice del 1.4.78

Generali Fr.

Scuola e amministrazione Fr.

S S

Indice: 166,8 p., il 1.4.78 Base 1966 = 100 p.

Edificio scolastico, laboratori per frutticoltura e viticoltura, macchine Fr.

Edificio scolastico e laboratori per l'orticoltur?.

Fr.

Convitto

Edificio per il personale

Fr.

Fr.

Totale

Fr.

0

Terreno

631 300

631 300

1

Lavori preparatori

988 200

988 200

2

Edifici

3

Attrezzature d'esercizio

4

Allestimenti esterni . .

5

Spese secondarie

6

Alimentazione centrale

8

Riserva

° 8

Spese di costruzione

...

5 625 200

4 213 900

780 600

991 000

1 272 500 2 724 000 110 400

345 800

1 044 700 14 880 300 2 227 800

·

1 664 800

1 664 800

883 800

883 800

1 214 400

1 214 400

378 600

378 600

5 761 100

6 405 800

5 204 900

45700

648 500 153 300

222 600 698 400

5 806 800

7 207 600

6 125 900

1 382 900 3 069 800

1 044 700 22 869 200

Allestimento 9

-- dal Centro v 0 S

9

Spese totali

. ..

21300 117 800

363 100 37600

1 522 000 3 470 500

72500

1 373 700 1 007 100

1 117 200 25 250 000

Il centro professionale di Wädenswil richiede dunque logicamente maggior spazio e un maggior numero d'impianti nei confronti di altri istituti. Inoltre, deve disporre di edifici e di istallazioni per l'immagazzinamento e la valorizzazione della frutta, dell'uva, delle bacche, ortaggi e piante ornamentali prodotte nelle due aziende agricole di tirocinio.

62

Copertura delle spese

Nel nostro messaggio dell'll agosto 1971 (FF 1971 II 314) concernente la Stazione di ricerche agronomiche di Changins/Nyon, abbiamo previsto che, in caso di costruzione di nuovi edifici per la Scuola tecnica superiore di Wädenswil, la Confederazione avrebbe assunto, come per Changins, il 64 per cento delle spese. Nella sessione di dicembre del 1971, la vostra Assemblea ha stanziato un credito d'opera per Changins. Così stando le cose, i costi di costruzione ammontanti a 25 250 000 franchi verrebbero ripartiti come segue tra Confederazione e Cantoni: , - Confederazione 64 per cento 16 160 000 franchi, - Cantoni 36 per cento 9 090 000 franchi.

621

Contributo della Confederazione

La quota di spesa (16160000 fr.) della Confederazione verrebbe coperta nel seguente modo: a. In virtù dell'articolo 15d della legge sull'agricoltura del Fr 3 ottobre 1951 e dell'articolo 81 capo versi 2 e 3 dell' OFPA: 40 per cento dei costi riconosciuti ammontanti a 22212000 franchi 8 884 800 ^ b. A carico del fondo vinicolo, giusta il decreto federale 7 275 200 Totale del contributo federale

16 160000

Le spese riconosciute, di 22210000 franchi sono state calcolate dalla Direzione delle costruzioni federali in base al preventivo del giugno 1976.

Come già accennato, il contributo federale di 7 275 200 franchi andrebbe a carico del fondo vinicolo. Questo è giustificato dal fatto che quasi la metà dell'insegnamento impartito alla Scuola tecnica superiore di Wädenswil è consacrato alla viticoltura e all'enologia.

Non è da escludere che alla fine dei lavori le spese previste dal preventivo vengano superate. Si è perciò prospettato, nel decreto, che la Confederazione parteciperà parimenti, in ragione del 64 per cento, alle spese suppletive in caso d'aumento dei costi dovuto al rincaro.

Se, approvando il disegno di decreto federale allegato, decidete di assegnare un contributo suppletivo onde finanziare l'ampliamento della Scuola 11

Dedotti 600000 franchi (credito aperto dal Consiglio federale il 25 settembre 1972 per lo studio del progetto).

43

di Wädenswil, verrà aumentato contemporaneamente di 16160000 franchi il credito d'impegno registrato nel preventivo 1979 sotto la rubrica 707.463.02 «Costruzione e ampliamento di edifici per la formazione professionale agricola».

Il versamento del contributo federale di 15560000 franchi (16160000 fr.

dedotti 600000 fr. già assegnati dal nostro Collegio il 25 settembre 1972, a titolo di credito per lo studio del progetto) dovrebbe essere ripartito come segue: 1980 4 milioni di franchi 1981 6 milioni di franchi 1982 3 milioni di franchi 1983 2,56 milioni di franchi Questi contributi dovranno venir inseriti nel piano finanziario degli anni 1980-1983 e nei preventivi di questi anni. Gli ammontari pagabili nel 1980 e 1981 figurano nel piano finanziario del 15 marzo 1978. La presentazione del messaggio è stata differita a più riprese per ragioni d'ordine finanziario.

Le attuali aule non sono attrezzate con istallazioni sufficientemente efficaci in materia di lotta antincendio, riteniamo pertanto che un nuovo rinvio dell' esecuzione del progetto sarebbe intollerabile. I nuovi edifici devono essere costruiti senza attendere che la Confederazione registri un'eccedenza d'introiti.

622

Contributi dei Cantoni

Tra le numerose varianti esaminate onde stabilire la parte delle spese di costruzione sopportata da ogni Cantone, i direttori dell'agricoltura dei Cantoni della Svizzera tedesca hanno approvato, durante l'assemblea del 6 luglio 1972, una chiave di ripartizione che tiene conto nella misura del possibile dell'interesse dei diversi Cantoni per la Scuola tecnica superiore di Wädenswil, da un Iato per le aziende e dall'altro per i consumatori (popolazione di residenza). In proposito, vi rimandiamo all'articolo 5 capoverso 3 del concordato. I contributi cantonali calcolati in base a questa chiave di ripartizione, figurano nell'allegato I del concordato.

63

Costi d'esercizio

44

Fr

1 700 000 230 000 235 000 350 000 260000

2 775 000

64

Copertura delle spese d'esercizio

641

Sussidi della Confederazione

Giusta gli articoli 71 e 72 dell'OFPA, la Confederazione partecipa alle spese d'esercizio in ragione del 73 per cento dei costi riconosciuti, in cui figurano soprattutto gli stipendi del corpo insegnante. Pertanto i contributi annui della Confederazione alle spese d'esercizio riconosciute ammonterebbe a 1,2 milioni di franchi circa.

642

Sussidi dei Cantoni

Nella riunione dell'8 settembre 1972, i direttori dell'agricoltura dei Cantoni della Svizzera tedesca hanno deciso di versare come segue i sussidi dei Cantoni alle spese annue d'esercizio: ,, - un contributo fisso di 300 000 franchi, ripartito sui singoli Cantoni in ragione del loro interesse alla Scuola tecnica superiore di Wädenswil; - un importo variabile (saldo) ripartito sui singoli Cantoni in base al numero d'allievi residenti sul proprio territorio.

Il versamento di una somma fissa da parte dei Cantoni è motivato dal fatto che la Scuola tecnica superiore di Wädenswil assicura la gestione del segretariato di commissioni per la formazione professionale nonché la divulgazione nelle branche agricole speciali, e ciò costituisce un terzo circa della sua attività. L'entità di questa contribuzione è appurata dalle inchieste effettuate dai Servizi federali di cassa e contabilità.

Il criterio determinante a tale proposito non è l'effettivo degli allievi e studenti bensì l'interesse dei singoli Cantoni per l'attività dell'istituto. I direttori dell'agricoltura dei Cantoni di lingua tedesca sono convinti che la chiave di ripartizione, a norma dell'articolo 6 capoverso 3 del concordato tenga conto nel migliore dei modi di questo interesse. I sussidi cantonali fissi figurano nell'allegato II del concordato.

Oltre a questo sussidio fisso, i Cantoni dovranno coprire il saldo delle spese d'esercizio (spese annue lorde dedotto il sussidio federale, sussidi cantonali fissi, tasse scolastiche e altre entrate); questo sussidio variabile sarà calcolato in base al numero degli allievi dei singoli Cantoni.

643

Altri contributi

Le tasse scolastiche e altri introiti ascendono a circa 140 000 franchi annui.

65

Personale

Secondo le valutazioni, la nuova Scuola tecnica superiore di Wädenswil occuperà il personale seguente:

45

Direttore Insegnanti titolari . .

Insegnanti ausiliari e capicoltura Personale tecnico Personale amministrativo Personale per il convitto Totale . . . .

7 71

1978

dopo l'ampliamento

1

1

8 4 2 4 2

8-9 4 2-3 4-5 2-3

21

21-25

Forma giurìdica della Scuola tecnica superiore di Wädenswil Attuale forma giuridica

Attualmente sono tre fondazioni che costituiscono la base giuridica della Scuola di Wädenswil: - Fondazione della Scuola di frutticoltura, Wädenswil (registrata il 12 agosto 1944); - Fondazione della Scuola di viticoltura, Wädenswil (registrata l'8 agosto 1950); - Fondazione per l'orticoltura, Wädenswil (registrata il 24 marzo 1972).

72

Nuova forma giuridica

II 1° dicembre 1971 i capi dei dipartimenti dell'agricoltura dei Cantoni della Svizzera tedesca hanno deciso di dare alla Scuola di Wädenswil una nuova forma giuridica creando all'uopo una corporazione intercantonale di diritto pubblico. Questa forma giuridica è stata scelta in quanto ha dato ottimi risultati in materia di collaborazione intercantonale e poiché essa è stata adottata da tutte le scuole intercantonali istituite negli ultimi tempi. D'ora innanzi, gli organi responsabili non sono più le fondazioni bensì i Cantoni concordatari.

I capi dei dipartimenti dell'agricoltura dei Cantoni della Svizzera tedesca hanno approvato il testo del concordato (RS 412.191.04) il 14 marzo 1974.

Questo concordato persegue lo scopo di mantenere, ai livelli di scuola tecnica superiore, scuola speciale e corsi professionali, un centro di formazione professionale per le branche speciali della produzione primaria, nonché della trasformazione e della lavorazione dei prodotti che ne sono il corollario. Questo istituto deve parimenti assumere la formazione generale degli adulti. Il 15 novembre 1978, i Cantoni seguenti avevano aderito al concordato: Zurigo, Berna, Lucerna, Uri, Glarona, Appenzello Esterno, San Gallo, Turgovia, Svitto, Zugo, Basilea Campagna, Argovia, Grigioni e Sciaffusa.

Si ritiene che quanto prima altri Cantoni ratificheranno il testo. I Cantoni menzionati s'impegnano, sulla base della chiave di ripartizione dei sussidi 46

cantonali (cfr. allegato 1 del concordato) a partecipare alle spese di costruzione (indice 1° ottobre 1972, 147,7 punti) in ragione di 7 146 000 franchi.

Giusta l'articolo 15, il concordato è considerato valido a tutti gli effetti non appena i contributi sottoscritti dai Cantoni per il finanziamento dei lavori di costruzione (indice 1° ottobre 1972, 147,7 punti) raggiungono la somma di 6 milioni di franchi. Questa somma è ormai superata. L'articolo 5 capoverso 4 del concordato prevede che la partecipazione alle spese di costruzione da parte dei Cantoni che non hanno aderito al concordato può assumere la forma di prestiti garantiti da un'ipoteca gravante l'immobile della Scuola tecnica superiore. Tale procedimento garantisce la partecipazione di tutti i Cantoni interessati alle spese di costruzione.

Il 18 agosto 1976 abbiamo ratificato il concordato, ad eccezione dell'articolo 5 capoversi 1 e 2, messo retroattivamente in vigore il 1° agosto 1976.

In tal modo viene assicurata la continuità della formazione professionale nelle branche speciali dell'agricoltura e dell'economia di trasformazione e di lavorazione ad esse connesse, dacché la Scuola tecnica superiore ha la garanzia che le sue spese annue d'esercizio saranno coperte.

8

Basi giuridiche

L'attribuzione del contributo federale di 8 884 800 franchi (40% delle spese di costruzione riconosciute) si fonda sull'articolo 15 della legge del 3 ottobre 1951 sull'agricoltura unitamente all'articolo 81 capoversi 2 e 3 dell' OFPA. La concessione del contributo federale suppletivo di 7 275 200 franchi esula per contro dall'ambito della legge sull'agricoltura e dell'OFPA ed è priva di base legale. In concreto, la concessione del contributo menzionato equivale ad una modificazione della legge e può appoggiarsi soltanto sugli articoli 31bis capoverso 2, 32 e 34 ter capoverso 1 lettera g della Costituzione federale. Nel presente caso, occorre emanare un decreto federale d'obbligatorietà generale soggetto a referendum. Se il testo verrà adottato, nulla s'opporrà, giuridicamente, al prelevamento dal fondo viticolo dell'importo di 7 275 200 franchi. Giusta l'articolo 32 della Costituzione federale, i Cantoni e le organizzazioni economiche devono essere consultate per l'elaborazione delle leggi d'esecuzione.

9

Procedura di consultazione

Fondandoci sull'articolo testé citato, il 18 agosto 1976 abbiamo autorizzato il Dipartimento dell'economia pubblica a sottoporre alla consultazione dei Cantoni e delle organizzazioni interessate un rapporto della Divisione dell' agricoltura, corredato di un disegno di decreto federale. Ne riassumiamo qui di seguito l'esito.

Sui 21 Cantoni che si sono pronunciati, 20 approvano il disegno di decreto federale, ritenendo che l'ampliamento della Scuola di Wädenswil è di un'

47

assoluta necessità. Fra i Cantoni favorevoli al disegno, 14 hanno già aderito al concordato (cfr. cap. 72).

A tale proposito occorre sottolineare che il disegno è stato discusso dai Parlamenti cantonali. In certi Cantoni, si è dovuto altresì sottoporlo a vota-, zione popolare che, del resto, ha ottenuto un esito positivo. Un Cantone della Svizzera romanda propone che il progetto sia ristudiato in modo da ridurre il costo dei lavori. Due altri Cantoni romandi ritengono che il preventivo dei costi sia troppo elevato, tuttavia non si oppongono esplicitamente al decreto. Nell'insieme, le associazioni dei produttori sono parimenti favorevoli al disegno. Queste, e segnatamente la Lega svizzera dei contadini si dichiarano soddisfatte del fatto che la Scuola di Wädenswil ottenga finalmente i nuovi edifici di cui essa ha urgente bisogno. Soltanto la Federazione romanda dei vignaioli propone di riesaminare il costo dei lavori e di prelevare dal fondo viticolo una somma inferiore a quella prevista.

Le organizzazioni rappresentanti il commercio della frutta, degli ortaggi, delle uve e dei vini approvano chiaramente il previsto ampliamento. Due di esse si limitano ad osservare che il preventivo è troppo elevato.

Le associazioni ed i gruppi che si occupano della formazione professionale si sono dichiarati d'accordo con il disegno di decreto; soltanto la Federazione delle società d'agricoltura della Svizzera romanda esprime, di principio, le medesime riserve della Federazione romanda dei vignaioli. Infine, Scuole tecniche superiori specializzate nella frutticoltura, viticoltura e orticoltura approvano il disegno di decreto.

Concludendo, costatiamo che la stragrande maggioranza dei Cantoni delle organizzazioni e delle scuole consultate è convinta della necessità di ampliare la Scuola di Wädenswil e approvano pertanto il disegno di decreto, oggetto del presente messaggio.

48

Decreto federale

Disegno

concernente un contributo straordinario per i nuovi edifici della Scuola tecnica superiore di ortovitif rutticoltura di Wädenswil (Centro di formazione a livello di scuola tecnica, scuola speciale e corsi professionali)

L'Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 31bis capoverso 2, 32 e 34ter capoverso 1 lettera g della Costituzione federale; visto il messaggio del Consiglio federale del 22 novembre 1978 *>, decreta:

Art. l 1

Per la costruzione dei nuovi edifici della Scuola tecnica superiore di ortivitifrutticoltura di Wädenswil è assegnato un contributo aggiuntivo di 7 275 200 franchi, oltre al sussidio già concesso in virtù del combinato disposto degli articoli 15d della legge del 3 ottobre 19512> sull'agricoltura e 81 capoversi 2 e 3 dell'ordinanza del 25 giugno 1975 3> sulla formazione professionale agricola (OFPA). Il contributo va a carico del fondo vinicolo.

2 II Consiglio federale è autorizzato ad assegnare un supplemento, corrispondente all'aliquota della Confederazione, per le spese che, a causa del rincaro, eccedono il preventivo (indice dei costi edilizi della città di Zurigo del 1° aprile 1978: 166,8 punti). Questo supplemento va a carico del fondo vinicolo.

Art. 2 1 II presente decreto è d'obbligatorietà generale. Esso sottosta al referendum facoltativo.

2 II Consiglio federale stabilisce la sua entrata in vigore.

11 2) 3)

FF 1979 I 21 RS 910.1 RS 915.1 49

Schweizerisches Bundesarchiv, Digitale Amtsdruckschriften Archives fédérales suisses, Publications officielles numérisées Archivio federale svizzero, Pubblicazioni ufficiali digitali

Messaggio concernente un contributo straordinario per i nuovi edifici della Scuola tecnica superiore di ortovitifrutticoltura di Wädenswil (Centro di formazione a livello di scuola tecnica, scuola speciale e corsi professionali) del 22 novembre 1978

In

Bundesblatt

Dans

Feuille fédérale

In

Foglio federale

Jahr

1979

Année Anno Band

1

Volume Volume Heft

02

Cahier Numero Geschäftsnummer

78.074

Numéro d'affaire Numero dell'oggetto Datum

16.01.1979

Date Data Seite

21-49

Page Pagina Ref. No

10 112 762

Das Dokument wurde durch das Schweizerische Bundesarchiv digitalisiert.

Le document a été digitalisé par les. Archives Fédérales Suisses.

Il documento è stato digitalizzato dell'Archivio federale svizzero.